Home > coste, difesa del territorio, giustizia, Italia, mare, paesaggio, pianificazione, società, sostenibilità ambientale > La “spiaggia privata” non esiste in Italia.

La “spiaggia privata” non esiste in Italia.


S. Anna Arresi, spiaggia di Porto Pino

S. Anna Arresi, spiaggia di Porto Pino

Spesso e volentieri nel Bel Paese vengono poste in vendita o in locazione ville esclusive con tanto di spiaggia privata.

Oppure qualcuno si vanta di possedere una spiaggia privata.

Balle.

In Italia la spiaggia privata semplicemente non esiste.

Toscana, spiaggia e macchia mediterranea

Toscana, spiaggia e macchia mediterranea

Ogni tanto qualche Comune – come Arzachena in questi giorni – se ne accorge e la Polizia locale indaga, ma tutti devono sapere che si tratta di una truffa o, quantomeno, di una pubblicità ingannevole diffusa in tutta Italia, da Punta Ala a Villasimius, da Sabaudia a Jesolo, a Siracusa.

Infatti, la spiaggia appartiene necessariamente al demanio marittimo (artt. 822 e ss. cod. civ., 28 cod. nav.), “indipendentemente da un atto costitutivo della P.A.” (Cass. civ., Sez. I, 1 aprile 2015, n. 6619), ed è, quindi, destinata al pubblico uso, consentito anche qualora sussistano eventuali concessioni demaniali (art. 1, comma 251°, della legge n. 296/2006).

Ricordiamocelo sempre, le spiagge sono pubbliche, di tutti noi.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

Domus de Maria, Piscinnì, spiaggia

Domus de Maria, Piscinnì, spiaggia con bovini allo stato brado

(foto E.R., S.D., archivio GrIG)

Annunci
  1. Patrizia Pili
    settembre 3, 2018 alle 1:30 pm

    E’ così e così deve essere !

  2. capitonegatto
    settembre 3, 2018 alle 3:27 pm

    Sulla carta si , ma spesso non in realta’ . Vediamo come e’ occupata da ombrelloni e sdraio a due metri dalla battigia , sulla spiaggia di Castiadas di fronte allo scoglio di Peppino, con altoparlante alto per giochi e musica. O sulla spiaggia della Versilia, per non parlare delle spiagge di Rimini e Riccione.

    • settembre 3, 2018 alle 4:05 pm

      é chiaramente detto nell’articolo che vi possono essere concessioni demaniali, che non rendono in alcun modo “privata” la spiaggia.

  3. Porico.
    settembre 3, 2018 alle 6:40 pm

    Chi vigila sugli abusi ?

  4. settembre 6, 2018 alle 3:03 pm

    da La Nuova Sardegna, 4 settembre 2018
    Spiagge, vietato vietare: i lidi privati non esistono.
    Un richiamo dal responsabile del Grig: «I beni demaniali sono sempre pubblici». Chiudere gli arenili è un atto abusivo, fasulli gli annunci che promettono privacy. (Mauro Lissia): http://www.lanuovasardegna.it/regione/2018/09/04/news/spiagge-vietato-vietare-i-lidi-privati-non-esistono-1.17218741

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: