Home > "altri" animali, caccia, difesa del territorio > Prey Field, from Villacidro!

Prey Field, from Villacidro!


Riceviamo e pubblichiamo volentieri.

Gruppo d’Intervento Giuridico

Filmato da Marcello Marrocu sotto forma di inchiesta, troviamo come unico attore Marcello Saba che, all’interno della sua proprietà terriera, racconta e mostra l’impatto ambientale provocato dall’inquinamento da piombo e plastica proveniente dai bossoli, lasciati dai cacciatori, nelle montagne e campagne villacidresi.

“Prey field” (letteralmente “il campo braccato”) non vuole condannare una categoria, ma si fa portavoce di un fenomeno che tutti conosciamo, che tutti abbiamo visto e con cui tutti siamo entrati in contatto: la mancanza di rispetto verso la proprietà, la terra, e verso luoghi di cui tutti noi siamo, alla fine dei conti, ospiti.

  1. Manuel Zanella
    marzo 28, 2012 alle 8:47 pm

    Ecco i nostri “tutori dell’ambiente”!!!!!!!!!!!

  2. Mara
    marzo 28, 2012 alle 9:38 pm

    Caro Marcello, ma lo sai che mi hai commossa? Per l’educazione, l’ironia e la calma con le quali denunci le ignobili sopraffazioni dei cosidetti “cacciatori amanti della natura”.
    L’istinto a me suggerirebbe di nascondermi armata nei cespugli e farcire di piombo il fondoschiena degli incivili, in fondo chi di piombo ferisce… Eppure sento che hai ragione tu, con la tua pacata accusa colpisci molto più a fondo. Sei un Grande, grazie. Scusa se ti ho dato del tu, sono abbastanza vecchia da potermelo permettere. Passo parola… cordialmente. Mara

  3. Stefano
    marzo 28, 2012 alle 11:08 pm

    Nel terreno dei miei nonni, i cacciatori, hanno abbattuto la recinzione per ripicca nei nostri confronti che avevamo chiuso il terreno

  4. Juri
    marzo 30, 2012 alle 8:15 pm

    Tutti i luoghi frequentati da cacciatori si trasformano in immondezzai e ricettacoli di migliaia e migliaia di bossoli (plastica: tempi di biodegrabilità nell’ordine dei secoli).
    Come sanno bene gli escursionisti è proprio l’improvvisa comparsa di immondezzai a segnalare l’ingresso in aree dove è consentita l’attività venatoria.

  5. Antonio Ibba
    aprile 1, 2012 alle 7:20 pm

    Ciao Marcello,
    sono Antonio, ti scrivo da Venezia. A Villacidro torno ormai di rado, ma sono rimasto legato ai luoghi e ai territori dove sono nato e dove anche assieme a te ho trascorso la mia giovinezza. Purtroppo conosco bene la situazione che descrivi. I cacciatori, che si erigono paladini della natura, in realtà non hanno alcuna coscienza ambientalista. Eppure, almeno peri bossoli e le bottiglie, basterebbe così poco per non lasciarle sul terreno. Per il piombo, purtroppo, la questione è più complicata. La coscienza ambientalista ha ancora una lunga strada da percorrere. In Trentino quando si va a vistare un parco, ben curato, con i percorsi ben tenuti, ti accolgono volentieri, ma ti invitano alla fine della tua gita a portarti via la spazzatura, in modo che il l costo dello smaltimento non vada ricadere sul comune , magari piccolo e con poche risorse, nel cui territorio ricade il parco. Anche senza arrivare a tanto, basterebbe portarsi un sacchetto per raccogliere i nostri rifiuti (bottiglie o bossoli che siano o gli incarti plastificati delle merendine) e gettarlo nel primo cestino. Ogni piccolo atto di civiltà passa necessariamente per il nostro esempio e su quello che trasmettiamo ai nostri figli.
    Si potrebbe aprire un capitolo sulle cicche di sigarette, ma appunto, é un altro discorso

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: