Home > coste > Feraxi, costa di Muravera: recinzione o campeggio?

Feraxi, costa di Muravera: recinzione o campeggio?


Muravera, Feraxi, lavori recinzione (maggio 2011)

Sviluppi della richiesta di informazioni a carattere ambientale e adozione degli opportuni interventi inoltrata (21 maggio 2011) dalle associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra alle amministrazioni pubbliche e alla magistratura competenti riguardo la realizzazione di una recinzione metallica con cancello per la chiusura della viabilità e degli accessi alla pineta e alla spiaggia di Feraxi, sul litorale di Muravera (CA).   Le autorizzazioni sarebbero solo parziali e, forse, vi sarebbe anche un’attività di campeggio non autorizzata. Indagano la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari e il Corpo forestale e di vigilanza ambientale.

Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra

 

da L’Unione Sarda, 7 agosto 2011

Muravera. Il sospetto: un campeggio abusivo a ridosso delle dune. L’estate calda di Feraxi. Parcheggio nella pineta, la Procura indaga. La recinzione della pineta ha ispirato esposti, ricorsi e blitz di Forestale e Polizia municipale. Il titolare del parcheggio: “Qui è tutto in regola”.  Paolo Carta

Muravera. Era stata la Forestale a sollecitare due anni fa la recinzione della pineta di Feraxi: “E’ una zona protetta, non deve essere utilizzata come parcheggio libero, discarica, campeggio abusivo”. E la società Gite, titolare dell’area, ha eseguito: pali, rete metallica, persino un cancello a ridosso della spiaggia di sabbia finissima e nera, e i cartelli segnaletici di un nuovo parcheggio a pagamento per la sosta dei bagnanti.

Muravera, Feraxi, lavori recinzione

L’inchiesta. La stessa Forestale di Muravera adesso ha aperto un’inchiesta: il sospetto è che dietro quel recinto, tirato su con l’okay di Regione e Sovrintendenza, non tutto sia secondo legge. Punto primo: il cancello sarebbe abusivo (è stato presto rimosso). Punto secondo: quei camper che sarebbero stati posteggiati per tutta la notte di fatto darebbero vita a un campeggio abusivo. Punto terzo: non sarebbero state rispettate le norme anti-incendio previste per un parcheggio a pochi metri da una spiaggia.

La difesa. Bruno Mura, a nome della società Gite, commenta: “E’ tutto in regola. Ma preferisco non dire altro: c’è un’inchiesta giudiziaria in corso”.

Gli esposti. Probabilmente a ispirarla sono stati una serie di esposti presentati da privati e dagli ambientalisti del Gruppo d’Intervento Giuridico. Segnalazioni che hanno messo in dubbio la regolarità della recinzione in una zona frequentata da sempre dai muraveresi, abituati a utilizzare gratis la pineta come parcheggio e anche come campeggio ferragostano. E che avrebbero voluto continuare a farlo anche dopo l’acquisto dei terreni da parte della Gite.

I rilievi.  Un fatto è certo: anche i blitz dei vigili di Muravera hanno messo in evidenza alcune presunte irregolarità. Negli atti custoditi in Municipio in attesa di essere trasmessi alla Procura di Cagliari, c’è anche il sospetto che le recenti ulteriori recinzioni per delimitare l’area siano irregolari. Nel fascicolo anche la ricevuta di pagamento per il parcheggio notturno di un camper di tedeschi. E’ la prova dell’esistenza di un campeggio abusivo?

Il Comune.  Il sindaco Marco Fanni chiarisce: ”Ogni proprietario ha il diritto di recintare un suo terreno, ma nel rispetto delle leggi. In quella zona la mancanza di parcheggi è oggettivamente un problema che non riusciamo a risolvere per adesso perché non abbiamo aree municipali. Quando realizzaremo la nuova strada, cercheremo spazi anche per le auto di chi va al mare a Feraxi”. Ma prima potrebbero arrivare i sigilli della magistratura per quel recinto.

Muravera, Feraxi, lavori recinzione

(foto per conto GrIG, S.D., archivio GrIG)

  1. ottobre 6, 2011 alle 2:58 pm

    con nota n. 75901 del 29 settembre 2011 il Corpo forestale e di vigilanza ambientale – Ispettorato Ripartimentale di Cagliari ha comunicato di aver svolto accertamenti sul caso, anche di polizia giudiziaria, “rilevando violazioni amministrative alla Ordinanza Regionale Antincendio (deliberazione Giunta regionale n. 20/20 del 26 aprile 2011, n.d.r.) per le quali ha proceduto ad elevare un verbale di contestazione”.
    Il Comune di Muravera aveva provveduto a rilasciare autorizzazione paesaggistica (art. 146 del decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.) per la sola recinzione con nota n. 11870 del 25 novembre 2009 e autorizzazione edilizia n. 1714/2010 del 15 febbraio 2010.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: