Bracconaggio industriale in Sardegna.


Tordo bottaccio (Turdus philomelos, foto Raniero Massoli Novelli)

Tordo bottaccio (Turdus philomelos, foto Raniero Massoli Novelli)

Importante operazione contro il bracconaggio della Polizia stradale lungo la S.S. n. 131.

Quattro pregiudicati quartesi sono stati trovati con più di 5 mila Tordi uccisi (circa 300 chilogrammi di peso complessivo) stipati in un furgone Fiat Doblò.

Non possiamo che chiedere l’inasprimento, una buona volta, delle pene per quello che è a tutti gli effetti un vero e proprio furto ai danni del patrimonio faunistico della Collettività, avverso il quale da anni vengono condotte dalla Lega per l’Abolizione della Caccia specifiche campagne anti-bracconaggio con la finalità di supportare la quotidiana attività del Corpo forestale e di vigilanza ambientale, dei Carabinieri, della Polizia di Stato.

"grive" sequestrate

“grive” sequestrate

Seppure in diminuzione, il bracconaggio continua ad essere un’attività illegale e distruttiva del patrimonio ambientale (si stimano un centinaio di bracconieri “fissi” + circa duecento “occasionali” nella sola Capoterra). Il giro di affari è di sensibili dimensioni: basti pensare che una sola griva (spiedo di 8 tordi, de pillonis de tàccula) costa al mercato illegale un centinaio di euro al dettaglio.

Tuttavia fra i principali “fruitori” finali del bracconaggio sembrano proprio essere alcuni noti ristoranti del Cagliaritano, come già riscontrato nei mesi scorsi, nei confronti dei quali appaiono necessarie ispezioni senza preavviso da parte delle Forze dell’ordine.  Da non tralasciare il controllo, soprattutto nel periodo delle festività natalizie, dei mercati pubblici, nonché l’esportazione verso nuovi mercati nella Penisola, come il Veneto, come recentemente ipotizzato.

La caccia di frodo è, infatti, un reato contravvenzionale punito dalla legge n. 157/1992 e s.m.i. con sanzioni penali (art. 30) e con sanzioni amministrative (art. 31), nonché dalla legge regionale Sardegna n. 23/1998 e s.m.i. (art. 74).

Sanzioni, però, troppo contenute per punire efficacemente questi malfattori.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus           Lega per l’Abolizione della Caccia

 

trappola "armata" a terra (con un corbezzolo per esca)

trappola “armata” a terra (con un corbezzolo per esca)

 

bracconiere intento a smagliare un tordo dalla rete

bracconiere intento a smagliare un tordo dalla rete

A.N.S.A., 15 febbraio 2017
Bloccati bracconieri con 5000 tordi. Operazione notturna della Polizia stradale vicino a Giave.

Oltre cinquemila tordi, per circa 300 chilogrammi, sono stati sequestrati nella notte dalla Polizia stradale del distaccamento di Macomer. Durante il controllo di un furgone Doblò, alle 2:30, sulla statale 131 vicino al bivio di Giave, hanno trovato i volatili e per i quattro che viaggiavano sul mezzo – tutti fra i 45 e i 57 anni, di Quartu Sant’Elena, con precedenti penali – sono scattate le denunce per commercio di animali soggetto a protezione faunistica e bracconaggio. I tordi, secondo una prima ipotesi degli investigatori, potrebbero essere stati cacciati nella zona della Nurra di fronte all’Asinara. Sul fatto indaga la Polstrada in collaborazione con il Corpo Forestale.

 

da La Nuova Sardegna, 15 febbraio 2017
Macomer, tre quintali di tordi nascosti nell’auto: denunciate quattro persone.

La polizia stradale ha fermato un furgone Fiat Doblò a un posto di blocco e ha fatto la scoperta. Probabilmente erano stati cacciati in alcune oasi protette del nord Sardegna.

 

trappola avifauna

trappola avifauna

da L’Unione Sarda, 15 febbraio 2017
Cinquemila tordi nascosti nel furgone: denunciati quattro bracconieri di Quartu. (Fabio Ledda).

 

da Sardinia Post, 15 febbraio 2017
Bracconieri bloccati con 5000 tordi a Giave, quattro denunce.

 

 

 

 

bracconaggio, Tordo al laccio

bracconaggio, Tordo al laccio

(foto C.F.V.A., Raniero Massoli Novelli, S.D., archivio GrIG)

 

Annunci
  1. capitonegatto
    febbraio 18, 2017 alle 10:34 am

    Solo denunciati ? Presi sul fatto , e con la refurtiva andavano messi in galera x direttissima.

    • Carlo Forte
      febbraio 19, 2017 alle 2:41 pm

      Mi sembra di udire la risposta”cosa li arrestiamo a fare se poi li liberano”……..

    • Pietro Pirredda - Arzachena (Sardegna)
      febbraio 21, 2017 alle 2:36 pm

      Scusate ma siamo in Italia. Non è possibile che uno vada in galera per bracconaggio, maltrattamenti di animali, ecc. e non ci vada per reati puniti dal codice penale in modo più aspro.
      Tutto deve essere proporzionato insomma.
      Sono d’accordo con Carlo Forte che auspica maggiori controlli in ristoranti e agriturismi vari. Il bracconaggio di questa specie (tordi) è specialmente sviluppato nel sud-ovest Sardegna dove, si dice, anticamente vi era un tradizione radicata. La Legge ora non lo prevede punto e basta pertanto si tratta di reato.

      • febbraio 21, 2017 alle 11:27 pm

        purtroppo Pietro ha pienamente ragione: a mio parere, c’è una gravissima sottovalutazione sul piano penale e della sicurezza riguardo parecchi reati, fra cui quelli ambientali: l’arresto in flagranza di reato non sarebbe sproporzionato come in altri casi penalmente rilevanti.

        Stefano Deliperi

  2. Cristiana Verazza
    febbraio 18, 2017 alle 12:43 pm

    Prima o poi resteranno intrappolati nelle loro stesse reti. Miserabili assassini. Possibile che questa gente venga solo denunciata nonostante la flagranza di reato??? 😡

  3. Carlo Forte
    febbraio 20, 2017 alle 2:55 pm

    Penso che una grande colpa vada agli acquirenti,ristoratori e consumatori…..

  4. febbraio 21, 2017 alle 11:24 pm

    da La Nuova Sardegna, 21 febbraio 2017
    Piazzava lacci per catturare cinghiali, bracconiere nei guai.
    L’uomo è stato sorpreso dagli uomini del corpo forestale nelle campagne di Muravera: http://lanuovasardegna.gelocal.it/cagliari/cronaca/2017/02/20/news/bracconiere-sorpreso-dai-forestali-nelle-campagne-di-muravera-1.14909337?ref=hfnscaer-3

  5. febbraio 22, 2017 alle 2:50 pm

    da La Nuova Sardegna, 22 febbraio 2017
    Galtellì, trovate dai carabinieri trappole per cinghiali e munizioni.
    Erano nascoste nella casa di un giovane di 20 anni che è stato denunciato: http://lanuovasardegna.gelocal.it/nuoro/cronaca/2017/02/22/news/galtelli-trovate-dai-carabinieri-trappole-per-cinghiali-e-munizioni-1.14919211

  6. febbraio 23, 2017 alle 3:45 pm

    una buona notizia.

    A.N.S.A., 22 febbraio 2017
    Disegno di legge per carcere a chi uccide specie protette.
    Al Senato presentato ddl ‘delitti contro flora e fauna protette’: http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/animali/2017/02/22/disegno-di-legge-per-carcere-a-chi-uccide-specie-protette_5ec4d176-96db-47ab-9709-00d7b4b7a7cf.html

  7. marzo 1, 2017 alle 2:44 pm

    da Sardinia Post, 28 febbraio 2017
    Operazione antibracconaggio nel Sulcis, via 1500 trappole: http://www.sardiniapost.it/cronaca/operazione-antibracconaggio-nel-sulcis-via-1500-trappole/

  8. marzo 6, 2017 alle 2:42 pm

    da Sardinia Post, 5 marzo 2017
    Bracconaggio, le denunce e il mercato nero di volatili e selvaggina. (Manuel Scordo): http://www.sardiniapost.it/cronaca/bracconaggio-le-denunce-e-il-mercato-nero-di-volatili-e-selvaggina/

  9. marzo 8, 2017 alle 2:48 pm

    pazzesco! A Parigi bracconaggio in uno zoo!

    A.N.S.A., 8 marzo 2017
    Parigi, bracconieri uccidono rinoceronte allo zoo. Ladri in azione per rubare il corno. (http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/animali/2017/03/07/parigi-uccidono-rinoceronte-allo-zoo_3ecd31ec-16a6-411f-9648-f601636abd88.html)

    Hanno barbaramente ucciso un rinoceronte e poi hanno rubato il corno con una motosega. Il dramma si è consumato questa notte, nello zoo di Thoiry, nel dipartimento francese delle Yvelines, alle porte di Parigi.
    Vince – questo il nome dell’animale – è stato ritrovato morto questa mattina, alle 9:30, dal personale veterinario dello zoo.
    Dai primi elementi risulta che è stato freddato con tre colpi d’arma da fuoco in testa. Il corno, precisa il quotidiano Le Parisien, è stato poi tagliato con una sega elettrica. Vince si trovava nella cosiddetta ‘riserva africana’ del parco. Il giornale riferisce che uno dei killer ha forzato il portone, situato sul retro dello zoo, prima di penetrare nell’edificio che ospita tre rinoceronti. “E’ possibile che non abbiano avuto il tempo di attaccare le altre bestie”, dice una fonte vicina all’inchiesta. Un corno di rinoceronte vale tra i 30.000 e i 40.000 euro. In Cina gli vengono addirittura riconosciute proprietà afrodisiache. Secondo la stampa francese, pare sia la prima volta che accade una cosa del genere in uno zoo d’Europa. In genere, i ladri sottraggono le corna nelle vendite all’asta o in altri luoghi di esposizione. Vince era arrivato nel parco di Thoiry nel 2015. Nessuno si sarebbe mai immaginato una fine del genere.

  10. marzo 22, 2017 alle 2:46 pm

    A.N.S.A., 21 marzo 2017
    Bracconaggio, 12 indagati nel Sulcis. Operazione del Corpo forestale, sequestrate trappole e reti. (http://www.ansa.it/sardegna/notizie/2017/03/21/bracconaggio-12-indagati-nel-sulcis_51fa8e41-2d15-4864-b680-d801766bda1a.html)

    CAGLIARI, 21 MAR – Dodici persone denunciate, 100 reti, 120 cavetti d’acciaio e 350 trappole rimosse. È il bilancio dell’attività di controllo, da novembre 2016 al febbraio scorso, effettuata dal Corpo forestale di Iglesias mirata a frenare il bracconaggio.
    Sotto i riflettori sono finite le zone di Santadi, Nuxis, Piscinas, Villaperuccio, Giba, Narcao e Tratalias all’interno delle quali gli agenti della Forestale hanno trovato trappole e le reti per catturare la selvaggina. Indagati 12 bracconieri per aver utilizzato le trappole anche in zone protette o per aver praticato la caccia senza l’abilitazione.

    _________________________

    da Sardinia Post, 21 marzo 2017
    Bracconaggio, dodici indagati a Iglesias: trappole usate in zone protette: http://www.sardiniapost.it/cronaca/bracconaggio-dodici-indagati-a-iglesias-trappole-usate-in-zone-protette/

  11. marzo 23, 2017 alle 3:55 pm

    cacciatori e bracconieri.

    A.N.S.A., 23 marzo 2017
    Due bracconieri denunciati da Forestale. A Dolianova sequestrati fucili, munizioni e torce. (http://www.ansa.it/sardegna/notizie/2017/03/23/due-bracconieri-denunciati-da-forestale_de23dc70-0711-4724-b5f0-05bc7477ea96.html)

    CAGLIARI, 23 MAR – Nuova operazione antibracconaggio del Corpo forestale in provincia di Cagliari. Due cacciatori di 49 e 58 anni sono stati denunciati per “esercizio della caccia in periodo non consentito”.
    Sequestrati anche due fucili calibro 12, munizioni e torce per abbagliare gli animali.

    _______________

    da La Nuova Sardegna, 23 marzo 2017
    Dolianova, nei guai due bracconieri sorpresi dalla Forestale.
    L’operazione condotta dalle stazioni di Dolianova e Sinnai ha portato alla denuncia di due persone e al sequestro di due fucili. (Luciano Onnis) (http://lanuovasardegna.gelocal.it/cagliari/cronaca/2017/03/23/news/dolianova-nei-guai-due-bracconieri-sorpresi-dalla-forestale-1.15077632?ref=hfnscaer-1)

    I due uomini sono stati bloccati in località Is Conillus, nelle campagne di Dolianova, mentre si appostavano armati di fucile nelle vicinanze di due postazioni di caccia predisposte con mandorle e granoturco.
    I due non hanno posto resistenza e hanno consegnato i fucili a cui erano state collegate le torce per abbagliare gli animali.
    Nei loro confronti oltre alla denuncia è scattata la revoca della licenza per il porto di fucile e l’autorizzazione per la caccia.

  12. aprile 3, 2017 alle 10:30 pm

    da La Nuova Sardegna, 3 aprile 2017
    Piazzavano un micidiale tubo-fucile per la selvaggina nel bosco, arrestati padre e figlio.
    I due uomini, entrambi di Maracalagonis, sono stati sorpresi dagli agenti del corpo forestale mentre armeggiavano con l’arma per la caccia di frodo che può diventare pericolosissima per gli ignari passanti: http://lanuovasardegna.gelocal.it/cagliari/cronaca/2017/04/03/news/piazzavano-un-micidiale-tubo-fucile-per-la-selvaggina-nel-bosco-arrestati-padre-e-figlio-1.15137540?ref=hfnscaec-5

    _______________

    da L’Unione Sarda, 3 aprile 2017
    Maracalagonis: padre e figlio a caccia di frodo. Arrestati dalla Forestale: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2017/04/03/maracalagonis_padre_e_figlio_a_caccia_di_frodo_arrestati_dalla_fo-68-585939.html

  13. aprile 15, 2017 alle 11:52 am

    da La Nuova Sardegna, 15 aprile 2017
    Sarroch, l’arsenale dei bracconieri in un ovile nel parco a Monti Nieddu.
    Denunciato un 53enne ma anche altre persone sono finite nel mirino dei forestatli di diversi reparti. (Luciano Onnis): http://lanuovasardegna.gelocal.it/cagliari/cronaca/2017/04/15/news/sarroch-l-arsenale-dei-bracconieri-in-un-ovile-nel-parco-a-monti-nieddu-1.15201137?ref=hfnscaec-6

    _______________

    da Casteddu online, 15 aprile 2017
    Bracconaggio nel Parco Regionale, denunciato un uomo a Sarroch.
    Cagliari, il Corpo Forestale sequestra materiale per bracconaggio. (Fiorella Garofalo): http://www.castedduonline.it/cagliari/centro-storico/46336/bracconaggio-nel-parco-regionale-denunciato-un-uomo-a-sarroch.html

  14. maggio 8, 2017 alle 2:46 pm

    da La Nuova Sardegna, 5 maggio 2017
    Trappole con cavi d’acciaio per i cinghiali, denunciato cacciatore 41enne.
    Operazione antibracconaggio del corpo forestale nelle campagne di San Vito. (Gian Carlo Bulla): http://lanuovasardegna.gelocal.it/cagliari/cronaca/2017/05/05/news/trappole-con-cavi-d-acciaio-per-i-cinghiali-denunciato-cacciatore-41enne-1.15292631?ref=hfnscaec-3

  15. giugno 23, 2017 alle 2:48 pm

    da L’Unione Sarda, 23 giugno 2017
    Muravera, bracconiere sorpreso a caccia a Colostrai: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2017/06/23/muravera_bracconiere_sorpreso_a_caccia_a_colostrai-68-615456.html

  16. luglio 13, 2017 alle 2:48 pm

    A.N.S.A., 13 luglio 2017
    Due bracconieri beccati con un cinghiale.
    Operazione della Forestale,è scattato il sequestro e la denuncia: http://www.ansa.it/sardegna/notizie/2017/07/13/due-bracconieri-beccati-con-un-cinghiale_eca32832-530e-42d1-9fca-562981644ae7.html

  17. luglio 14, 2017 alle 2:48 pm

    da L’Unione Sarda, 14 luglio 2017
    Si appostano al parco di Gutturu Mannu col fucile carico: denunciati per bracconaggio: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2017/07/14/si_appostano_al_parco_di_gutturu_mannu_col_fucile_carico_denuncia-68-623095.html

  18. agosto 12, 2017 alle 6:30 pm

    da Sardinia Post, 12 agosto 2017
    Bracconaggio e caccia notturna in zona vietata, denunciato 55enne di Sinnai: http://www.sardiniapost.it/cronaca/bracconaggio-caccia-notturna-zona-vietata-denunciato-55enne-sinnai/

  19. agosto 30, 2017 alle 9:55 pm

    a Fabriano.

    da Sardinia Post, 39 agosto 2017
    Aquila reale ferita, Cc denunciano un uomo a Fabriano.
    Avrebbe sparato per difendere galline, rischia 18 mesi carcere: http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/animali/2017/08/30/aquila-reale-ferita-cc-denunciano-un-uomo-a-fabriano_2811b559-2544-4e71-a863-f87d78adb4f2.html

  20. ottobre 3, 2017 alle 6:12 pm

    da L’Unione Sada, 3 ottobre 2017
    Abbattono tre cinghiali: Teti, denunciati due cacciatori di frodo: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2017/10/03/abbattono_tre_cinghiali_teti_denunciati_due_cacciatori_di_frodo-68-651323.html

  1. febbraio 18, 2017 alle 9:03 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: