Home > difesa del territorio, difesa del verde, parchi naturali, pianificazione > Quale sarà il destino del Bosco Vandra, demanio civico di Rocca d’Evandro?

Quale sarà il destino del Bosco Vandra, demanio civico di Rocca d’Evandro?


Rocca d’Evandro, Bosco Vandra

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha inoltrato (11 giugno 2012) una richiesta di informazioni a carattere ambientale e adozione degli opportuni provvedimenti, relativamente all’adozione del P.U.C. del Comune di Rocca d’Evandro (CE), senza l’avvio della procedura di V.A.S. (Valutazione Ambientale Strategica) in palese contrasto con quanto disposto dal decreto legislativo n. 152/2006 e successive modifiche ed integrazioni con il quale si è dato attuazione in Italia alla direttiva n. 2001/42/CE.

Come noto, la V.A.S. interessa piani e programmi aventi effetti sensibili diretti ed indiretti sull’ambiente e le varie componenti ambientali e la conclusione del relativo procedimento è precedente e vincolante all’approvazione definitiva ed all’efficacia dei piani e programmi ad essa assoggettati e, in base a quanto stabilito dal d. lgs. n. 152/2006, i provvedimenti amministrativi di approvazione adottati senza la previa valutazione ambientale strategica, ove prescritta, sono annullabili per violazione di legge.

Tra le proposte di variante al P.U.C. di Rocca d’Evandro, è prevista una riperimetrazione del Piano per gli Insediamenti Produttivi (P.I.P.) con conseguenti effetti anche sulla originaria perimetrazione del Parco Urbano di Interesse Regionale del medesimo Comune, istituito con deliberazione Giunta regionale della Campania del 29 luglio 2005, n. 1044.

L’obiettivo perseguito dal Comune di Rocca d’Evandro, attraverso le varianti al vigente P.U.C., sarebbe il rilancio dell’economia locale attraverso la realizzazione di un sistema produttivo imperniato sulla filiera dell’estrazione e della lavorazione del basalto quindi, essenzialmente, con l’apertura di una cava di basalto, ad opera raggruppamento d’imprese denominato “Roccamonfina’s Basalt” (costituito dalla CA.MO.TER. S.r.l., dalla Tecno Beton S.r.l., dalla Mignano Calcestruzzi S.r.l., dalla Edil Cave S.r.l. circa la “Valorizzazione produttiva integrata di Acquamara”).

Rocca d’Evandro, Bosco Vandra

Si ricorda che, su parte dei terreni rientranti nell’attuale perimetro del Parco Urbano insistono diritti di uso civico, i quali sono inalienabili, inusucapibili ed imprescrittibili ed una eventuale proposta di modifica della destinazione d’uso dovrà, in ogni caso, tenere conto in primo luogo dell’interesse generale della collettività.

Non è la prima volta che il Gruppo d’Intervento Giuridico interviene, su segnalazione di residenti piuttosto preoccupati,per difendere il Parco Urbano del Bosco Vandra: era accaduto già nel novembre 2010, perchè  l’Amministrazione comunale di Rocca d’Evandro aveva già manifestato con la deliberazione C. C. n. 12/2010, la volontà di attuare la riperimetrazione del Parco Urbano e, al riguardo, l’Area Generale di Coordinamento Governo del Territorio Beni Ambientali e Paesistici della Regione Campania, con nota del 30.11.2010 prot. 2010 0957165, chiedeva al Comune se fossero stati “assunti tutti i vincoli necessari ad una gestione dell’istiuito Parco Urbano improntata al mantenimento dei connotati urbanistici ed ambientali oltre che dei parametri ritenuti rilevanti, tutti sostanzianti la originaria perimetrazione, poi all’approvazione da parte di questa Regione” .

L’associazione Gruppo d’Intervento Giuridico onlus auspica un intervento solerte delle amministrazioni coinvolte a tutela del Parco Urbano di Rocca d’Evandro e delle sue principali funzioni di sviluppo sostenibile e gestione integrata delle risorse, nell’ottica dell’acquisizione, da parte delle collettività locali, della capacità di utilizzare in modo ottimale e congruente il patrimonio costituito dalle risorse naturali e culturali, poichè gli stessi beni culturali e ambientali sono in grado di produrre ricchezza se correttamente utilizzati come risorsa economica, come d’altra parte previsto dalle Linee guida per l’istituzione del sistema dei parchi urbani di interesse regionale elaborate dall’Assessore all’Urbanistica, Politica del Territorio, Tutela Beni Paesistico-Ambientali e Culturali della Regione Campania.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

Parco Urbano del Bosco Vandra, zonizzazione

(cartografia Parco urbano, foto per conto GrIG, archivio GrIG)

  1. icittadiniprimaditutto
    giugno 11, 2012 alle 10:34 am

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi a icittadiniprimaditutto Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: