Home > "altri" animali, aree urbane, Italia, società, sostenibilità ambientale > il Capodanno si può festeggiare senza “missili” e botti.

il Capodanno si può festeggiare senza “missili” e botti.


Il Gruppo d’Intervento Giuridico onlus   invita i cittadini che amano la natura e gli animali a non utilizzare missili e botti per festeggiare l’arrivo del nuovo anno.

E’ scientificamente provato che l’utilizzo dei fuochi d’artificio, fumogeni e simili, sono fonte non solo di pericolo per i cittadini e di stress, ma anche di episodi molto intensi di inquinamento da polveri PM10

In numerose Regioni le strutture di ARPA hanno rilevato – sulla base di rilevazioni strumentali –  che l’inquinamento da polveri, crescono esponenzialmente con l’uso di fuochi artificiali e giochi pirotecnici

In particolare Arpa Lombardia evidenzia che la qualità degli inquinanti prodotti negli scoppi, presenti nelle polveri sottili, è particolarmente nociva, contenendo valori non trascurabili di potassio, stronzio, bario, magnesio, alluminio, zolfo, titanio, manganese, rame, cromo e piombo.

In questa fase di stabilità termica, considerato che l’incremento delle concentrazioni degli inquinanti in atmosfera dipendono dalle condizioni meteo e dai comportamenti dei cittadini, è importante limitare al massimo, o vietare, lo svolgimento dei fuochi

Ma oltre all’inquinamento atmosferico non si deve dimenticare il danno cagionato agli animali

Lo scoppio dei fuochi artificiali in piena notte causa agli animali danni inimmaginabili; negli uccelli un botto causa uno spavento tale che li induce a fuggire dai dormitori, volando al buio anche per chilometri, andando a  morire sfracellati addosso a qualche muro, albero o cavi elettrici; quelli  che riescono ad atterrare o a posarsi in qualche albero spesso muoiono  assiderati a causa delle rigide temperature invernali ed alla mancanza di un  riparo.

Nei gatti, e soprattutto nei cani, un botto crea forte stress e spavento tali  da indurli a fuggire dai propri giardini e recinti, per scappare dal rumore a  loro insopportabile, finendo spesso vittime del traffico o di ostacoli non visibili al buio.

Negli animali di allevamento come mucche, cavalli e conigli le conseguenze  delle esplosioni possono provocare nelle femmine gravide addirittura l’aborto  da spavento.
Va ricordato che cani, gatti e piccoli animali domestici  si spaventano quasi  a morte per i botti della notte di San Silvestro; ciò è dovuto in particolare  alla soglia uditiva infinitamente più sviluppata e sensibile di quella umana.
L’uomo ha un udito con una percezione compresa tra le frequenze denominate  infrasuoni, intorno ai 15 hertz, e quelle denominate ultrasuoni, sopra i  15.000 hertz.
Cani e gatti, invece, dimostrano facoltà uditive di gran lunga superiori: il  cane fino a circa 60.000 hertz mentre il gatto fino a 70.000 hertz.
A San Silvestro chi possiede cani e gatti deve seguire alcuni accorgimenti:
– se si tratta di gatti, rinchiuderli in luoghi tranquilli (garage, bagno,  ecc.), possibilmente chiudendo le finestre in modo che anche i bagliori, oltre ai rumori, siano diminuiti; comportarsi in modo del tutto normale,
– soprattutto nel caso dei cani, senza cercare di rassicurare e di accarezzare l’animale se questo mostra paura; se il cane vede che il proprietario non si agita, di conseguenza si sentirà più tranquillo.
Il Gruppo d’Intervento Giuridico onlus, pertanto, invita i cittadini a non acquistare missili e botti in modo da salvare centinaia di migliaia di animali dalla morte o da probabili incidenti.
Chi malauguratamente avesse già acquistato i botti eviti almeno di utilizzarli con il buio (quando gli uccelli dormono nei vari ripari) ed in prossimità di alberi, cespugli e case dove sono tenuti cani, gatti ed animali domestici.
Non utilizzare i botti sarà un segno di civiltà e sensibilità anche nei  confronti di tutti gli operatori che il primo dell’anno devono intervenire per interventi di soccorso di animali rifugiatisi in ogni dove.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus – Emilia-Romagna

 

Gatto (Felis catus)

(foto S.D., archivio GrIG)

Annunci
  1. Mara
    dicembre 30, 2017 alle 5:08 pm

    Assolutamente condivisibile. Tutti noi che ospitiamo amici animali sappiamo bene quale terrore provano allo scoppio dei botti. Mi auguro che con il tempo questo barbaro modo di festeggiare si esaurisca da solo, con l’aumentare della civiltà di ciascuno di noi.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: