Home > aree urbane, beni culturali, difesa del territorio, giustizia, paesaggio, pianificazione > Sentenza sui lavori contestati a Tuvixeddu (Cagliari): condanne, assoluzioni, prescrizioni.

Sentenza sui lavori contestati a Tuvixeddu (Cagliari): condanne, assoluzioni, prescrizioni.


Cagliari, Tuvixeddu, area archeologica, "gabbionate" incombenti sulle tombe (oggetto di procedimento penale)

Cagliari, Tuvixeddu, area archeologica, “gabbionate” incombenti sulle tombe (oggetto di procedimento penale)

Si è concluso il dibattimento penale  su presunti abusi compiuti nell’area archeologica di Tuvixeddu (Cagliari),  Il pubblico ministero Daniele Caria aveva chiesto quattro condanne e due assoluzioni,  ma il Tribunale di Cagliari (I Sezione), presieduto da Mauro Grandesso, ha statuito la condanna soltanto dell’ex Soprintendente ai beni archeologici Vincenzo Santoni a un anno di reclusione, interdizione dai pubblici uffici, pagamento delle spese processuali con i benefici della condizionale e della non menzione per aver dichiarato falsamente che le ulteriori tombe rinvenute fossero nell’area già tutelata con il vincolo storico-archeologico.    Assoluzione per l’altro capo di imputazione (abuso d’ufficio).

Assoluzioni e prescrizioni per l’archeologa Donatella Salvi, per i dirigenti comunali Paolo Zoccheddu e Giancarlo Manis, per l’imprenditore Raimondo Cocco e il direttore dei lavori Fabio Angius.

Il processo – nel quale si sono costituite parte civile le associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra grazie al prezioso operato dell’avv. Lia Pacifico – ha visto, in particolare, la dichiarazione di prescrizione per le opere (fioriere in pietrame, ecc.) poste sopra alcune tombe puniche, oggi in parte rimosse.

Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra

Cagliari, Tuvixeddu, area archeologica (tombe puniche)

Cagliari, Tuvixeddu, area archeologica (tombe puniche)

 

 

da L’Unione Sarda on line, 10 maggio 2013

Tuvixeddu, l’ex Sovrintendente Santoni condannato a un anno per falso.

Un anno di reclusione per falso all’ex sovrintendente dei Beni archeologici, Vincenzo Santoni, che aveva negato i nuovi ritrovamenti di tombe, ma cadono tutte le accuse dei reati più gravi.

Assolti e prosciolto col non doversi procedere per l’archeologa Donatella Salvi, il dirigente comunale Paolo Zoccheddu, il funzionario Giancarlo Manis, oltre che per il costruttore Raimondo Cocco e il direttore dei lavori Fabio Angius.

E’ la sentenza pronunciata dalla prima Sezione penale del Tribunale di Cagliari al termine del processo per i presunti abusi commessi sul colle di Tuvixeddu, che ospita la più estesa necropoli punica del Mediterraneo.

Il pm Daniele Caria aveva sollecitato quattro condanne e due assoluzioni. L’accusa aveva chiesto due anni di reclusione per l’ex soprintendente Santoni, e un anno e sei mesi per l’archeologa Salvi. Stessa pena chiesta per Zoccheddu, mentre per Manis era stato sollecitato un anno di carcere. Per Cocco e Angius anche il pm aveva proposto l’assoluzione.

Al centro dell’indagine condotta dal pm Caria e dagli agenti del Corpo forestale ci sono la realizzazione delle fioriere all’interno del parco, ma anche i presunti illeciti legati al voto della Commissione Paesaggio col quale fu respinta l’estensione del vincolo archeologico, nonchè l’autorizzazione a costruire un palazzo.

Santoni era accusato di aver attestato il falso in Commissione sostenendo che alcune tombe rinvenute dopo il vincolo imposto nel 1997 si trovassero all’interno dell’area già protetta. Inoltre, sempre secondo quanto sostenuto dall’accusa, il sovrintendente non si sarebbe astenuto nel corso della Commissione nonostante la figlia lavorasse come progettista per conto della Nuova Iniziative Coimpresa, società del gruppo Cualbu che stava realizzando l’intervento a Tuvixeddu.

Tuvixeddu, tombe romane ad arcosolio in degrado

Tuvixeddu, tombe romane ad arcosolio in degrado

(foto S.D., archivio GrIG)

  1. maggio 10, 2013 alle 5:22 pm

    da CagliariPad, 10 maggio 2013
    Tuvixeddu, l’ex sovrintendente Santoni condannato a un anno per falso.
    Per l’ex funzionario del Ministero cadono però le altre accuse. Assolti Donatella Salvi, il dirigente comunale Zoccheddu e il funzionario Manis e il costruttore Cocco: http://www.cagliaripad.it/news.php?page_id=2720

    _____________

    da Sardinia Post, 10 maggio 2013
    Tuvixeddu, l’ex soprintendente Santoni condannato per falso: http://www.sardiniapost.it/cronaca/tuvixeddu-lex-soprintendente-santoni-condannato-per-falso/

  2. maggio 11, 2013 alle 11:24 am

    da La Nuova Sardegna, 11 maggio 2013
    Tuvixeddu, condannato Santoni. Un anno: il soprintendente mentì sui vincoli. Assoluzione per gli altri imputati. (Mauro Lissia)

    CAGLIARI. Dopo l’accordo di programma che nel 2000 ha dato il via libera al progetto immobiliare su Tuvixeddu sono venute alla luce 1166 sepolture punico-romane, ma per il sovrintendente archeologico Vincenzo Santoni non era proprio il caso che la commissione regionale del paesaggio allargasse il vincolo di tutela: per lui il vecchio perimetro bastava a proteggere l’intera necropoli. Quella certezza, fondata su una rappresentazione non veritiera della realtà, è costata all’ex dirigente ministeriale la condanna a un anno di reclusione con la condizionale e all’interdizione dai pubblici uffici per lo stesso periodo. Per i giudici del tribunale Santoni è colpevole di falso ideologico aggravato e il verbale formato dalla commissione del paesaggio il 21 febbraio 2007, quello che contiene le sue valutazioni, è stato dichiarato falso nel dispositivo firmato dal presidente del tribunale Mauro Grandesso. Alla lettura del verdetto l’ex sovrintendente ha sorriso ma è rimasto in silenzio. La condanna di Santoni è importantissima per l’ufficio legale della Regione, che appena una settimana fa ha incassato una pesante sconfitta nel giudizio arbitrale sui presunti danni arrecati dalla Regione al costruttore, che ammonterebbero a 77,8 milioni di euro: secondo due dei tre arbitri – l’ex magistrato Giovanni Olla è di parere opposto – il vincolo non era necessario per le stesse ragioni sostenute da Santoni in quell’ormai celebre seduta della commissione regionale paesaggio. Ora c’è una sentenza penale che conferma il pronunciamento di marzo 2011 del Consiglio di Stato: i nuovi ritrovamenti ci sono e quindi il vincolo per notevole interesse pubblico era pienamente giustificato. Un argomento forte per il giudizio d’appello davanti ai magistrati ordinari, cui la Regione si appresta a rivolgersi per chiedere la riforma di un lodo arbitrale sul quale indaga la Procura della Repubblica. Gli atti sono stati già acquisiti formalmente dalla polizia giudiziaria. Santoni, che era difeso dall’avvocato Pierluigi Concas, è uscito assolto da due contravvenzioni e da due abusi d’ufficio fra cui quello che il pm Daniele Caria gli contestava per la posizione della figlia, che all’epoca lavorava come ingegnere per il gruppo Cualbu, titolare del piano immobiliare su Tuvixeddu: il magistrato era convinto che il sovrintendente volesse bloccare i nuovi vincoli imposti dalla giunta Soru per salvare il progetto di Nuova Iniziative Coimpresa, ma il tribunale ha deciso che questo fatto non sussiste. Assieme all’archeologa Donatella Salvi, a Santoni era imputato di aver dato il via libera alla costruzione di un palazzo in via Sant’Avendrace che avrebbe compromesso la luce e il decoro dell’area archeologica: assolti entrambi per non aver commesso il fatto. Per questo stesso episodio erano finiti sotto accusa e sono stati assolti anche il costruttore Raimondo Cocco e il direttore dei lavori Fabio Angius. Tra prescrizioni e assoluzioni escono indenni dal processo tutti gli altri imputati: l’ex dirigente dell’edilizia privata comunale Paolo Zoccheddu finito sotto accusa per danneggiamento e il funzionario Giancarlo Manis, imputati assieme a Santoni e Salvi per la costruzione delle grandi fioriere in ferro, pietre e calcestruzzo nella zona tutelata a ridosso dell’area sepolcrale: l’intervento, peraltro orrendo, era difforme dal progetto esecutivo, ma il sito – ha stabilito il tribunale – è stato ripristinato e parte degli abusi è prescritta. Il pm Caria aveva chiesto al tribunale la condanna a due anni di reclusione per Santoni, un anno e mezzo per la Salvi e per Zoccheddu, un anno per Manis. Per Cocco e Angius era stato lo stesso pm a chiedere al tribunale l’assoluzione. Gli imputati erano difesi da Mariano e Massimo Delogu, Massimiliano Ravenna, Agostinangelo Marras, Michele Loy e Benedetto Ballero.

  3. Shardana
    maggio 12, 2013 alle 9:09 am

    Riuscirà la sardegna a scrollarsi di dosso sti parassiti che la stanno dissanguando?

  4. maggio 25, 2013 alle 2:48 pm

    L’ha ribloggato su Il Blog di Fabio Argiolas.

  5. luglio 8, 2014 alle 4:39 pm

    non è successo nulla.

    A.N.S.A., 8 luglio 2014
    Tuvixeddu: assolto in appello Santoni.
    In primo grado era stato condannato a un anno per falso:http://www.ansa.it/sardegna/notizie/2014/07/08/tuvixeddu-assolto-in-appello-santoni_d3011348-a94f-41bb-a383-d59fc5a3cb05.html

    ____________________________________

    da Sardinia Post, 8 luglio 2014
    Tuvixeddu, assolto in appello l’ex sovrintendente Santoni: http://www.sardiniapost.it/cronaca/tuvixeddu-assolto-in-appello-lex-sovrintendente-santoni/

    _________________________________________

    da L’Unione Sarda, 8 luglio 2014
    Tuvixeddu: assolto ex sovrintendente. L’appello cancella condanna a un anno. Assolto in appello perché il fatto non sussiste. E’ stata cancellata la condanna ad anno di reclusione per falso all’ex sovrintendente dei Beni archeologici Vincenzo Santoni, che per l’accusa aveva negato i nuovi ritrovamenti di tombe di Tuvixeddu: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca_sardegna/2014/07/08/tuvixeddu_assolto_ex_sovrintendente_l_appello_cancella_condanna_a_un_anno-6-376701.html

  1. maggio 10, 2013 alle 4:16 pm
  2. maggio 18, 2013 alle 8:17 am

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: