Home > "altri" animali, biodiversità, parchi naturali > Tagliati gli alberi delle Cicogne, a Zerbolò, nel parco naturale del Ticino.

Tagliati gli alberi delle Cicogne, a Zerbolò, nel parco naturale del Ticino.


Zerbolò, Cicogne europee (Ciconia ciconia) sulla gru, dopo il taglio del bosco di Venara

 

A che cavolo servono i parchi naturali quando non impediscono nemmeno che si abbatta la “casa” di una delle poche colonie di Cicogna bianca o europea (Ciconia ciconia) esistenti in Italia?

E’ accaduto nei giorni scorsi a Cascina Venara, in Comune di Zerbolò (PV), nel parco naturale regionale del Ticino, nel bel mezzo di una regione già eccessivamente antropizzata, ma che si ritiene una delle più avanzate aree d’Europa.

La Cicogna bianca o europea è specie particolarmente protetta ai sensi della direttiva n. 2009/147/CE (allegato I) sulla tutela dell’avifauna selvatica e della legge n. 157/1992 e s.m.i.      La Cascina Venara rientra nel parco naturale regionale del Ticino (legge regionale Lombardia n. 2/1974 e s.m.i.) e nella zona di protezione speciale – Z.P.S. “Boschi del Ticino” ai sensi della direttiva n. 92/43/CEE (esecutiva con D.P.R. n. 357/1997 e s.m.i.) e della direttiva n. 2009/147/CE.

Eppure gli alberi sono venuti giù, con le Cicogne appollaiate sulle gru davanti allo scempio delle loro case.  

La Lega per l’Abolizione della Caccia – Lombardia e il Gruppo d’Intervento Giuridico hanno, quindi, interessato (3 gennaio 2012) il Ministero per i beni e attività culturali, la Soprintendenza per i beni ambientali di Milano, il Corpo forestale dello Stato, i Carabinieri del N.O.E., la Commissione europea, il Comune di Zerbolò, il Parco naturale regionale del Ticino e la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pavia per comprendere come sia potuto accadere, quali autorizzazioni siano state eventualmente rilasciate.

Zerbolò, taglio del bosco di Venara

Interessano poco i conflitti locali, più o meno sensati, così come le finalità del taglio boschivo, interessa molto – invece – la sorte di una delle poche colonie italiane di Cicogna.

Lega per l’Abolizione della Caccia – Lombardia            Gruppo d’Intervento Giuridico

Zerbolò, taglio del bosco di Venara

(foto da http://salviamoilparco.wordpress.com)

  1. vic
    gennaio 4, 2012 alle 10:29 am

    la foto della gru e’ impressionante. l’italia e’ il nazismo della natura

  2. gennaio 4, 2012 alle 10:01 pm

    Una vergogna!!!.

  3. Nicola P.
    gennaio 5, 2012 alle 11:53 pm

    Ciò è parecchio grave! Ma hanno abbattuto proprio gli alberi con il nido? Parrebbe di si a leggere qui: http://gaianews.it/rubriche/notizie-dai-parchi/taglio-alberi-in-provincia-di-pavia-lascia-le-cicogne-senza-nido/id=16137 . Sono interessatissimo agli sviluppi! Schifosa ignoranza e arroganza in campo ambientale.

    • gennaio 7, 2012 alle 11:47 am

      non lo sappiamo e, per questo, abbiamo inoltrato l’esposto di cui si parla nell’articolo: naturalmente renderemo noti gli sviluppi.

  4. pinko43
    giugno 29, 2012 alle 1:57 pm

    leggete le news nella parte NEWS CICOGNE di questo sito

    http://www.cascinavenara.it/index.php?option=com_content&view=article&id=84&Itemid=195&lang=it

    saluti a tutti

  1. maggio 14, 2012 alle 3:25 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: