Home > aree urbane, beni culturali, biodiversità, coste, difesa del territorio, escursioni guidate, mare, paesaggio, sostenibilità ambientale > Grande successo delle escursioni di primavera sulla Sella del Diavolo!

Grande successo delle escursioni di primavera sulla Sella del Diavolo!


Cagliari, Sella del Diavolo, Torre costiera medievale e postazione II guerra mondiale

Cagliari, Sella del Diavolo, Torre costiera medievale e postazione II guerra mondiale

Oltre 150 persone, suddivise in vari gruppi, hanno complessivamente partecipato alle due escursioni di primavera sul sentiero naturalistico e archeologico della Sella del Diavolo (Cagliari) per sabato 13 e domenica 14 aprile 2013.

Purtroppo fra le tante vittime della crisi economica quest’anno c’è anche la Settimana della Cultura, ma le associazioni ecologiste Amici della TerraGruppo d’Intervento Giuridico hanno ritenuto opportuno proporle per venire incontro alle tante richieste pervenute in queste settimane.

Ed è stata una scelta felice, per la grande soddisfazione dei partecipanti, grazie alla preziosa opera di Francesca, Cristiana, Franco, Valentina, Stefano che hanno illustrato le testimonianze storiche e le particolarità naturalistiche di un vero e proprio gioiello del Mediterraneo.

Il sentiero naturalistico ed archeologico della Sella del Diavolo, operativo da ben dieci anni e promosso delle associazioni ecologiste Amici della TerraGruppo d’Intervento Giuridico, è uno dei pochi “gioielli” naturalistici e culturali di Cagliari ad esser fruibile tutto l’anno.

Cagliari, un gruppo di escursionisti alla partenza del sentiero naturalistico e archeologico della Sella del Diavolo (aprile 2013)

Cagliari, un gruppo di escursionisti alla partenza del sentiero naturalistico e archeologico della Sella del Diavolo (aprile 2013)

Sono ormai oltre 10 mila gli escursionisti accompagnati dalle guide ecologiste a conoscere questo splendido gioiello ambientale e culturale del Mediterraneo.

Non solo.  Spesso e volentieri è stato inserito in manifestazioni pubbliche nazionali e internazionali, quali la Settimana della Cultura e le Giornate europee del Patrimonio, con la partecipazione di centinaia di escursionisti, nonché decine e decine di escursioni guidate per scuole e studenti di ogni ordine e grado, sempre con grande successo di pubblico e mai con il benché minimo incidente di qualsiasi natura.

Infatti, il sentiero dai pallini verdi non conduce alle aree di demanio marittimo oggetto dell’ordinanza della Capitaneria di Porto di Cagliari n. 47 del 30 luglio 1987 , integrata dalla successiva n. 48 del 4 agosto 1987, che inibisce l’accesso al litorale posto alla base della Sella del Diavolo a causa di frane.

A breve (si spera) saranno posti in essere modesti interventi per limitare l’accesso ai punti effettivamente pericolosi del promontorio, alla cui individuazione le associazioni ecologiste Amici della TerraGruppo d’Intervento Giuridico hanno offerto la massima collaborazione.

Cagliari, Sella del Diavolo, cisterna punica

Cagliari, Sella del Diavolo, cisterna punica

Il sentiero è stato predisposto a proprie spese dalle associazioni ecologiste Amici della Terra e Gruppo d’Intervento Giuridico grazie alla collaborazione del Comando Militare autonomo della Sardegna e del Comando Militare Marittimo autonomo in Sardegna, titolari dell’area demaniale militare della Sella del Diavolo.

Si ricorda che, fra le numerosissime escursioni guidate svolte, sono ormai parecchie quelle dedicate a studenti dei vari gradi di istruzione e di tante nazionalità, in base al programma escursionistico curato dal prof. Antonello Fruttu e dalle guide volontarie: chi fosse interessato (al pari di gruppi e comitive) può contattarci all’indirizzo di posta elettronica grigsardegna5@gmail.com.

L’appuntamento per le escursioni è sempre presso il piazzale di Cala Mosca ed è sufficiente portare un paio di calzature comode e robuste ed un po’ di voglia di camminare.

Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra

Cagliari, Sella del Diavolo, ruderi della Torre costiera del Poetto

Cagliari, Sella del Diavolo, ruderi della Torre costiera del Poetto

 

tutto quello che avete sempre voluto sapere, ma mai osato chiedere sulla Sella del Diavolo lo trovate qui: http://selladeldiavolo.wordpress.com.

 

 

 

TG Videolina, 14 aprile 2013

ASSALTO A CALAMOSCA: «OLTRE LE TRANSENNE E I SIGILLI DEI CHIOSCHI»

pannello del sentiero naturalistico e archeologico della Sella del Diavolo

pannello del sentiero naturalistico e archeologico della Sella del Diavolo

(foto S.D., archivio GrIG)

  1. aprile 15, 2013 alle 6:42 PM

    da Sardegna Quotidiano, 15 aprile 2013
    NATURA. SULLA SELLA BOOM DI CAMMINATORI. (Paolo Rapeanu)

    Sotto il sole del fine settimana c’è anche chi ha preferito un tour culturale a un passo dal Poetto, guardando la spiaggia dall’alto. Sono stati oltre 150, tra sabato e ieri, i partecipanti alle due escursioni di primavera sulsentiero naturalistico e archeologico della Sella del Diavolo, organizzate dal Gruppo di intervento giuridico di Stefano Deliperi e dagli Amici della terra. Suddivisi in più gruppi, cagliaritani ma anche turisti hanno potuto ammirare da vicino la torre costiera medievale, la postazione della Seconda guerra mondiale e soprattutto la Sella, punto migliore del promontorio dal quale osservare l’infinito blu di mare e cielo. “L’evento ha avuto un ottimo successo”, dice soddisfatto Stefano Deliperi, presidente Grig, “lo abbiamo fatto come sempre a costo zero, come negli anni passati, nonostante quest’anno sia saltata per ragioni economiche la Settimana della cultura, organizzata dal Ministero di beni e attività culturali”, dice Deliperi.

  2. aprile 25, 2013 alle 1:46 PM

    da CagliariPad, 25 aprile 2013
    ia agli scavi alla Sella del Diavolo, a caccia della chiesa di Sant’Elia e del tempio di Astarte.
    La Giunta comunale ha stanziato 180 mila euro. Il cantiere resterà aperto 7 mesi. Lavoro per 2 archeologi, 1 tecnico di scavo, 4 operai comuni, 2 operai specializzati muratori. A breve il bando: http://www.cagliaripad.it/news.php?page_id=2436

  3. maggio 23, 2013 alle 8:35 PM

    delinquenti!!!

    da CagliariPad, 23 maggio 2013
    Calamosca in fiamme: due incendi. Fumo sino alle case di Sant’Elia.
    Sono dovute intervenire più squadre dei Vigili del fuoco per domare i roghi alimentati dal forte vento. Bruciate sterpaglie e bassa vegetazione: http://www.cagliaripad.it/news.php?page_id=3002

    __________________________

    da L’Unione Sarda on line, 23 maggio 2013
    Cagliari, fiamme a Calamosca e Sant’Elia. I vigili del fuoco spengono i due roghi: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca_sardegna/2013/05/23/cagliari_fiamme_a_calamosca_e_sant_elia_i_vigili_del_fuoco_spengono_i_due_roghi-6-315928.html

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: