Home > coste, mare > La sabbia di Is Aruttas, per posta.

La sabbia di Is Aruttas, per posta.


Cabras, Is Aruttas, sabbia

Curiosa vicenda a lieto fine che ci ha visto tirati in ballo per chissà quale strambo motivo. 

Una/un turista pentito ha spedito per posta chili di sabbia sottratta alla spiaggia di Is Aruttas (Cabras, OR): “Maria Melis c/o Gruppo d’Intervento Giuridico”, ecco la/il mittente.          Ovviamente falso. 

Ma siamo molto contenti per la restituzione della sabbia alla splendida Is Aruttas!

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

 

 

da La Nuova Sardegna, 14 luglio 2012

TURISTA PENTITO.  Si scusa e restituisce per posta la sabbia rubata a Is Arutas.  Claudio Zoncheddu
ORISTANO «Cara spiaggia di Is Arutas, ti rendo la sabbia che ho portato via tanto tempo fa». Sono poche parole, per giunta anonime, quelle che hanno accompagnato uno strano pacco che conteneva chili di sabbia di quarzo sottratta chissà quando allo splendido arenile del Sinis. Il pacco è arrivato per posta da Cagliari ed era indirizzato, forse per errore, al Comune di Oristano (la spiaggia si trova nel territorio di Cabras). Dentro la scatola di cartone c’era la lettera di scuse diretta a un destinatario del tutto particolare: la spiaggia più famosa del Sinis. Ovviamente, non poteva mancare il mittente, una certa Maria Melis, un nome decisamente comune in Sardegna, che si è assicurata di inserire tra i dati del mittente l’indirizzo e il nome di un’associazione ambientalista attiva da anni nella salvaguardia delle bellezze naturali dell’isola. Sul pacco appariva infatti la dicitura: “Maria Melis c/o Gruppo d’intervento giuridico via Cocco Ortu 32, Cagliari”. La storia si trasforma però in mistero quando gli ambientalisti cagliaritani affermano di non saperne nulla: «Non abbiamo mai spedito pacchi contenenti sabbia di Is Aruttas e tra gli iscritti alla nostra associazione non figura nessuna Maria Melis, evidentemente qualcuno ha usato il nostro nome per evitare di essere accusato del furto di sabbia». Furto che effettivamente comporta sanzioni salate e pene severe. Chiudendo il pacco, però, il rimorso deve aver fatto breccia nell’animo del mittente. Infatti, a corredo della missiva, è stata inserita una lettera di scuse: «Cara spiaggia di Is Arutas, ti rendo la sabbia che ho portato via tanto tempo fa con l’intenzione di metterla dentro un acquario. Quando ho compiuto questo gesto ancora non ero a conoscenza di quanto questa sabbia fosse preziosa e quanto fosse lungo e irripetibile il processo che ha portato alla sua formazione. Ti prego di volermi scusare». In attesa che la spiaggia perdoni la ladra dal rimorso facile, la sabbia dovrebbe essere consegnata questa mattina alla polizia municipale di Cabras che provvederà a restituirla alla natura. Si tratta di un episodio singolare perché in precedenza le restituzioni erano sempre avvenute per cause di forza maggiore. Spesso si trattava di turisti sorpresi al check in dell’aeroporto mentre cercavano di imbarcarsi con la refurtiva, oppure bagnanti trovati mentre se la svignavano col sacco sulle spalle.

Cabras, Is Aruttas, spiaggia

(foto S.D., archivio GrIG)

Annunci
  1. icittadiniprimaditutto
    luglio 14, 2012 alle 10:48 pm

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  2. giugno 16, 2016 alle 2:48 pm

    da L’Unione Sarda, 16 giugno 2016
    Campeggio selvaggio nell’Area marina protetta: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2016/06/16/campeggio_selvaggio_nell_area_marina_protetta-68-506795.html

  3. ottobre 23, 2017 alle 2:42 pm

    a La Maddalena.

    da L’Unione Sarda, 23 ottobre 2017
    La Maddalena, anonima turista restituisce la sabbia rubata: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2017/10/23/la_maddalena_anonima_turista_restituisce_la_sabbia_rubata-68-658525.html

  4. agosto 7, 2018 alle 6:00 pm

    a Olbia.

    da L’Unione Sarda, 7 agosto 2018
    Riempie una bottiglia di sabbia rubata dall’arenile, turista multato a Olbia: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2018/08/07/riempia-una-bottiglia-di-sabbia-rubata-dall-arenile-turista-multa-68-757022.html

  5. agosto 22, 2018 alle 2:48 pm

    non finisce mai.

    da L’Unione Sarda, 22 agosto 2018
    Porta via sabbia, sassi e conchiglie dalle spiagge sarde: turista multato: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2018/08/22/porta-via-sabbia-sassi-e-conchiglie-dalle-spiagge-sarde-turista-m-68-760969.html

  6. agosto 30, 2018 alle 2:48 pm

    follia.

    A.N.S.A., 30 agosto 2018
    Bloccati a Olbia con 30kg sassi ‘rubati’.
    Prelevati da spiagge e fondali Sardegna come souvenir: http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2018/08/30/bloccati-a-olbia-con-30kg-sassi-rubati_949d44d5-0075-4521-b26a-f4d3d7b80486.html

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: