Home > diritti civili, Europa, guerra, Italia, società > I pupazzi di neve sono “infedeli”.

I pupazzi di neve sono “infedeli”.


pupazzo di neve a testa in giù (foto da 3nter.com)

pupazzo di neve a testa in giù (foto da 3nter.com)

Ballare è peccato in Iran, ma il matrimonio pedofilo è ampiamente tollerato nella penisola arabica.

Fare un pupazzo di neve, “che sia per divertimento o per gioco, non è accettabile per l’Islam e merita una bella fatwa, un editto religioso che li vieta in quanto veicoli di “scompiglio morale”.

Immagino l’indecenza religiosa di un cavallo a dondolo.

A quando una fatwa almeno contro l’utilizzo di bambine per fare attentati e stragi?

Stefano Deliperi

 

 

Giordania, pupazzo di neve realizzato da donne (gennaio 2015)

Giordania, pupazzo di neve realizzato da donne (gennaio 2015)

A.N.S.A., 12 gennaio 2015

Arabia Saudita, fatwa contro pupazzi neve.  “Rappresentare essere umani o animali è contro l’Islam”.

DUBAI, 12 GEN – L’ondata di maltempo che si è abbattuta sul Medio Oriente ha portato “scompiglio morale” in Arabia Saudita, dove è stata emessa una fatwa, un editto religioso, contro i pupazzi di neve. Il teologo Mohammad Saleh Al Minjed ha dichiarato che “fare un pupazzo che rappresenta un essere umano o un animale, che sia per divertimento o per gioco, non è accettabile per l’Islam”. Secondo il dettame islamico, ha affermato, solo oggetti inanimati possono essere riprodotti senza incorrere in infrazioni.

 

 

da Il Corriere della Sera, 12 gennaio 2015

BOKO HARAM. Nigeria, altre due bimbe kamikaze imbottite di esplosivo: sette morti.
Dopo il primo caso della piccola fatta saltare in aria nella città Maiduguri, altre due bambine, una di 10 l’altra di 15 anni, sono morte in un mercato di Potiskum.

 

 

 

aggiornamento (15 gennaio 2015)smile

ogni tanto ‘sto fondamentalismo del cavolo piglia una sberla e ne siamo parecchio felici in tanti…

 

 

La Nuova Sardegna, 15 gennaio 2015, Pupazzi di Neve

 

 

(foto A.N.S.A., 3nter.com)

  1. max
    gennaio 14, 2015 alle 3:56 PM

    poi c’e’ ancora chi sostiene che la religione islamica e’ una religione di pace e tolleranza; non solo non lo e’ma e’ a dir poco “strana” x non offendere nessuno…

  2. Fabrizio De Andrè
    gennaio 14, 2015 alle 5:57 PM

    Noooooo,il pupazzo di neve!!!!!!!Grig stai esagerando.

  3. Mara
    gennaio 14, 2015 alle 6:26 PM

    Brutta cosa l’ignoranza. Se poi è accompagnata da integralismo religioso e fanatismo diventa una miscela intollerabile. Provo una grande pena per le povere bimbe usate come bombe, provo pietà per chi ha avuto la scarogna di nascere in luoghi dove si vive ancora come nel nostro MedioEvo. Ma proprio pensando alla nostra Storia, all’Inquisizione, alla caccia alle streghe… non me la sento di condannare tutto un popolo. E’ chi li comanda, li plagia, li terrorizza e rimbecillisce che dovrebbe essere impiccato per le palle.

  4. gennaio 15, 2015 alle 11:04 PM

    c’è un aggiornamento (in positivo, una volta tanto) dell’articolo!

  5. gennaio 20, 2015 alle 3:03 PM

    è possibile che non esista in tutto l’Islam un teologo islamico che emani una fatwa contro questi delinquenti sanguinari?

    A.N.S.A., 20 gennaio 2015
    L’Isis uccide 13 ragazzini perché avevano guardato una partita di calcio in tv.
    Esecuzioni in pubblico, avevano guardato la partita della nazionale in tv: http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2015/01/20/ansa-isis-13-ragazzini-uccisi-in-iraq-perche-tifosi-calcio_05b1960c-58b4-4f62-b17e-4f06f85c155d.html

    _________________________________________________

    da Il Corriere della Sera, 20 gennaio 2015
    A MOSUL. Iraq, l’Isis uccide tredici ragazzi: guardavano una partita di calcio.
    Le esecuzioni in pubblico: avevano tifato per la loro nazionale alla coppa d’Asia. Puniti perché non hanno rispettato la sharia: http://www.corriere.it/esteri/15_gennaio_20/iraq-l-isis-uccide-tredici-ragazzi-perche-tifosi-calcio-5742019a-a03a-11e4-84eb-449217828c75.shtml

  6. Mara
    gennaio 20, 2015 alle 7:08 PM

    Pare che la notizia non sia confermata. Io lo spero tanto perché ogni giorno questi pazzi scendono un gradino più in basso sulla scala dell’umanità. Intanto sto rileggendo la grande Oriana “La Rabbia e l’Orgoglio” e a distanza di tanti anni mi sento di darle pienamente ragione. Non era successo l’11 settembre… A me come a tanti italiani lei era sembrata “razzista”. Le chiedo perdono.

  7. max
    gennaio 21, 2015 alle 7:12 am

    siamo in guerra e fingiamo di no e quando sara’ “ufficiale”il n° esorbitante di islamici che abbiamo ospitato ci si rivoltera’ contro. la vita e’ fatta di scelte e noi occidentali non scegliamo o se vogliamo fare i filosofi da bar scegliamo di non fare nulla sperando che i figli disadattati di seconda o terza generazione di quel bravo islamico della porta accanto non ci facciano saltare in aria.
    l’integrazione funziona solo nel libro dei sogni e la religione ( particolarmente quella musulmana) ostacola il mondo multicolore di pace e giustizia che tutti vorremmo.

  8. Carlo Forte
    gennaio 21, 2015 alle 6:22 PM

    Mara,Max non lasciatevi trasportare dall’emotività,anche se il momento è molto delicato.

    • Mara
      gennaio 21, 2015 alle 9:13 PM

      Ciao FORTE, ma l’emotività è la mia dote più importante!:)

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: