Home > biodiversità, coste, difesa del territorio, mare, paesaggio, parchi naturali, società, sostenibilità ambientale > La leggerezza della ruspa sulla spiaggia di Porto Giunco, a Villasimius.

La leggerezza della ruspa sulla spiaggia di Porto Giunco, a Villasimius.


L’accesso alle spiagge è finalmente consentito: libertà, si ritorna in spiaggia e al mare!

Ma libertà di che?

Giovedi 4 giugno 2020 un mezzo meccanico cingolato sferragliava sulla spiaggia di Porto Giunco, sul litorale di Villasimius.

Con metallica leggerezza movimentava la sabbia per non si sa quale motivo in base a non si sa quale autorizzazione.

L’annuale ordinanza balneare regionale del 2020 (la determinazione D.G. Enti locali e Finanze della Regione autonoma della Sardegna n. 663/10208 del 3 aprile 2020) pone il generale divieto di utilizzo di mezzi non gommati anche per attività di pulizia della spiaggia, previa autorizzazione comunale (artt. 1, comma 1°, lettera f, e 3, comma 1°, lettera g).

Villasimius, spiaggia di Porto Giunco

Che ci faceva, quindi, una ruspa cingolata lungo la spiaggia di Porto Giunco?

L’associazione ecologista ha inviato in proposito (6 giugno 2020) una specifica istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti al Comune di Villasimius, al Corpo forestale e di vigilanza ambientale, alla Capitaneria di Porto di Cagliari, informando il Ministero dell’ambiente.

Le spiagge costituiscono parte del demanio marittimo (artt. 822. cod. civ. e  28 cod. nav.), l’area di Porto Giunco è tutelata con specifico vincolo paesaggistico (decreto legislativo n. 42/2004 e successive modifiche ed integrazioni), rientra nel sito di importanza comunitaria (SIC) “Isola dei Cavoli, Serpentara, Punta Molentis e Campulongu” (ITB040020) ai sensi della direttiva n. 92/43/CEE sulla salvaguardia degli habitat naturali e semi-naturali , mentre l’area a mare rientra nell’Area Marina Protetta (A.M.P.) “Capo Carbonara” (leggi n. 979/1982 e n. 394/1991 e s.m.i.; D.M. 7 febbraio 2012, n. 60).

Sta arrivando l’estate.

E si vede.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

Villasimius, Cala Giunco

(foto S.D., archivio GrIG)

  1. G.Maiuscolo
    giugno 7, 2020 alle 8:53 am

    (…) “Giovedi 4 giugno 2020 un mezzo meccanico cingolato sferragliava sulla spiaggia di Porto Giunco, sul litorale di Villasimius.
    Con metallica leggerezza movimentava la sabbia per non si sa quale motivo in base a non si sa quale autorizzazione.”

    Come…non si “sa per quale motivo”?
    Ma perché i turisti crabonaxiaius non debbano essere disturbati nemmeno da una sola alga.
    Quanto all’autorizzazione, non dico, ma qualcuno dovrà pur averla data e indicata.
    Le ruspe non si muovono da sole. O no?
    🤣

    Serena domenica a tutti

  2. Giuliano
    giugno 7, 2020 alle 9:16 am

    Giusto a titolo informativo si chiede se i trattori gommati, a suo tempo autorizzati dagli Enti Locali, possono essere utilizzati nelle concessioni demaniali marittime per trainare sulla spiaggia le imbarcazioni e poterle mettere in acqua per il varo e successivo alaggio deplle medesime ?

  3. giugno 7, 2020 alle 12:16 pm

    da La Nuova Sardegna, 6 giugno 2020
    Villasimius, una ruspa sulla spiaggia a Porto Giunco: la denuncia del Grig: https://video.lanuovasardegna.it/locale/villasimius-una-ruspa-sulla-spiaggia-a-porto-giunco-la-denuncia-del-grig/123342/123823

    _____________

    da Il Punto Sociale, 6 giugno 2020
    VILLASIMIUS. RUSPA SULLA SPIAGGIA DI PORTO GIUNCO: https://www.ilpuntosociale.it/index.php/attualita/item/6810-villasimius-ruspa-sulla-spiaggia-di-porto-giunco

    ________________

    da Cagliari online, 6 giugno 2020
    Porto Giunco, “Cingolato spiana la spiaggia a colpi di benna nell’area protetta”: https://www.castedduonline.it/porto-giunco-cingolato-spiana-la-spiaggia-a-colpi-di-benna-nellarea-protetta-video/

    __________________

    da Buongiorno Alghero, 6 giugno 2020
    UNA RUSPA A PORTO GIUNCO – SEGNALAZIONE DI GRIG: https://www.buongiornoalghero.it/contenuto/0/30/165066/una-ruspa-a-porto-giunco-segnalazione-di-grig

    __________________

    da Alghero ,Live, 6 giugno 2020
    Le carezze leggere di una ruspa sulla spiaggia di Porto Giunco a Villasimius: http://algherolive.it/2020/06/06/le-carezze-leggere-di-una-ruspa-sulla-spiaggia-di-porto-giunco-a-villasimius/

    _______________

    da Vistanet, 7 giugno 2020
    Villasimius: una ruspa cingolata sulla spiaggia protetta di Porto Giunco, la denuncia del GrIg: https://www.vistanet.it/cagliari/2020/06/07/villasimius-una-ruspa-cingolata-sulla-spiaggia-protetta-di-porto-giunco-la-denuncia-del-grig/

    _________________

    da Sardinia Post, 7 giugno 2020
    Una ruspa in spiaggia a Villasimius: scatta la denuncia degli ambientalisti: https://www.sardiniapost.it/ambiente/una-ruspa-in-spiaggia-a-villasimius-scatta-la-denuncia-degli-ambientalisti/

    ___________________

    da Tiscali news, 7 giugno 2020
    Ambientalisti furiosi: un cingolato per pulire la spiaggia dei sogni. Il video e la denuncia.
    Il Gruppo d’intervento giuridico posta un video nel quale si vede una ruspa che armeggia sulla sabbia di Porto Giunco a Villasimius, sulla costa Sud orientale della Sardegna: https://notizie.tiscali.it/cronaca/articoli/porto-giunco-spiaggia-ruspa-denuncia/

  4. Porico
    giugno 7, 2020 alle 7:15 pm

    Non allarmiamoci . Probabilmente era solo un prelievo di sabbia da destinarsi alle future e molteplici opere edili conseguenti alla ” autentica interpretazione” del piano paesaggistico.

  5. claudio
    giugno 8, 2020 alle 9:17 am

    I New Trolls direbbero “quella carezza della ruspa”; forse la spiaggia doveva essere spostata per creare una “spiaggia artificiale” nella villa di qualche stupratore dell’ambiente.

  6. giugno 8, 2020 alle 10:26 am

    …la documentazione è già stata fornita e tutti la possono vedere.

    da L’Unione Sarda, 7 giugno 2020
    Villasimius. Porto Giunco, il Grig chiede i documenti. “Ruspa in spiaggia”. Il sindaco: non risulta.

    Una ruspa cingolata sulla spiaggia di Porto Giunco lo scorso 4 giugno “non si sa in base a quale motivo o autorizzazione”. Il mezzo sarebbe stato avvistato dall’associazione ambientalista Gruppo di intervento giuridico: “continuava a sferragliare sul litorale di Villasimius movimentando la sabbia – sottolinea il presidente dell’associazione ecologista Stefano Deliperi – nonostante l’annuale ordinanza balneare regionale pone il divieto di utilizzo di mezzi non gommati anche per attività di pulizia della spiaggia”.
    L’associazione ieri ha inviato una specifica istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti al Comune di Villasimius, alla forestale e alla capitaneria.
    La richiesta lascia perplesso il sindaco Gianluca Dessì: “L’unica autorizzazione – dice – è per un mezzo gommato che in questi giorni di fronte al Timi Ama sta togliendo dalla sabbia gli ultimi residui di una mareggiata dello scorso anno. Se il Grig è a conoscenza di altri episodi ci fornisca la documentazione e faremo le opportune verifiche. Mi suona comunque strano quanto affermato dagli ecologisti: le spiagge sono tutte pulite e non necessitano di interventi (g.b.)

  7. giugno 8, 2020 alle 11:10 am

    A.N.S.A., 8 giugno 2020
    Con la ruspa in spiaggia Villasimius, insorge il Grig. Gli ecologisti, “movimentava la sabbia a Porto Giunco”. (https://www.ansa.it/sardegna/notizie/2020/06/08/con-la-ruspa-in-spiaggia-villasimius-insorge-il-grig_9b170564-8d74-4c4b-9c0b-b09783b6b6f2.html)

    Un mezzo meccanico cingolato sulla spiaggia di Porto Giunco, nel litorale di Villasimius. Perché? È la domanda che l’associazione ambientalista Gruppo d’intervento giuridico ha rivolto, informando anche il ministero dell’ambiente, al Comune di Villasimius, al Corpo forestale e di vigilanza ambientale e alla Capitaneria di Porto di Cagliari. Il mezzo è stato avvistato e filmato lo scorso 4 giugno. “Con metallica leggerezza – ironizza Grig – movimentava la sabbia per non si sa quale motivo in base a non si sa quale autorizzazione”.

    Ma secondo gli ecologisti l’annuale ordinanza balneare vieta l’utilizzo di mezzi non gommati anche per attività di pulizia della spiaggia, previa autorizzazione comunale. Le spiagge costituiscono parte del demanio e l’area di Porto Giunco – insistono gli ambientalisti – è tutelata con specifico vincolo paesaggistico e rientra nel sito di importanza comunitaria (SIC) “Isola dei Cavoli, Serpentara, Punta Molentis e Campulongu. Mentre la zona a mare rientra nell’Area Marina Protetta “Capo Carbonara”.

  8. giugno 16, 2020 alle 6:35 pm

    la Capitaneria di Porto di Cagliari – Servizio Demanio ha comunicato (nota prot. n. 23545 del 16 giugno 2020) che “non sono pervenute recenti comunicazioni in ordine a lavori e/o interventi di pulizia nella località in argomento né autorizzazioni relative al mezzo segnalato”, per cui “sono in corso di svolgimento accertamenti finalizzati alla verifica di quanto oggetto di segnalazione”.

  9. giugno 22, 2020 alle 10:14 am

    ..in Sicilia….

    da Il Fatto Quotidiano, 18 giugno 2020
    Agrigento, la video-denuncia di Mareamico: “Le ruspe per pulire la spiaggia distruggono le dune. Danno incalcolabile”: https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/06/18/agrigento-la-video-denuncia-di-mareamico-le-ruspe-per-pulire-la-spiaggia-distruggono-le-dune-danno-incalcolabile/5839788/

    ————–

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: