Home > difesa del territorio, inquinamento, rifiuti > Ripuliamo Carloforte dalle discariche abusive!

Ripuliamo Carloforte dalle discariche abusive!


Carloforte, scarico incontrollato di cemento-amianto

Le associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra, in seguito a numerose segnalazioni da parte di cittadini preoccupati, hanno inoltrato una richiesta di informazioni a carattere ambientale e di opportuni interventi (30 aprile 2012) alle amministrazioni pubbliche competenti, tra le quali il Comune di Carloforte, la Provincia di Carbonia-Iglesias, il Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale di Iglesias, relativamente alla presenza di discariche abusive in diverse località dell’Isola di San Pietro: loc. Spalmatore-La Caletta, nei pressi del punto di raccolta R.S.U.; loc. Gasparro nei pressi della discarica controllata di materiali inerti, non più attiva; loc. Laveria; loc. Memerosso; loc. Canale Calalunga, loc. Bacciu. Nei siti in questione, oltre la presenza di detriti derivanti da attività edilizia, di plastica e di materiali di origine non identificabile, è stata documentata, grazie alle immagini fotografiche realizzate dai cittadini carlofortini, la presenza di lastre di cemento-amianto, comunemente chiamato eternit.

Si ricorda, in particolare, per quanto riguarda le lastre in eternit, che le stesse sono costituite da un impasto di cemento e amianto, le quali possono rilasciare fibre di amianto se abrase, perforate, spazzolate o se deteriorate, con gravi conseguenze per la salute delle persone che ne vengono a contatto (è, infatti, dimostrato che anche bassissime esposizioni a polveri di amianto possono indurre un preciso tumore polmonare, il c.d. mesoteliomapleurico). Per tali motivi, il nostro ordinamento prevede specifiche modalità per lo smaltimento delle lastre realizzate con fibre di amianto (legge n. 257/1992 e ss.mm.ii.).

Carloforte, Calalunga, scarico incontrollato di cemento-amianto

Le associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra, insieme ai cittadini di Carloforte, auspicano un solerte intervento delle amministrazioni competenti, affinchè vengano predisposti tutti i dovuti controlli e adottati i necessari provvedimenti per la bonifica ed il ripristino ambientale ai sensi del decreto legislativo n. 152/2006, nonché, laddove si accerti la presenza di cemento-amianto, ai sensi della legge n. 257/1992 e ss.mm.ii.

Auspicano anche e soprattutto una presa di coscienza dei cittadini senza la quale qualsiasi intervento di bonifica ambientale diviene solo temporaneo.

Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra

 

Carloforte, Memerosso, scarico incontrollato di rifiuti vari

 

Carloforte, Laveria, scarico incontrollato di rifiuti

 

Carloforte, Gasparro, scarico incontrollato di rifiuti vari

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(foto per conto GrIG, archivio GrIG)

  1. aprile 30, 2012 alle 11:05 PM

    da Casteddu on line, 30 aprile 2012
    Gli ecologisti: stop discariche a Carloforte: http://www.castedduonline.it/cronaca/gli-ecologisti-stop-discariche-a-carloforte/21063

  2. Mario
    Maggio 3, 2012 alle 4:15 am

    Ci sono o c’erano 5 milioni di euro per rendere l’Isola di San Pietro Isola Ecologica del Mediterraneo, perché invece di buttarli in assunzioni a scopo elettorale non si usano per bonificare queste discariche a cielo aperto?

  1. agosto 6, 2012 alle 10:01 am

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: