E se fosse così?


Feudalesimo e Libertà, vaccini

Un approccio basato su scienza e sano buon senso pare impossibile in questo splendido e assurdo Paese.

La situazione è grave, ma non è seria, avrebbe detto Ennio Flaiano.smile

E, allora, beccatevi la favella di Feudalesimo e Libertà.

Stefano Deliperi

 

 

Si torna ahinoi a favellar di vaccini, colla solita cagnara che ne consegue fra quanti credon che donino la immortalità et quanti che viceversa temon nefasti effetti sulla prole!

Noi, che di intrugli di tal fatta abbiamo sempre diffidato, mai pungeremmo li nostri pargoli! Ma, badate, non perché vi sia in noi uno qualche dubbio sopra l’efficacia, bensì perché omnia moderno medicamento depaupera le genti dello più pretioso dono che dallo Signore han ricevuto: lo dolore et la miseria delle carni.

Poiché crediamo che un homo che non cognosce il dolore et la mortificatione delle membra non potrà mai essere un homo pio, prediligiamo le maniere curative d’un tempo, ove il paziente non est la mera sacca di carni et ossi bensì l’anima!

Ben vengano ordunque le preci et le sancte reliquie, la cui prossimità protegge fanciulli et adulti dalli malanni, ma senza lesinar lo proliferar di bubboni et verruche.
Se poscia lo infermo tirasse equalmente le cuoia, poco male o’ sodali: sarebbe fatta la volontà di Dio!

Feudalesimo e Libertà

Annunci
  1. agosto 8, 2018 alle 12:23 am

    E’ da deficienti ed incompetenti, come ha sentenziato quello scemo dei 5Stelle. Dove dice che conta la politica non la scienza. E NVECE CONTA MOLTO LA SCIENZA.

  2. agosto 8, 2018 alle 6:12 pm

    vade retro, malnati pungiglioni satanici!

    da Il Fatto Quotidiano, 7 agosto 2018
    Vaccini, Barillari: “La politica viene prima della scienza”. Il M5s: “Prendiamo le distanze”. Il Pd: “Frasi inquietanti”.
    Il consigliere regionale dei Cinquestelle su facebook scrive che “la scienza deve essere democratica”. Ma il movimento lo scarica: “La nostra linea è quella del contratto di governo e portata avanti dalla ministra Grillo”. Ai democratici non basta: “Reazione tardiva e incoerente”. https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/08/07/vaccini-barillari-la-politica-viene-prima-della-scienza-il-m5s-prendiamo-le-distanze-il-pd-frasi-inquietanti/4543976/

    ______________

    da La Stampa, 7 agosto 2018
    Vaccini, la ricetta di Taverna: “Da piccoli si andava dai cugini malati”: http://www.lastampa.it/2018/08/07/italia/vaccini-la-ricetta-di-taverna-da-piccoli-si-andava-dai-cugini-malati-xIqpaNiXdhZZDN49TI7ZhP/pagina.html

  3. capitonegatto
    agosto 10, 2018 alle 12:54 pm

    E’ giusto che la scienza , sui vaccini, abbia la priorita’ di indicare quali sono quelli necessari , e chi li puo’ fare senza rischi , e quali eventualmente i soggetti a rischio di controindicazioni. La politica dovrebbe solo coordinare al meglio tutta la filiera medica e burocratica, e non per ultimo la scelta delle ditte farmaceutiche che meglio garantiscono protocolli di sicurezza produttiva ( perche’ non si hanno informazioni su chi produce i vaccini e quali sono i criteri di scelta fatti dal s.s.n. ? )

  4. agosto 12, 2018 alle 5:36 pm

    A.N.S.A., 12 agosto 2018
    Vaccini, spopola in Rete la lettera di un medico alla sen.Taverna.
    “Le sue parole hanno reso questo paese non più libero…ma oppresso da ignoranza e cecità”. (http://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2018/08/12/vaccini-la-lettera-di-un-medico-alla-sen.taverna-diventa-virale_873fa125-a3bc-45c2-9d05-504df912ed9d.html)

    Cara Senatrice Taverna sono estremamente delusa come italiana, come cittadina e come medico, da quello che ha detto in materia di vaccini…
    Ha reso questo paese non più libero…ma oppresso dall’ignoranza e dalla cecità.
    Ogni anno milioni di volontari sanitari rischiano la vita in giro per il mondo per salvare migliaia di piccole vite da malattie che hanno decimato intere popolazioni.
    E noi, del mondo ricco e civile, torniamo indietro di mille anni contro ogni ragione.
    I nostri bambini non sono bestiame. Sono solo bambini a cui garantiamo un futuro.
    Perché non proibiamo anche tutte le altre scoperte scientifiche che hanno cambiato la sopravvivenza dell’uomo moderno e che hanno comunque possibili complicanze?
    Proibiamo TUTTE le chirurgie.
    Proibiamo il vaccino anti HPV contro i tumori della cervice uterina.
    Proibiamo LE CORONAROGRAFIE CON PCI primarie che ogni giorno salvano la vita a centinaia di persone colpite da infarto.
    Proibiamo la trombolisi primaria per tutti i pazienti colpiti da ictus cerebri.
    Proibiamo le trasfusioni.
    Proibiamo gli antibiotici.
    Spegniamo la luce…torniamo nel medioevo.
    Ma non ci chieda poi…a noi medici…di fare miracoli che volete distruggere.
    Non ci chieda di piangere la morte dei nostri bambini.
    La piangiamo da oggi. La piangeremo domani. Impotenti davanti ad una “politica” che riduce a voti politici e twittate la scienza.
    Mi vergogno onorevole.
    Mi vergogno profondamente.
    Mi vergogno di essere rappresentata da lei e chi pensa sia giusto non vaccinare.
    Mi vergogno di stare in un paese in cui le decisioni sulla sanità e sicurezza pubblica, perché è di questo che si tratta, vengono prese da persone non preparate sulla materia, non adeguate nemmeno lontanamente al parlarne pubblicamente e criticamente.
    Per fare il mio lavoro, il medico anestesista rianimatore, ci vogliono 6 anni di università, 1 anno di abilitazione statale e 5 anni di scuola di specializzazione. Ci occupiamo di vite. È normale. Doveroso. Importante.
    Per fare il suo lavoro Senatrice, basta prendere voti. Parlare sui social. Avere fortuna. Essere nel momento giusto con le persone giuste e al posto giusto.
    E questo non è giusto.
    Perché voi per un voto condannate il nostro paese al ritorno delle malattie che avremmo dovuto debellare.
    Condannate bambini al rischio di non poter crescere.
    Condannate noi a guardare il vostro irresponsabile scempio con responsabile impotenza.
    È un mondo ingiusto il nostro Senatrice.
    È un paese ingiusto il nostro.
    Ma soprattutto è ingiusto che chi come Lei, accompagnata da cattivi consigli ed ignoranza dovuta al suo non essere competente in immunologia e malattie infettive, non sarà costretta a vedere un bambino morire di morbillo.
    Lei non lo farà.
    Lei e i suoi colleghi politici amanti dei selfie, dei social, dei video mentre siete al lavoro…non li vedrete.
    E quando sarà il momento…darete la colpa qualcun altro.
    Dorma bene Senatrice stanotte.
    Dorma bene Senatrice sempre.
    Lo faccia anche per me. E per tutti i miei colleghi a cui ha tolto il sonno, la speranza, e la serenità.
    Vorrei avere la sua ostentata sicurezza.
    Vorrei poter credere ancora di poter fare il mio lavoro nel migliore dei modi in questo mio paese che non riconosco più…e di cui mi vergogno.
    Dorma bene Senatrice.
    E si ricordi sempre che il mio lavoro è un privilegio, e dovrebbe esserlo anche il suo.

    Silvia Braccini

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: