Home > coste > Le acque di Buggerru sono ancora torbide?

Le acque di Buggerru sono ancora torbide?


Buggerru, condotta di scarico rotta

Le associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra, in seguito a numerose segnalazioni da parte di cittadini preoccupati, hanno inoltrato (10 giugno 2011) una nuova richiesta di informazioni a carattere ambientale e adozione di opportuni interventi, alle pubbliche amministrazioni competenti (tra le quali, il Ministero dell’Ambiente, l’A.R.P.A.S., l’Assessorato all’ambiente della Provincia di Carbonia-Iglesias, il Comune di Buggerru) e per opportuna conoscenza alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari, relativamente al possibile fenomeno di inquinamento delle acque antistanti il porto di Buggerru.

Secondo quanto documentato con immagini fotografiche e riferito dai cittadini, il fenomeno si sarebbe manifestato con la presenza di acque torbide, chiazze oleose ed effluvi maleodoranti.

Buggerru, uscita canale di raccolta acque bianche

In particolare, sulla scogliera del molo frangiflutti, in corrispondenza dell’impianto di pretrattamento della rete fognaria di Buggerru, sarebbero visibili lo scarico a cielo aperto, a poche decine di metri dal porto e dalla spiaggia della località, e lo stato di abbandono della condotta di scarico la quale, se funzionante, consentirebbe di scaricare a distanza di qualche chilometro dalla costa e alla profondità di circa 30 metri mentre, invece, risulterebbe essere in condizioni di abbandono da circa tre anni.

Buggerru, acque di mare torbide

Ricordiamo che il litorale di Buggerru appartiene al demanio marittimo ed è tutelato con vincolo paesaggistico ai sensi del decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i., inoltre, ai sensi del decreto legislativo n. 152/2006 le acque destinate alla balneazione devono soddisfare i requisiti di cui al D.P.R. n. 470/1982 e s.m.i.

La stessa richiesta di informazioni e di intervento era stata inviata alle amministrazioni competenti già lo scorso mese di marzo (esposto del 31 marzo 2011), senza ottenere alcuna risposta, pertanto, considerando il fatto che la stagione turistica è, di fatto, iniziata, e i cittadini iniziano a frequentare le località balneari, le associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra auspicano un immediato interessamento delle amministrazioni competenti, affinché la vicenda trovi una soluzione in tempi brevi ed il possibile fenomeno di inquinamento non assuma caratteristiche sempre più gravi e dannose per la salute dell’ambiente e dei cittadini.

Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra

(foto per conto GrIG)

  1. giugno 12, 2011 alle 2:19 PM

    da L’Unione Sarda, 12 giugno 2011
    Buggerru. Inquinamento del porto: proteste e polemiche. (Fe. Ma.)

    Non si placano le polemiche sugli scarichi fognari nelle acque del porto di Buggerru. Nei giorni scorsi le associazioni Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra hanno inoltrato un’altra richiesta di informazioni di carattere ambientale al ministero dell’Ambiente, all’Arpas, all’assessorato all’Ambiente della Provincia Carbonia Iglesias e al Comune di Buggerru. “Da circa tre anni – si legge in un comunicato diffuso dalle due associazioni – nelle acque antistanti il porto turistico si manifesta un fenomeno che lascia presagire un possibile inquinamento del mare. In corrispondenza dell’impianto di pretrattamento della rete fognaria, a pochi metri dall’approdo turistico, è possibile notare acque torbide ed effluvi maleodoranti”. La situazione di degrado sarebbe visibile vicino alla condotta di scarico della rete fognaria. “Quell’impianto se funzionante – continua la nota – consentirebbe di scaricare i liquami a qualche chilometro di distanza dalla costa e a una profondità del mare di trenta metri”.

  2. luglio 18, 2011 alle 4:05 PM

    con nota prot. n. 2011/18262 CI del 30 giugno 2011 l’A.R.P.A.S. – Dipartimento di Carbonia Iglesias ha reso noto “che, a seguito di richiesta di intervento nell’ambito di indagini di Polizia Giudiziaria, i Tecnici della Prevenzione del Servizio Controlli e attività di campo di questo Dipartimento … hanno provveduto ad effettuare ispezioni e prelievo campioni presso l’impianto di depurazione a servizio del Comune di Buggerru. Gli esiti dell’ispezione e i risultati analitici relativi ai campioni prelevati sono stati trasmessi al delegato dalla Autorità Giudiziaria per le attività di indagine”.
    C’è, quindi, un procedimento penale aperto.

  1. luglio 19, 2011 alle 2:00 PM

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: