Home > "altri" animali, biodiversità, coste, difesa del territorio, mare, paesaggio, sostenibilità ambientale > Lasciate in pace le Nacchere, anche a Cugnana!

Lasciate in pace le Nacchere, anche a Cugnana!


Nacchere (Pinna nobilis L.)

Nacchere (Pinna nobilis L.)

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha inoltrato (2 febbraio 2016) una specifica richiesta di informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti riguardo l’avvenuta autorizzazione con provvedimento conclusivo del procedimento S.U.A.P. Comune Olbia n. 344 del 7 ottobre 2015[1] della realizzazione di un pontile galleggiante e opere connesse da parte della Società Le Alghe in a.s. di Novigli Giovanni & C. in loc. Baia degli Asfodeli – Cugnana, in Comune di Olbia (OT).

Coinvolti la Regione autonoma della Sardegna (Direzioni generali del demanio e della pianificazione urbanistico territoriale, Servizi tutela della natura e valutazione impatti), la Gestione commissariale della Provincia di Olbia Tempio, la Soprintendenza per le Belle Arti e il Paesaggio di Sassari, l’Agenzia delle Dogane, la Capitaneria di Porto di Olbia, il Comune di Olbia, mentre è stata informata per opportuna conoscenza la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Tempio Pausania.

I lavori appaiono recentemente iniziati.

Olbia, Baia degli Asfodeli

Olbia, Baia degli Asfodeli

La piccola Baia degli Asfodeli è già interessata da una struttura di servizio alla nautica con pontile e nelle sue acque sono presenti numerosi esemplari di Nacchere (Pinna nobilis), tutelate dalla direttiva n. 92/43/CEE (allegato IV) sulla salvaguardia degli habitat naturali e semi-naturali, la fauna, la flora. Appartiene al demanio marittimo (artt. 822 e ss. cod. civ.) ed è tutelata con specifico vincolo paesaggistico (decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.), nonché con vincolo di conservazione integrale (legge regionale n. 23/1993).

In sede di conferenza di servizi non risultano nemmeno convocate le Amministrazioni pubbliche competenti in materia doganale, di rispetto dei limiti demaniali e per la posa in mare delle strutture di ancoraggio del pontile, per cui è stata chiesta la revoca o l’annullamento del provvedimento di autorizzazione.

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus auspica una rivalutazione della complessiva situazione basata in primo luogo sul buon senso, in considerazione del fatto che ulteriori strutture nautiche provocherebbero di fatto l’impossibilità di fruizione pubblica della piccola spiaggia.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

_________________________________________________

[1] previa Dichiarazione Unica Autocertificativa per la realizzazione di un intervento relativo ad Attività Produttive – DUUAP (art. 1, comma 21°, della legge regionale n. 3/2008) prot.n. 77913 dell’11 agosto 2015.

 

Olbia, Baia degli Asfodeli (foto www.lomarine.it)

Olbia, Baia degli Asfodeli (foto http://www.lomarine.it)

(foto http://www.lomarine.it, per conto GrIG, P.T., archivio GrIG)

Annunci
  1. febbraio 3, 2016 alle 3:03 pm

    da La Nuova Sardegna, 3 febbraio 2016
    Un pontile minaccia le nacchere. Gli ambientalisti del Gruppo d’intervento giuridico accusano: l’area è sottoposta a vincoli e tutele: http://lanuovasardegna.gelocal.it/olbia/cronaca/2016/02/03/news/un-pontile-minaccia-l-oasi-delle-nacchere-1.12892739

    ___________________________________________________________

    da Olbia.it, 2 febbraio 2016
    Olbia, pontili a Cugnana: il Grig informa la Procura: http://www.olbia.it/olbia-pontili-cugnana-grig-gruppo-intervento-giuridico-procura-olbia-02-02-2016/

  2. fabio
    febbraio 5, 2016 alle 3:11 pm

    Buongiorno, non capisco bene l’articolo , qui si parla di molo galleggiante , cosa c’entrano le Pinna nobilis? C’e’ stata una valutazione di incidenza? Non metteranno i corpi morti sulla stessa “nobilis”? E soprattutto nell’area sono già presenti altri moli , potete darmi maggiori delucidazioni sulle problematiche da Voi sollevate? Vorrei capire anche per aver chiaro il tema , attività umane e tutela territorio , dove e come sono i confini fra uno e l’altro . Qui nel particolare vorrei capire come i moli galleggianti impattino e dove siano i dubbi visto che l’area in esame presente altri pontili galleggianti.

    Grazie

    Fabio

    • Occhio nudo
      febbraio 5, 2016 alle 4:22 pm

      Infatti, si tratta di “ulteriori” strutture nautiche che sommate alle altre potrebbero avere un impatto negativo sulla pinna nobilis, non è difficile da capire.

    • febbraio 5, 2016 alle 9:29 pm

      buonasera Fabio, i pontili galleggianti vengono ancorati al fondale marino, com’è ovvio. In quel fondale sono presenti numerosi esemplari di Pinna nobilis. Non sappiamo se sia stata effettuata la procedura di valutazione di incidenza ambientale.

      • fabio
        febbraio 5, 2016 alle 10:00 pm

        La ringrazio della risposta, sò come ho scritto che vanno ancorati al fondo marino(con corpi morti) per questo volevo capire meglio a cosa era volta la vostra richiesta : ad acquisire la valutazione di incidenza . Ma c’e’ stato parere e valutaizone del ex S.A.V.I. ?

      • febbraio 5, 2016 alle 10:09 pm

        non risulta.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: