Home > diritti civili, società > Quante boiate in nome di Dio…

Quante boiate in nome di Dio…


“Se i cavalli immaginassero un loro dio, lo immaginerebbero come un cavallo”, le parole di Senofane di Colofone ben si addicono al regime teocratico iraniano, che – in nome di Dio – scodella leggi e sentenze che figurerebbero a buon diritto in un trattato di psicopatologia giuridica e sociale.

Sette ragazzi sono stati arrestati nel maggio scorso e ora condannati a pene detentive e frustate per aver realizzato un video, bello e allegro, sulle note di Happy di Pharrel Williams.

La pena è sospesa per tre anni, Dio, forse, magari punirà i giudici iraniani per l’eternità.

Stefano Deliperi

 

 

da Blitz Quotidiano, 19 settembre 2014

Iran, ballano “Happy” di Pharell Williams: condannati a frustate.

ROMA – Sei giovani iraniani – tre uomini e tre donne senza velo – arrestati in maggio dopo aver postato un video in cui ballavano insieme al ritmo della canzone “Happy” di Pharrell Williams sono stati condannati in Iran a sei anni di reclusione con la condizionale e a 91 frustate, pena anche questa sospesa per tre anni con la condizionale.

Ne da notizia Human Rights Watch (Hrw) iraniana, citata dal sito della Cnn, che riporta fonti locali. Il settimo, Reihane Taravati, che girò il video, è stato condannato, oltre che alle frustate, a 12 mesi di carcere, anche lui con la sospensione condizionale. Le frustate, fa sapere Hrw, sono state sospese per tre anni e saranno tolte se nel frattempo i sette non “commetteranno altri reati”.

Il video “Happy in Teheran” fu visto da milioni di persone in tutto il mondo su YouTube. Dopo l’arresto dovettero “pentirsi” in tv per aver “offeso la morale pubblica” con un “video osceno” diffuso in rete. Oltre che di “oscenità” sono stati condannati anche per relazioni “illecite” per il ballo promiscuo. Il rapper autore della canzone, Pharrell (Williams), su Facebook ha protestato: “E’ più che triste che questi ragazzi siano stati arrestati per aver cercato di diffondere allegria”.

Annunci
  1. mara
    settembre 20, 2014 alle 3:54 pm

    E’ proprio perché Dio non esiste, che nascono idioti come quei giudici.

    • settembre 20, 2014 alle 4:34 pm

      …oppure, Mara, Dio esiste e permette che nascano idioti come quei giudici 😉 nessuno può saperlo e, soprattutto, quei giudici sono idioti a prescindere da Dio e non si capisce perchè debbano essere idioti in nome suo 😉

      Stefano Deliperi

  2. max
    settembre 20, 2014 alle 5:21 pm

    chi dice che non e’ uno scontro di civilta’o mente o e’ un demente. tutti gli integralismi sono l’inferno dove si rifugiano le nullita’e dove soffrendo le privazioni autoinflitte trovano la loro misera dimensione. l’islam in modo particolare e’ tra le religioni piu’ integraliste e l’islam moderato “casareccio”e’ solo una facciata o mero opportunismo. in iran c’e’ una tra le piu’ spavendose dittature mai viste sul pianeta e la pretesa autodeterminazione dei popoli a costruirsi l’atomica e’ da reprimere a qualunque costo. se dipendesse da me farei di tutto per destabilizzare il governo iraniano al cui confronto l’iraq e la libia ” dei bei tempi”erano 2 paesi governati da 2 mattacchioni un po’ bulli ma che mantenevano pero’ l’ordine tra diverse etnie ed erano una minaccia per l’occidente quanto lo e’ lo e’ il principato di monaco o la repubblica di s.marino. in iraq ed in libia ebrei e cristiani erano tutelati. provate a mostrare una croce in iran…
    la democrazia e’ un lusso che pochi si possono permettere e non e’ esportabile.
    quindi viva le dittature filoccidentali.

    • elias
      settembre 21, 2014 alle 3:31 pm

      Non ho mai letto un commento così ignorante in questo blog; in poche righe hai detto tante di quelle fesserie da mettersi le mani sui capelli e non saprei nemmeno da dove cominciare per smontare questa tua tesi che definirla casereccia, dato che hai usato tu questo termine, sarebbe un complimento. Posso solo darti un consiglio, leggiti un libro di storia delle relazioni internazionali, però forse dovresti partire prima da un sussidiario delle scuole medie.

      • max
        settembre 21, 2014 alle 4:43 pm

        caro elias ti senti toccato nel vivo? ti ho stanato?desumendo dalla tua risposta un po’ isterica direi di si…vorrei farti pesare i miei titoli accademici ma non servirebbe. fatti un giro al parco in modo tale che tu ti possa rilassare, poi vai a casa ; se non sei ancora rilassato prenditi una pastiglia. mentre tu ti facevi le pippe mentali ( e non solo) io giravo il medio oriente. quindi riparti dall’abecedario e si un po’ piu’ umile. non sono io il nemico che cerchi.

    • elias
      settembre 21, 2014 alle 4:58 pm

      Il fatto che il mio commento abbia fatto deviare il discorso sul lato personale mi convince del fatto che contenuti da condividere né abbia davvero pochi; non rispondo alle offese perché non lo reputo nemmeno necessario e non m interessa ma posso dirti che io dei tuoi titoli non ne ne faccio proprio nulla se poi esprimi concetti così beceri. 100 e più anni di storia sputato da una conclusione degna del peggiore dei leghisti, avrai anche girato il medio Oriente ma rimani comunque un ignorante

  3. max
    settembre 21, 2014 alle 5:17 pm

    caro elias perfino uno come te dovrebbe capire che se offendi qualcuno sei inevitabilmente sul personale e non tentare goffamente di rigirare la frittata; sei tu che offendi perche’ probabilmente sei un borghesuccio arrogante, presuntuoso e non ammetti che altri abbiano un parere diverso dal tuo. per me finisce qui; non me ne volere ma non ho ne tempo ne voglia di cazzeggiare con te parlando del nulla. inoltre ammetto di non essere titolato per aiutarti.sono certo che vicino a te c’e’ qualcuno, uomo di scienza o semplicemente di buon cuore che puo’ alleviare i tuoi disagi.

  4. settembre 21, 2014 alle 5:24 pm

    rimaniamo sul tema, ok?

    • elias
      settembre 21, 2014 alle 5:41 pm

      Definire la religione islamica nel suo complesso “un opportunismo di facciata” oltre ad essere un pensiero ignorante è anche alquanto razzista; restando sul tema, posso dare il mio piccolo contributo affermando che spesso, o quasi sempre, i fondamentalismi sono frutto della repressione. La questione iraniana è molto complicata, se gli Usa avessero sorvegliato realmente sul loro ex alleato Pahlavi, che con i loro soldi sparava a dosso alla popolazione affamata, forse non sarebbe mai esistito un Khomeini. Oppure l’Algeria, altra alleata USA che con le elezioni di inizio anni ’90 annullate perché vinte da un partito islamico (non terrorista), ha scatenato un ondata di terrore e morti le cui ferite sono ancora vive a oltre 20 anni di distanza. Ci sarebbe da scrivere per giorni interi, per questo mi sono permesso di consigliare la lettura di testi che trattano l’argomento e grazie ai quali è possibile fare chiarezza su argomenti molto ma molto più complicati di quanto sembra. La storia non è un’opinione.

      • elias
        settembre 21, 2014 alle 5:49 pm

        *addosso =)

  5. max
    settembre 21, 2014 alle 6:59 pm

    caro elias ti parra’ strano ma sono d’accordo con te;tranne sullo scontro di civilta’.

  6. novembre 3, 2014 alle 2:58 pm

    e non si smentiscono, i giudici teocratici iraniani.

    A.N.S.A., 2 novembre 2014
    Iran: carcere per Ghoncheh Ghavami, ‘rea’ di voler assistere a una partita di volley maschile.
    Avvocato, un anno di reclusione per la giovane britannico-iraniana: http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2014/11/02/iran-carcere-per-ragazza-al-volley_71a29a91-77d1-4f6c-8b52-21963c9953f4.html

  7. luglio 11, 2018 alle 3:54 pm

    in Iran non cambiano…che Dio li fulmini…

    da Il Fatto Quotidiano, 9 luglio 2018
    Iran, quando anche danzare è un crimine. (Tiziana Ciavardini): https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/07/09/iran-quando-anche-danzare-e-un-crimine/4479837/

    ————-

  8. luglio 11, 2018 alle 4:09 pm

    questo il “nuovo” video “Happy in Teheran”. l’originale (qui “salvato https://youtu.be/Jg1fxPrZ8zs) è stato rimosso su disposizioni delle autorità teocratiche iraniane.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: