Home > Italia, società > Crisi economica e terremoto.

Crisi economica e terremoto.


l’albero, la collina e la luna

Dopo gli interessanti articoli sul rating, sul ruolo delle banche e sulla comprensione delle cause per trovare la soluzione della crisi, ecco un altro articolo di approfondimento sull’attuale congiuntura economica della nostra Rossella Ognibene. Un rapido focus sulla situazione emiliana, alle prese anche con gli effetti del recente sisma.

Gruppo d’Intervento Giuridico

 

 

acqua

In Emilia Romagna sono circa 60mila i lavoratori finiti in cassa integrazione, per un totale di 47 milioni di ore, oltre ai 39mila sospesi dal lavoro (dati C.G.I.L. Emilia-Romagna, 2012).

Questo è il totale che assomma risultati della crisi economica  e del terremoto nella Regione.

Non posso esprimere l’analogo ottimismo che in questi giorni sembra essere accolto dai vertici del nostro Paese.

Basta pensare al ricorso agli ammortizzatori sociali per i primi sette mesi del 2012, che non comprendono ancora quelli attivati per il sisma, e che confermano l’andamento del 2011. Solo in luglio sono state usate 8,5 milioni di ore (28 milioni nell’industria, 6 nell’edilizia, 3,5 nell’artigianato, 9,5 milioni di ore nel commercio).

A questi dati si devono le migliaia di lavoratori espulsi dai cicli produttivi e quelli a termine che non hanno visto confermato il loro impiego o incarico.

Secondo la Cgil, solo nei primi mesi di quest’anno sono oltre 15mila coloro che hanno perso il posto. Né l’export sembra poter attutire i problemi.

In tale contesto si innesta altro problema: la mancata sospensione del pagamento delle tasse per le aree terremotate.  Tale mancata sospensione è stata criticata anche dal Governatore della nostra Regione.  Il Governo ha dunque rinviato a novembre la riscossione entrate.

Sulla mancata sospensione del pagamento tasse interviene anche l’Agenzia delle Entrate con una sua nota di chiarimento con la quale  afferma “la tempistica della ripresa degli adempimenti è contenuta in provvedimenti legislativi. L’Agenzia delle entrate, infatti, ha applicato la legge sulla base dei chiarimenti forniti dal dipartimento delle Finanze”.

In tutto questo avvitarsi dei problemi nazionali, e causa terremoto, anche locali non si può neppure guardare con ottimismo ai meccanismi europei.

Ancora nulla è stato chiarito dalla BCE circa i meccanismi di intervento per abbassare gli spread dei Paesi come il nostro e la Spagna che stanno subendo danni davvero rilevanti a causa dell’aumento dei costi di finanziamento.

E come se non bastasse, abbiamo anche le agenzie di rating che ora si muovono in modo “sparso”: Moody’s e Fitch che esprimono una vena di cauto ottimismo, mentre Standard & Poor’s resta molto scettica.

Rossella Ognibene, avvocato del Foro di Reggio Emilia

Arcidosso, vetta del Monte Labbro e Torre Giurisdavidica

(foto E.R., S.D., archivio GrIG)

  1. icittadiniprimaditutto
    settembre 4, 2012 alle 6:17 PM

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  2. capitonegatto
    settembre 4, 2012 alle 9:17 PM

    E’ da tempo che non abbiamo un leader politico che governa il paese che dia quel patos, quella carica , che solo un vero leader puo dare , e che con atti concreti sia capace di unire , amalgamare , incitare tutti a dare il meglio .
    Abbiamo avuto Prodi che non si faceva capire e che aveva un portavoce impresentabile che non ha mai fatto quel mestiere. Poi Berlusconi, illusionista , dedito a dividere e contrapporre ,pronto a fare solo quello che interessava se stesso, che ha bloccato il parlamento per anni con le sue beghe.
    Ora Monti, un tecnico, che si muove come un bradipo su un albero debole, e la lentezza e mancanza di passioni da trasmettere sono fattori negativi che non possono farci fare passi positivi.
    C’e’ da essere obiettivamente e realmente pessimisti.

  3. settembre 4, 2012 alle 9:24 PM

    Reblogged this on barbatustirolese.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: