Home > biodiversità, coste, difesa del territorio, giustizia, paesaggio, pianificazione, sostenibilità ambientale > Complesso edilizio sotto sequestro preventivo a Stintino.

Complesso edilizio sotto sequestro preventivo a Stintino.


Stintino, spiaggia e Torre della Pelosa

Stintino, spiaggia e Torre della Pelosa

 

La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Sassari, su indagini dei Carabinieri, ha ottenuto dal G.I.P. del Tribunale di Sassari il sequestro preventivo di 51 unità immobiliari relative al complesso turistico-edilizio Resort Acqua Marina, a L’Ancora di Stintino (SS), della società lombarda Centro Turistico Italia, interessata anche ai cantieri edilizi sulla costa di Badesi (OT).

Le accuse sono pesanti: lottizzazione abusiva, violazioni delle normative ambientali e urbanistico-edilizie. Sei indagati.

Il complesso, secondo l’ipotesi della magistratura e della polizia giudiziaria, sarebbe stato autorizzato in deroga come ricettivo, tuttavia le singole unità immobiliari sarebbero oggetto di contratti di compravendita come residenze stagionali.

cartello sequestro penale

cartello sequestro penale

L’area è panoramica, a circa 500 metri dal mare, tutelata con vincolo paesaggistico (decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.).

Si tratterebbe di uno dei 235 famigerati nullaosta in deroga ai vincoli ambientali propedeutici ai piani territoriali paesistici concessi dalle Giunte regionali di allora ai sensi dell’art. 13, comma 1°, lettera c, della legge regionale n. 45/1989 e s.m.i.     Spesso si trattava di complessi di “seconde case” riciclati in complessi ricettivi in quattro e quattr’otto.

I risultati si sono visti nel corso degli anni.

Qui, ora, c’è un cartello di sequestro preventivo.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

 

La Nuova Sardegna, 12 giugno 2014

 

 

(foto S.D., archivio GrIG)

  1. Riccardo Pusceddu
    giugno 13, 2014 alle 6:22 am

    i carabinieri stavano indagando da un paio d’anni? Possibile che non siano riusciti a far chiudere il cantiere quando ancora le villette erano in corso d’opera?

  2. Riccardo Pusceddu
    giugno 13, 2014 alle 6:24 am

    comunque meglio tardi che mai. A quando la demolizione?

  3. shardana
    giugno 13, 2014 alle 2:13 PM

    E il business dove lo lasci?Poverini i compratori non ne sapevano nulla e con i risparmi di una vita si fanno la casetta,!che pensate gli verrà sequestrata ma che fra un paio di anni si godranno alla faccia della legalità.Se pensate che sono abusivi siete veramente dei pezzi di Perda

    • Riccardo Pusceddu
      giugno 14, 2014 alle 2:01 am

      infatti a pagare dovrebbe essere l’imprenditore edile (e anche le forze addette al controllo che avrebbero dovuto intervenire sul nascere e non a lavori ultimati e dopo che le case fossero vendute ai poveri compratori. Mi chiedo pero’ se questi ultimi avessero fatto i necessari controlli prima dell’acquisto o si siano fidati dell’impresa costruttrice. Ci vorrebbero più elementi per decidere chi deve pagare e in quale misura

  4. shardana
    giugno 14, 2014 alle 1:29 PM

    Scusami Riccardo,ma la mia era una presa per il culo al sistema e a chi lo appoggia.Questo se non sbaglio e il progetto fratellastro di terrata 2 dove venditori,compratori,preposti ai controlli e uffici tecnici sono una allegra famiglia,che vive e prolifica nella illegalità più totale.BACIAMO LE MANI

    • Riccardo Pusceddu
      giugno 17, 2014 alle 3:09 am

      scusami tu; non avevo capito!

  5. luglio 1, 2014 alle 2:57 PM

    da Il Corriere della Sera, BG, 30 giugno 2014
    A STINTINO IN SARDEGNA. Villaggio turistico abusivo. Nei guai immobiliare di Bergamo. Perquisizioni anche in città dei carabinieri: http://bergamo.corriere.it/notizie/cronaca/14_giugno_30/villaggio-turistico-abusivo-guai-immobiliare-bergamo-3b29793c-004b-11e4-9185-2e4a12f9e1bf.shtml

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: