Delinquenti.


Gabbiano reale mediterraneo (Larus michahellis)

Gabbiano reale mediterraneo (Larus michahellis)

Delinquenti che dovrebbero finire in galera per un bel pezzo.

Esempi di crudeltà gratuita come questo dimostrano l’indole di chi li commette.

Oggi un Gabbiano, domani un proprio simile.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

si sconsiglia la visione del video a un pubblico sensibile

qui il video

 

da La Nuova Sardegna, 4 gennaio 2016

Siniscola, legano un petardo al collo di un gabbiano e filmano l’esplosione che lo uccide.

Gli agenti del Corpo forestale e i carabinieri preparano la denuncia di due pescatori che sarebbero gli autori del video fatto sulla barca dove l’uccello è stato catturato e barbaramente ammazzato.

 

Gabbiano reale (Larus michahellis, foto Cristiana Verazza)

Gabbiano reale (Larus michahellis, foto Cristiana Verazza)

 

(foto Cristiana Verazza, S.D., archivio GrIG)

Annunci
  1. Terrae
    gennaio 4, 2016 alle 3:49 pm

    Che dire di due teste urinanti come quelle?

    Solo e soltanto inservibile cascame.

    (comunque, Felice 2016 a tutti)

  2. Angelo_G
    gennaio 4, 2016 alle 4:01 pm

    Non ci sono ne possono esserci ragionamenti o spiegazioni per atti simili ; solo qualche parola che cerca di descrivere ciò che affiora alla mente e al cuore :
    – stupidità umana sconfinata di compie simili gesti;
    – desolazione e paura al pensiero che uomini (?) adulti (??) possano pensare e attuare oscenità tali;
    – sconforto per gli anni o generazioni ancora necessarie perché un minimo di civiltà e di comportamenti rispettosi delle forme di vita intorno a noi diventi patrimonio comune e condiviso da tutti;
    – tristezza e rabbia profonda per il dolore insensato già inflitto e che sarà ancora procurato a creature indifese;
    – infine la certezza che tutto si tiene.
    Atti come questo, proprio perché rivolti a un piccolo animale inoffensivo, dimostrano che la nostra, umana tutta umana, capacità distruttiva non ha limiti ;ciò che scelgo di compiere verso un gabbiano è solo la manifestazione , in scala ridotta, di ciò che potrei e sceglierei di compiere verso i miei simili……………………………

    • M.A.
      gennaio 4, 2016 alle 5:15 pm

      Io penso semplicemente che ciò che è stato commesso a questo Gabbiano, sia un reato. È stata un azione che ha leso la nostra Empatia, ancor più che la vita del gabbiano. Ciò che è stato compiuto verso questo gabbiano è “semplicemente”, un azione MALATA in scala ridotta di un istinto tipicamente umano, insito biologicamente nel corredo genetico di un uomo animale onnivoro, chiamata PREDAZIONE, che nell’era della globalizzazione, di internet, dell’ emancipazione molti cercano di spogliarsi rinnegandola e condannandola come se non ci appartenesse perché ritenuta crudele e anacronistica.

  3. Mara
    gennaio 4, 2016 alle 4:45 pm

    Delinquenti + imbecilli + ignoranti + bastardi ecc. ecc.
    Se si sono filmati li prendono di sicuro, spero che passino un po’ di tempo in galera a riflettere sulla loro idiozia.

  4. M.A.
    gennaio 4, 2016 alle 4:52 pm

    Delinquenti senza ombra di dubbio. Ma ‘delinquenti’ perché?
    1) perchè hanno ucciso una specie protetta
    2) perché hanno ucciso con crudeltà un animale?
    3) perché hanno ucciso un essere senziente?

    La crudeltà è una modalità che si aggiunge all’atto dell’uccisione.
    Se al posto di utilizzare un petardo avessero ucciso il gabbiano con un colpo in testa o con la recisione della carotide sarebbe stato crudele?

    I cacciatori e i pescatori sportivi uccidono con divertimento.

    Gli allevatori e i macellai e pescatori professionisti uccidono animali meccanicamente per lo stipendio.

    Se vale il vostro Slogan: “Oggi un Gabbiano, domani un proprio simile” vale anche “oggi un Agnello, domani un proprio simile” oppure “oggi un Cinghiale, domani un proprio simile.” Allora vuol dire che macellai, cacciatori, pescatori, allevatori sono tutti potenziali serial killer? Chi di voi non possiede un parente, un amico, un collega una xy persona in queste categorie?

    Condanno l’azione perché il gabbiano è una specie protetta e abbattuto con mezzi non consentiti dalla legge. La crudeltà umana appartiene al giudizio relativo di ognuno di noi. Mettendoci nei panni di quel Gabbiano morire per un colpo di arma da fuoco, morire per mezzo di un petardo, morire per qualsiasi altro motivo poco importa, sempre di morte si tratta. (Sicuramente ha sofferto meno rispetto alle migliaia di gabbiani che muoiono con dolori atroci e dopo tanti giorni, in seguito all’ingestione della Nostra plastica riversata nei mari).

    • gennaio 4, 2016 alle 6:19 pm

      è un’uccisione crudele e gratuita, per motivi piuttosto futili.

      • M.A.
        gennaio 4, 2016 alle 6:30 pm

        sono d’accordo, stavo semplicemente razionalizzando (E NON GIUSTIFICANDO) il fatto.

  5. gennaio 4, 2016 alle 6:35 pm

    Bisogna garantire che le sanzioni amministrative e penali siano fatte a questi due bestie, ci vorrebbe anche la pubblicazione deille loro identità così non si possono nascondere . Giustizia sia fatta!

  6. Genius Loci
    gennaio 4, 2016 alle 8:08 pm

    E’ proprio vero che la stupidità umana non ha confini.
    A questi metterei due petardi nei genitali, uno per c……e.
    Ma siccome non è possibile perché non siamo nel medioevo, almeno i due annetti di carcere previsti dalla legge glieli farei fare.

  7. gennaio 4, 2016 alle 9:32 pm

    da Il Corriere della Sera, 4 gennaio 2016
    A SINISCOLA NEL NUORESE. Legano petardo al collo di un gabbiano e lo fanno saltare in aria.
    Crudele gesto di due pescatori filmato dagli stessi e postato su Facebook: i due ora sono indagati dalla procura: http://www.corriere.it/cronache/16_gennaio_04/legano-petardo-collo-un-gabbiano-fanno-saltare-aria-d9c952fc-b2fa-11e5-8f58-73f8cf689159.shtml

  8. gennaio 8, 2016 alle 2:47 pm

    da Sardinia Post, 7 gennaio 2016
    Violenza sugli animali, una barbarie con pochi colpevoli. (Francesca Mulas): http://www.sardiniapost.it/pronto-intervento/violenza-sugli-animali-una-barbarie-con-pochi-colpevoli/

  9. febbraio 14, 2017 alle 9:57 pm

    da Cagliaripad, 14 febbraio 2017
    Fece esplodere gabbiano in volo, respinto patteggiamento.
    Respinta la richiesta di patteggiamento e ammesso come parte civile l’Ente nazionale Protezione animale (Enpa). E’ iniziato così, oggi a Nuoro, il processo contro un 38enne di Siniscola: http://www.cagliaripad.it/news.php?page_id=45155

  10. luglio 31, 2017 alle 4:47 pm

    condannato.

    A.N.S.A., 31 luglio 2017
    Fece esplodere gabbiano, condanna 2 anni.
    Nuoro, pescatore si vantò del gesto con video sui social: http://www.ansa.it/sardegna/notizie/2017/07/31/fece-esplodere-gabbiano-condanna-2-anni_37764e9f-0092-486d-be98-36040f2124eb.html

    ____________

    da Il Fatto Quotidiano, 31 luglio 2017
    Sardegna, catturò e fece esplodere un gabbiano con un petardo: condannato a 22 mesi. Enpa: “C’è pericolosità sociale”.
    Il pescatore riprese tutto con il suo smartphone e pubblicò il filmato sui social. Il gup del Tribunale di Nuoro ha deciso che dovrà trascorrere anche 18 mesi in libertà vigilata. Enpa: ” L’entità della pena ci fa pensare che il giudice abbia accolto i nostri rilievi circa la pericolosità sociale dell’imputato”: http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/07/31/sardegna-catturo-e-fece-esplodere-un-gabbiano-con-un-petardo-condannato-a-22-mesi-enpa-ce-pericolosita-sociale/3766850/

    _____________

    da L’Unione Sarda, 31 luglio 2017
    Fa esplodere in volo un gabbiano, nuorese condannato a 22 mesi di carcere: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2017/07/31/fa_esplodere_in_volo_un_gabbiano_nuorese_condannato_a_22_mesi_di-68-628977.html

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: