Home > caccia, Italia, società > Bambini che sparano, uccidono e muoiono, per gioco.

Bambini che sparano, uccidono e muoiono, per gioco.


Keystone Sporting Arms, immagine pubblicitaria

Keystone Sporting Arms, immagine pubblicitaria

Nello Stato americano del Kentucky, un bambino di 5 anni ha ucciso la sorellina di 2 anni con il suo fucile calibro 22, appositamente progettato per bambini dalla Keystone Sporting Arms e regalatogli un anno addietro.

Altro che bambini-soldato in mano a qualche signore della guerra, l’utilizzo dei fucili per bambini che ammazzano come i fucili degli adulti è simpaticamente propagandato.

Non c’è bisogno di molti commenti, ma torna in mente la vicenda tristissima accaduta nel novembre 2012 in Sardegna, che aveva visto la morte di un bambino durante una battuta di caccia al cinghiale.

Fin quando continueranno ad accadere fatti simili la strada per la civiltà sarà ancora lunga.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

pubblicità Federcaccia 2009

pubblicità Federcaccia 2009

 

 

 

 

 

 

A.N.S.A., 1 maggio 2013

Usa: bimbo spara e uccide sorellina di 2 anni.

L’arma, un fucile calibro 22 per bambini, gli era stata regalata.

CHICAGO – Un bambino americano di 5 anni ha ucciso la sorellina di 2 anni con un fucile calibro 22 progettato specificatamente per bambini che gli era stato regalato lo scorso anno e con cui sparava abitualmente. La madre dei bambini si trovava in veranda quando ha udito lo sparo e si e’ precipitata in casa. E’ avvenuto in Kentucky.

Secondo il medico legale Gary White, intervistato dal giornale locale The Lexington Herald-Leader, si è trattato di un incidente. La polizia ha detto che la bambina, identificata dal medico legale come Caroline Starks, è stata trasportata in ospedale dove è stata dichiarata morta.

Al momento della tragedia la mamma dei bambini si trovava in veranda. “Ha detto che non sono passati più di 3 minuti, poi ha sentito lo sparo ed è corsa in casa e ha trovato la figlia”, è il resoconto dei fatti fornito dalla donna al medico legale. La pistola con cui il bambino ha ucciso la sorellina è un lungo fucile calibro 22 della Crickett progettato apposta per i bambini.

U.S.A., bambino a caccia

U.S.A., bambino a caccia

Un regalo ricevuto l’anno scorso e conservato in un angolo di una stanza. “I genitori non sapevano che ci fossero ancora munizioni dentro”, ha detto il medico legale riportando sempre le parole della madre dei bambini.

 

 

(foto da http://www.crickett.com/, immagine pubblicitaria Federcaccia)

  1. max
    maggio 3, 2013 alle 7:30 am

    la frontiera, i pionieri, il farsi giustizia da se fanno parte del dna usa particolarmente nelle profonda provincia. se pensiamo che la proposta di obama di rendere + difficile la vendita di armi AUTOMATICHE particolarmente i fucili D’ASSALTO e’ stata bocciata figuriamoci se un fucile cal 22 ( “piccolo” calibro comunque LETALE) SEMIAUTOMATICO o a singolo colpo ( bolt action), o una pistola semiautomatica o un revolver ( tamburo) di qualunque calibro ( quindi anche grossi) possono venire frenati nell’acquisto. certamente se a tutto questo aggiungiamo che qualche genitore a dir poco irresponsabile compra armi LETALI ai bambini le considerazioni che possiamo fare sono fin troppo ovvie.
    personalmente trovo diseducative anche le armi giocattolo.
    eccezione x l’aria compressa e/o il cal 22 x il tiro a segno o il cal 12 x il tiro al piattello.
    le lobby vincono sempre, ovunque e comunque.
    PURTROPPO…

  2. maggio 3, 2013 alle 3:00 pm

    evviva la fatalità.

    A.N.S.A., 3 maggio 2013
    Usa: a 2 anni uccisa dal fratellino, paese sotto choc. Usata arma ‘per bimbi’. No accuse a genitori. Giudice, fatalita’: http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2013/05/01/USA-BIMBO-5-ANNI-UCCIDE-FUCILE-bambini-SORELLINA-2-ANNI_8640070.html

    • Mara
      maggio 4, 2013 alle 7:19 pm

      Fatalità, almeno in italiano, fa rima con stupidità. Un episodio allucinante, non è e non sarà l’unico. Forza Obama….

  3. maggio 5, 2013 alle 11:24 pm

    senza parole.

    A.N.S.A., 5 maggio 2013
    Usa: fratello le spara, bimba gravissima. Ennesima tragedia delle ‘armi facili’ in America: http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/topnews/2013/05/05/Usa-fratello-spara-bimba-gravissima_8657972.html

  4. giugno 15, 2013 alle 2:10 pm

    gli U.S.A. sono proprio un “grande Paese”.

    da Il Corriere della Sera, 15 giugno 2013
    STATI UNITI. «Bambini killer, uccidono più dei terroristi». La statistica choc di «Opposing Views»: nel 2013 i bambini hanno ucciso più americani dei terroristi: http://www.corriere.it/esteri/13_giugno_15/stati-uniti-statistiche-armi_df1dcefc-d5a0-11e2-becd-8fd8278f5bec.shtml

    _________________________

    da Il Mondo, 28 ottobre 2013
    Usa, in 10 anni aumentano del 60% bimbi morti per arma da fuoco. Aumentato dell’80% anche il numero di feriti. (http://www.ilmondo.it/esteri/2013-10-28/usa-10-anni-aumentano-del-60-bimbi-morti-arma-fuoco_350054.shtml)

    New York, 28 ott. Negli Stati Uniti negli ultimi 10 anni il numero di minori uccisi da un’arma da fuoco è aumentato del 60%, da 317 sono passati a 503. Inoltre circa 7.500 bambini all’anno vengono ricoverati dopo essere stati feriti da un colpo di pistola o fucile, segnando una crescita dell’80% dal 1997 al 2009, passando da 4.270 a 7.730. I dati sono stati presentati ieri a Orlando, Florida, durante la conferenza della American Academy of Pediatrics. Nel periodo preso in esame sono stati ricoverati 36.000 bambini per problemi legati a un arma da fuoco. AFP

  5. agosto 27, 2014 alle 2:55 pm

    non c’è nulla da dire, gli Stati Uniti sono proprio un mitico “grande Paese”.

    da Il Corriere della Sera, 26 agosto 2014
    TRAGEDIA. Bambina di 9 anni con mitraglietta uccide l’istruttore al poligono di tiro.
    L’incidente in un tiro a segno in Arizona. La ragazzina non ha controllato il rinculo dell’arma e un colpo ha centrato accidentalmente il suo insegnante: http://www.corriere.it/esteri/14_agosto_26/usa-bimba-9-anni-mitraglietta-uccide-istruttore-armi-38f77740-2d69-11e4-b2cb-83c2802e5fb4.shtml

  6. novembre 10, 2014 alle 2:53 pm

    anche in Gran Bretagna qualcuno ci prova…

    da Il Corriere della Sera, 10 novembre 2014
    Gb: sporca di sangue e con la preda in mano, fa discutere la piccola cacciatrice: http://www.corriere.it/foto-gallery/esteri/14_novembre_10/sporca-sangue-la-preda-mano-gran-bretagna-fa-discutere-piccola-cacciatrice-d404091a-68ba-11e4-aa33-bc752730e772.shtml

  7. novembre 25, 2014 alle 2:56 pm

    e chi di noi non tiene una pistola carica sotto il divano?

    A.N.S.A., 25 novembre 2014
    Oklahoma, bimbo di 3 anni trova una pistola, spara e uccide la madre.
    La donna, 26 anni, era in casa con il bambino e un’altra figlia di 1 anno: http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2014/11/25/oklahoma-bimbo-di-3-anni-trova-una-pistola-spara-e-uccide-la-madre_78bea4c5-d02f-4d0c-af3c-b8359e7771fa.html

  8. dicembre 30, 2014 alle 10:24 pm

    A.N.S.A., 30 dicembre 2014
    A due anni spara e uccide per sbaglio la madre.
    Tragedia negli Usa, in Idaho. I due erano in un negozio: http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2014/12/30/a-due-anni-spara-e-uccide-per-sbaglio-la-madre_69ad501a-4575-4edb-8433-093b638159be.html

  9. marzo 4, 2015 alle 2:57 pm

    A.N.S.A., 4 marzo 2015
    Usa: Tennessee, bimbo di tre anni spara a fratello di 18 mesi.
    Il piccolo ferito in ospedale, non si conoscono per il momento le sue condizioni: http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2015/03/04/usa-tennessee-bimbo-di-tre-anni-spara-a-fratello-di-3-mesi_38085451-401c-4ba7-b14d-b6646c084a62.html

  10. aprile 13, 2015 alle 2:58 pm

    A.N.S.A., 13 aprile 2015
    Usa:bimbo un anno ucciso da bimbo 3 anni.
    Colpo esploso da pistola lasciata incustodita: http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2015/04/13/usabimbo-un-anno-ucciso-da-bimbo-3-anni_aa0ecd29-73fd-4121-86b8-eab7bf93c0b7.html

  11. giugno 12, 2015 alle 11:40 pm

    evviva…….

    da L’Unione Sarda, 12 giugno 2015
    Usa, bimbo di 3 anni si spara con la pistola della mamma: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2015/06/12/prende_la_pistola_dalla_borsa_della_madre_parte_un_colpo_muore_bi-68-422473.html

  12. max
    giugno 13, 2015 alle 7:02 am

    la societa’ usa e’ MALATA, profondamente e lo e’ da sempre, quando il peggio del mondo migro’ e la fondo’. vive di falsi miti, mangia male, e’ ignorante, arrogante, supponente, crede nel super uomo (usa naturalmente) e’ radicalmente razzista, sessista,ipocrita e potrei continuare. tutte le guerre sono causate in modo diretto o indiretto da loro tramite la cia che ne e’ il mesotelioma. quindi non ci stupiamo se si vendono armi come da noi le caramelle.
    riconosco loro il merito di averci dato una mano nella prima e nella seconda guerra mondiale, particolarmente nella seconda( nella prima era piu’ un atto formale) ma a che prezzo ( ci hanno influenzato fino a poco fa’).

  13. agosto 19, 2015 alle 8:16 pm

    tanto per non perdere l’abitudine.

    da Il Fatto Quotidiano,19 agosto 2015
    Alabama, bambino di 2 anni spara e uccide il padre con un colpo di pistola: http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/08/19/alabama-bambino-di-2-anni-spara-e-uccide-il-padre-con-un-colpo-di-pistola/1968242/

  14. ottobre 18, 2015 alle 9:55 pm

    spirito della “Frontiera”? Spirito del cavolo.

    A.N.S.A., 18 ottobre 2015
    Usa, spara e uccide fratellino di 3 anni. Arma era stata lasciata carica in cucina. (http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2015/10/18/usa-spara-e-uccide-fratellino-di-3-anni_b35c30cd-283d-47d5-a57d-7a5c7761493e.html)

    Un bambino di tre anni e’ stato ucciso dal fratello di sei anni, che gli ha sparato per errore con la pistola carica che il padre aveva lasciato in cucina. Lo riferisce la polizia, sottolineando che l’incidente e’ avvenuto sabato mattina.

    ________________________________________________________

    da Il Corriere della Sera, 19 ottobre 2015
    ILLINOIS. Usa, bimbo di 6 anni spara e uccide il fratellino: giocavano a guardie e ladri.
    L’incidente è accaduto a Chicago. Il padre, membro di una gang, aveva nascosto la pistola nel frigorifero. È stato accusato di omicidio colposo: http://www.corriere.it/esteri/15_ottobre_19/usa-bimbo-6-anni-spara-uccide-fratellino-giocavano-guardie-ladri-d87e1a28-768b-11e5-9086-b57baad6b3f4.shtml

  15. ottobre 28, 2015 alle 2:53 pm

    bum! bum! e w la libertà!

    A.N.S.A., 28 ottobre 2015
    Usa, bimbo muore sparandosi con pistola. Arma lasciata inavvertitamente dal padre sul letto. (http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2015/10/28/usa-bimbo-muore-sparandosi-con-pistola_9473f56d-8fae-44e3-9c5d-b69aa4339418.html)

    Un bimbo di due anni è morto dopo essersi sparato un colpo di pistola. E’ successo nella cittadina di Acworth, nella contea di Cobb in Georgia. Il piccolo, riferiscono i media Usa, è riuscito in qualche modo ad afferrare l’arma del padre lasciata inavvertitamente sul letto, dalla quale è partito un colpo che lo ha ucciso.
    Al momento della tragedia, oltre al padre, in casa c’era anche il fratellino di quattro anni, mentre la madre era fuori. La polizia sta ancora cercando di ricostruire la dinamica della tragedia e al momento non sono state formulate accuse. L’ennesimo incidente che coinvolge i minori con le pistole avviene nello stesso giorno in cui il presidente Barack Obama è tornato a parlare a Chicago della necessita’ dell’inasprimento delle leggi per il controllo delle armi da fuoco.

    ————————————

    La mappa delle armi in Usa, una ogni tre famiglie. Circa 300 mln in circolazione. In tre mesi oltre 3 mila vittime. (http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2015/10/28/la-mappa-delle-armi-in-usa-una-ogni-tre-famiglie_1882d162-5e7e-44a0-a9c9-1f608d03f8f5.html)

    Una famiglia su tre negli Stati Uniti possiede un’arma da fuoco. E gli americani rappresentano quasi la meta’ dei possessori di armi nel mondo. Si tratta di dati che piu’ di tante parole danno la tragica dimensione di quella che in America – dove il diritto ad avere un’arma e’ sancito dalla Costituzione – e’ una vera e propria piaga. I numeri sono impressionanti. Le armi in circolazione sono dai 270 ai 310 milioni, detenute legalmente o illegalmente. E fanno un mare di vittime. Nel 2013, secondo le statistiche ufficiali, ammontano a oltre 33 mila.

    Mentre quest’anno, da maggio ad agosto, i morti in tutto il Paese sono stati oltre 3 mila, tra cui molti minori e persone che si sono suicidate. Tra i singoli stati la bandiera nera va all’Alaska, con 19,6 morti ogni 100 mila persone, seguita da Louisiana con 19,1 vittime e Mississippi, con 17,7 morti. Insomma, come posto’ su Twitter il presidente Barack Obama all’indomani della strage di afroamericani nella chiesa di Charleston, in Usa con le armi si uccide 297 volte in piu’ che in Giappone, 49 volte in piu’ che in Francia e 33 volte in piu’ che in Israele. Per quel che riguarda gli omicidi di massa, gli ultimi dati ufficiali dicono che dal 1982 al maggio del 2014 negli Usa se ne sono verificati almeno 61 in ben 30 Stati Usa.

    Scendendo ancora nel dettaglio, secondo un sondaggio del Pew Research Center nel 2014 la media nazionale delle famiglie con almeno una pistola in casa ha raggiunto il 31%. La media e’ piu’ bassa e’ nel nord-est del Paese, con il 27%, seguito dalla zona occidentale con il 34%, il mid-west con il 35%, mentre la percentuale piu’ alta e’ registrata negli stati del sud degli Usa, con il 38%. Nel complesso, poi, sono i bianchi il gruppo etnico che piu’ di altri detiene un’arma in casa, ossia il 41%, tasso che scende al 20% tra gli ispanici e al 19% tra gli afroamericani.

    ____________________________________________________________________

    da Il Corriere della Sera, 28 ottobre 2015
    TRAGEDIA IN GEORGIA. Trova la pistola del padre e si spara: bimbo di due anni muore negli Usa.
    Il genitore aveva lasciato il revolver incustodito sul letto. Nuovo appello di Obama per l’inasprimento delle leggi sul controllo delle armi: http://www.corriere.it/esteri/15_ottobre_28/trova-pistola-padre-si-spara-bimbo-due-anni-muore-usa-65ba8dc6-7d3b-11e5-b7c2-dc3f32997c8b.shtml

  16. max
    ottobre 28, 2015 alle 6:59 pm

    armi si o armi no un genitore che lascia un’arma carica e certamente col colpo in canna e senza sicura ( a 2 anni non e’ in grado di togliere la sicura e tantomeno di armarla) sul letto e’ un genitore che va privato della patria potesta’.

    • Mara
      ottobre 28, 2015 alle 9:26 pm

      Completamente d’accordo, Max!

  17. gennaio 5, 2016 alle 11:12 pm

    Il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama ci prova, ma quello è un Paese in ostaggio di farabutti e abitato da troppi trogloditi.

    A.N.S.A., 5 gennaio 2016
    Usa: Obama, stretta alle armi facili. Nel giorno dell’annuncio bambino uccide coetanea con arma lasciata incustodita.
    Presidente in lacrime ricordando le stragi di bambini. “Le lobby delle armi possono tenere in ostaggio il Congresso, l’America non può aspettare”, ha detto. (http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/01/04/obama-stretta-su-armi-e-in-mio-potere_829fbec2-9b6c-4db6-91f5-0995d1318b5d.html)

    Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama e’ stato accolto da una standing ovation nella East Room della Casa Bianca all’annuncio del suo piano per una stretta sulle armi da fuoco.

    ‘Le armi sono troppe negli Stati Uniti. Siamo qui per prevenire una nuova strage’, ha detto il presidente Usa, ‘il Congresso agisca, l’America non può aspettare’. “Ogni anno più di 30mila americani sono uccisi dalle armi da fuoco” e “centinaia di migliaia di americani hanno perso sorelle e fratelli, seppellito i propri figli” per questo motivo, ha aggiunto.

    “Le lobby delle armi possono tenere in ostaggio il Congresso, ma non possono tenere in ostaggio L’America”, ha ammonito ancora il presidente.

    Lacrime hanno rigato il volto del presidente degli Stati Uniti mentre ricordava le stragi in America causate dalla diffusione delle armi, come quella della scuola elementare Sandy Hook di Newtown.

    Un piano in 10 punti per il controllo delle armi da fuoco negli Stati Uniti che, per il presidente Barack Obama, potrebbe “salvare vite”. Eccola la stretta sulle armi voluta da Obama: dopo un lungo braccio di ferro con il Congresso rimasto immobile, il presidente ha deciso di scavalcarlo, facendo ricorso a quei poteri esecutivi che sono sua prerogativa, inaugurando così l’ultimo anno del suo mandato.

    E proprio in questa giornata di svolta l’America vive una nuova tragedia: una bimba di due anni è stata uccisa accidentalmente da un altro bambino con una pistola lasciata incustodita in casa. Volano, intanto, i titoli dei produttori di armi con Smith & Wesson che sale del 12,03% e Sturm Ruger avanza del 7,49%.

    Il focus è sui rivenditori di armi da fuoco: che operino online, al dettaglio o nelle molto frequentate fiere di settore, saranno tutti obbligati a detenere un’apposita licenza per la vendita e a condurre accurati controlli e verifiche sugli acquirenti (“background check”). Il presidente dispone inoltre che l’Fbi incrementi del 50% il suo personale dedicato a condurre tali verifiche, con l’assunzione di oltre 230 nuovi esaminatori. Obama chiede al Congresso di disporre un finanziamento pari a 500 milioni di dollari per affrontare il problema anche sul piano della salute mentale. Sembra una risposta a chi sottolinea come in gran parte delle numerose stragi americane le armi vengano usate da persone affette da disturbi mentali.

    Il presidente chiede anche ai dipartimenti di Difesa, Giustizia e Sicurezza Interna di condurre, sostenere e sponsorizzare la ricerca in ambito di tecnologia per la sicurezza delle armi.

    __________________________________________________________

    da Il Corriere della Sera, 5 gennaio 2016
    La Grange. Stati Uniti: bimba di 2 anni uccisa da colpo di pistola da un bambino.
    La tragedia è avvenuta in Georgia nei pressi di Atlanta. In casa si trovavano due adulti e altri tre bambini di 10, 3 e un anno: http://www.corriere.it/esteri/16_gennaio_05/stati-uniti-bimba-uccisa-colpo-pistola-bambino-2b3f612e-b3b6-11e5-9fa2-487e9759599e.shtml

  18. max
    gennaio 6, 2016 alle 8:20 am

    obama e’ una brava persona ma conta come il 2 di picche; vorrei dire che conta il congresso. si ma solo formalmente; chi conta sono le lobby e nel caso specifico delle armi. in un paese formalmente democratico ma estremamente violento ( vedasi la polizia con i neri) ed ignorante ( la provincia americana e’ ai livelli del burundi e le citta’non sono da meno se vediamo cosa mangiano e come si divertono) non dobbiamo stupirci perche’ in un paese di esaltati ma cacasotto tutti si armano e le usano come noi usiamo le invettive.e’ un problema di cultura; trump ha ragione. non sara’ obama a fermarli. sara ‘ la prossima generazione o meglio quella dopo ancora che si porra’ il dilemma. sempre che nel frattempo il marketing delle armi ( ma non solo quello)non faccia scoppiare una guerra x incrementare il business. natura violenta ed instabile+ business fanno miscela esplosiva.
    certamente c’e’ di peggio; nord korea. ma questo argomento a tempo debito.

  19. gennaio 8, 2016 alle 2:53 pm

    e Il Presidente Obama insiste, bravo!

    A.N.S.A., 8 gennaio 2016
    Armi facili negli Usa: Obama, offensiva mediatica: “E’ crisi nazionale”.
    Dibattito live su Cnn e lettera su Nyt. Sondaggio, 67% con lui: http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/01/08/armi-facili-negli-usa-obama-offensiva-mediatica-e-crisi-nazionale_3eca05ea-af8f-4da8-918b-3dcc1a971f81.html

    • Mara
      gennaio 8, 2016 alle 3:14 pm

      Ripeto: FORZA OBAMA! E se effettuassero un sondaggio in Europa, sarebbe ben di più del 67% la popolazione contraria alle armi “facili”. Una vittoria di Obama avrebbe duplice valenza: salvare di sicuro qualche vita (di bambini!) e dimostrare al mondo che le lobbies non sono onnipotenti.
      Ancora e sempre d’accordo con Max. Gli americani sono bambini… è pericoloso lasciarli giocare con le armi.

  20. max
    gennaio 9, 2016 alle 7:13 am

    proposta; xche’non chiediamo alla famiglia obama di trasferirsi in europa o meglio in italia e candidarsi ( magari alla presidenza del consiglio). sono anch’io persuaso che riscuoterebbe grandi consensi. il suo equilibrio politico e’ poco apprezzato negli usa; qui’ sarebbe la sua carta vinvente. inoltre e’ molto + rappresentativo dei ns politici.scriviamogli una petizione.
    ( sul serio!)

    • Mara
      gennaio 9, 2016 alle 9:24 am

      Max… Max.. Ma perché gli vuoi così male??:)

  21. Terrae
    gennaio 9, 2016 alle 3:31 pm

    Gli Americani sono dei pistola

    In Texas è nuovamente lecito andare in giro tenendo gli attributi scoperti.

    Resuscitano i Sex Pistols … God Save The Dream!

    • Mara
      gennaio 9, 2016 alle 3:58 pm

      Ciao Terrae, questa notizia mi mancava! Ma non fa nessuna differenza no? Guardare un passante che possiede due teste di cazzo (pardon) anziché una….

      • Terrae
        gennaio 10, 2016 alle 1:05 am

        Nientòn, Mara!

        In realtà la testa di quei soggetti è una sola. Quella appesa … al cinturone.

        L’altra è un orpello vuoto dentro (a sonu ‘e bottu), appena utile per esternare, all’unisono col branco, qualche rozza emozione primordiale.

        Esattamente quei barattoli ha fatto “dindondolare” ed inorgoglire Donald Trump quando li ha arringati con quel “Non ci lasceremo portare via le nostre armi!”.

        Zudda alle stelle, lacrime, nostalgia delle tette di mamma e rabbia insieme.

        Manco stesse parlando dei loro figli.

  22. febbraio 8, 2016 alle 2:43 pm

    da Urban Post, 7 febbraio 2016
    Usa: bambino di 3 anni uccide la sorellina con un colpo di pistola. Ennesimo caso negli Usa di incidente a causa delle armi. A Birmingham, Alabama, bambino di 3 anni spara alla sorellina con la pistola del nonno: http://urbanpost.it/usa-bambino-di-3-anni-uccide-la-sorellina-con-un-colpo-di-pistola

  23. marzo 10, 2016 alle 11:00 pm

    imparerà qualcosa la madre idiota?

    da L’Unione Sarda, 10 marzo 2016
    Lascia la pistola sul sedile posteriore, il figlioletto l’afferra e spara: Usa, grave un’attivista pro armi: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2016/03/10/lascia_la_pistola_sul_sedile_posteriore_il_figlioletto_l_afferra-68-477087.html

  24. marzo 10, 2016 alle 11:03 pm
  25. giugno 18, 2016 alle 7:35 pm

    la società americana è malata di troppi interessi e non solo…

    A.N.S.A., 18 giugno 2016
    Usa: bimbo trova pistola in casa, si spara e muore.
    In Iowa, la madre si era allontanata in giardino: http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/06/18/usa-bimbo-trova-pistola-in-casa-si-spara-e-muore_83a4a426-533a-477e-bea2-cd7da4f23964.html

  26. giugno 21, 2016 alle 2:48 pm

    da Il Fatto Quotidiano, 21 giugno 2016
    Usa, Senato respinge 4 proposte di legge per il controllo delle armi.
    Repubblicani e democratici contrapposti si sono annullati a vicenda, sbarrando la strada alle 4 proposte. Così nemmeno sull’onda dell’emotività dopo la strage di Orlando si esce dallo stallo che caratterizza il dibattito sul tema. Non è valsa neanche la maratona di interventi lunga quasi 15 ore e guidata dal senatore del Connecticut Chris Murphy, che pure aveva lavorato ad una intesa bipartisan: http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/06/21/usa-senato-respinge-4-proposte-di-legge-per-il-controllo-delle-armi/2847779/

    • Terrae
      giugno 21, 2016 alle 4:25 pm

      Pistòle!

  27. luglio 1, 2016 alle 2:48 pm

    A.N.S.A., 30 giugno 2016
    Usa: ai massimi storici consenso per legge su armi.
    Sondaggio, maggioranza americani vuole misure più severe: http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/06/30/usa-ai-massimi-storici-consenso-per-legge-su-armi-_16b3bf28-4dfd-49eb-a1b8-d7473c048cb8.html

  28. luglio 5, 2016 alle 2:46 pm

    A.N.S.A., 5 luglio 2016
    Usa: spara e uccide per sbaglio il figlio al poligono di tiro.
    Stava rimuovendo un bossolo finito nella camicia: http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/07/04/usa-spara-e-uccide-per-sbaglio-il-figlio-al-poligono-di-tiro_e2eb5a50-3528-45f1-97cb-7d9a685d828d.html

  29. luglio 7, 2016 alle 2:56 pm

    W l’America…

    A.N.S.A., 7 luglio 2016
    Usa: bimba di 3 anni trova arma, si spara alla testa e muore.
    California, era in visita con la famiglia da due amiche. (http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/07/07/usa-bimba-di-3-anni-trova-arma-si-spara-alla-testa-e-muore-_8210861a-aa76-4f11-87de-a63e911c92c6.html)

    Ancora una tragedia in Usa provocata da un’arma da fuoco. Una bimba di 3 anni ha trovato una pistola dentro la casa dove era in visita con la famiglia, si è sparata alla testa ed è morta. La tragedia è avvenuta a Lemoore, nel sud della California. In base a quanto riferiscono i media Usa, la piccola si trovava nell’appartamento di due amiche di famiglia.
    La piccola si è allontanata prima in bagno e poi in una delle camere da letto. A quel punto, ha raccontato la madre, si è sentito uno sparo.

  1. maggio 3, 2013 alle 7:15 am

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 925 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: