Home > "altri" animali, società > Ancora cani avvelenati a Calasetta!

Ancora cani avvelenati a Calasetta!


Calasetta, Cussorgia, Cane avvelenato (maggio 2015)

Calasetta, Cussorgia, Cane avvelenato (maggio 2015)

Purtroppo la pratica dell’avvelenamento dei Cani e di altri animali trova sempre proseliti nelle campagne dell’Isola di S. Antioco.

Nella notte fra il 3 e il 4 maggio 2015, a Cussorgia, frazione di Calasetta (CI), sono stati avvelenati con bocconi irrorati da un lumachicida verde smeraldo alcuni Cani adulti e cuccioli.

Dosi potenti, sparse fuori e all’interno di giardini privati, che non hanno consentito – nonostante l’intervento immediato della proprietaria – di evitare il decesso fra atroci dolori dei poveri Cani.

Il velenoso lumachicida miscelato con bocconcini agisce in fretta: nell’arco di 15 minuti blocca il sistema nervoso centrale, abbassa la temperatura del Cane, portandola dai 38 gradi ad un minimo di 25 gradi. Bava alla bocca, convulsioni sempre piu’ frequenti e forti, la morte arriva anche dopo diverse ore di devastanti sofferenze.

Grazie ai Carabinieri del 112, è stato immediatamente contattato il Servizio veterinario dell’A.S.L. n. 7 di Carbonia.  Il 5 maggio i Carabinieri della Stazione di Calasetta hanno ricevuto la denuncia della proprietaria e hanno avviato gli accertamenti del caso.

S. Antioco, cane seviziato e curato dal Servizio veterinario dell'ASL n. 7 (novembre 2012)

S. Antioco, cane seviziato e curato dal Servizio veterinario dell’ASL n. 7 (novembre 2012)

Un mese fa era avvenuto, sempre a Cussorgia, un altro avvelenamento di un Cane.

Negli ultimi anni sono stati fin troppo frequenti i casi di avvelenamento e maltrattamento di Cani e altri animali nelle zone rurali dell’Isola di S. Antioco.  In particolare nell’autunno 2012 si verificò un folle e assurdo picco di crudeltà: prima vennero ritrovati numerosi cani avvelenati e almeno anche uno splendido esemplare di Volpe (Vulpes vulpes) a causa di bocconi avvelenati disseminati fra macchie, vigneti e campagne fra Calasetta (soprattutto presso la località di Cussorgia) e S. Antioco (in particolare nella località di Sa Ariasci), poi un povero Cane massacrato di bastonate, dopo esser stato legato con del filo di ferro per immobilizzarlo.

Allora venne inoltrato (29 ottobre 2012) dalle associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico, Lega per l’Abolizione della Caccia e Amici della Terra uno specifico esposto alle amministrazioni pubbliche e alla magistratura competenti, con l’auspicio di interventi rapidi ed efficaci.  Per il povero cane bastonato senza pietà era stato direttamente il veterinario della A.S.L. n. 7, che l’aveva operato, a inoltrare una segnalazione alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari.

Sono necessari approfonditi controlli e attività di vigilanza per accertare le responsabilità di queste pratiche barbare quanto idiote.

Gruppo d’Intervento Giuridico e Lega per l’Abolizione della Caccia

 

Calasetta, Cussorgia, busta ritrovata di lumachicida (maggio 2015)

Calasetta, Cussorgia, busta ritrovata di lumachicida (maggio 2015)

 

Calasetta, Cussorgia, Volpe (Vulpes vulpes) avvelenata (ottobre 2012)

Calasetta, Cussorgia, Volpe (Vulpes vulpes) avvelenata (ottobre 2012)

(foto per conto GrIG)

Annunci
  1. maggio 10, 2015 alle 1:14 am

    da La Nuova Sardegna, 9 maggio 2015
    Calasetta, cani uccisi dai bocconi avvelenati.
    Atroce fine di alcuni animali, adulti e cuccioli, provocata dai bocconi di cibo irrorati da un lumachicida sparsi in strada e nei giardini privati: http://lanuovasardegna.gelocal.it/cagliari/cronaca/2015/05/09/news/calasetta-cani-uccisi-dai-bocconi-avvelenati-1.11387447

  2. max
    maggio 10, 2015 alle 8:48 am

    la frustrazione di taluni “umani”trova spesso parziale sfogo nel becero atto triviale e questo attiene alla psicologia prima e alla sociologia poi, comunque putroppo argomentazioni salottiere x gli intellettuali o da bar per il vulgo. nascono e muoiono li’.
    quello che attiene invece alla legge e’ la possibilita’ d’indagare da parte dei cc o del cfs tra un abigeato e uno stupro ovino perpetrato da pastore in logica astinenza forzata, su chi sono gli acquirenti del prodotto la cui vendita deve ( o dovrebbe visto che siamo in italia) essere registrata.
    credo che nessuno abbia mosso il fondo schiena in tal senso propio xche’ gli altri tipi d’indagine sono ritenuti prioritari. della sorte dei cani non frega nulla a nessuno tranne a quelli come me che contano come il 2 di picche.

  3. teresa
    maggio 10, 2015 alle 5:15 pm

    Io proporrei anche una colletta per una specie di “taglia”.Sono sicura che molti parteciperebbero volentieri(io per prima)anche con piccole quote.Di fronte a tanta crudeltà si deve fare il possibile visto che le indagini non hanno portato a niente.

  4. max
    marzo 31, 2016 alle 9:25 am

    bene la colletta ma x chi lascia in giro bocconi avvelenati che potrebbero cagionare morte o lesioni gravi a bimbi non accuditi o clochard o disabili psichici, occorrono leggi antiterrorismo; tentata strage. ricordo che le bombe uuss non avevano l’obiettivo di uccidere ma di arrecare danni permanenti inclusa l’invalidita’. le tossine presenti nei topicidi( x esempio) devastano il fegato anche in quantita’ minime cosa che per chi sopravvive prevede il trapianto d’organo. quindi mi pare che il buonismo anche qui’ dilaga.

  5. marzo 31, 2016 alle 2:47 pm

    a Bosa.

    da La Nuova Sardegna, 30 marzo 2016
    Bosa, minacce contro chi piazza bocconi avvelenati: qualcuno ti vede, conseguenze devastanti.
    Sulla provinciale per Pessighette un cartello che avverte di non lasciare le trappole alimentari per cani e gatti: http://lanuovasardegna.gelocal.it/oristano/cronaca/2016/03/30/news/bosa-minacce-a-chi-piazza-bocconi-avvelenati-qualcunoti-vede-conseguenze-devastanti-1.13210823?ref=hfnsorec-1

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: