Home > "altri" animali, aree urbane, società, sostenibilità ambientale > Così si trattano i cavalli nel parco comunale di Sarroch…

Così si trattano i cavalli nel parco comunale di Sarroch…


Sarroch, parco comunale, Cavallo in cattive condizioni di salute (foto Vistanet, luglio 2019)

In un recinto di circa 50 metri quadri, costole in vista, zoccoli deformati, forse per malattia, sicuramente per incuria.

Così trascorrevano i loro ultimi anni tre Cavalli nel parco comunale di Sarroch (CA).

A quanto è dato sapere, vennero donati al Comune parecchi anni fa e la situazione di degrado dura da tempo.

Il sindaco di Sarroch Salvatore Mattana, dopo aver formalmente segnalato “due settimane fa” la situazione al proprio ufficio comunale, ha affermato (L’Unione Sarda, 11 luglio 2019) che i Cavalli “non sono abbandonati, c’è un dipendente comunale che se ne prende cura e ogni anni spendiamo migliaia di euro in spese veterinarie”.

Sa solo il Cielo come siano stati seguiti questi poveri Cavalli e come siano stati spesi questi soldi pubblici, molto probabilmente la visita di un bravo maniscalco ogni 60 giorni avrebbe risolto almeno un problema.

Lo scorso 8 luglio la Cavalla in peggiori condizioni sarebbe stata trasportata altrove per cure, mentre sarebbe in corso la ricerca di un luogo dove trasferirli definitivamente.

Varie associazioni animaliste hanno protestato, analogamente tanti animalisti, qualcosa sembra che si sia smossa.

Meglio tardi che mai.

D’altra parte, in un Comune dove alterazioni del d.n.a.e leucemie sono accolte da roboante silenzio che ci possiamo aspettare?

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

incudine e martello, strumenti del maniscalco

(foto da Vistanet, foto S.D., archivio GrIG)

Annunci
  1. G.Maiuscolo
    luglio 12, 2019 alle 7:56 am

    Oddio, che brutta immagine!

    Come si possono tenere gli animali in questo stato? Non è “umano”, non è accettabile; i miei piccoli animali sono ben curati, alimentati e vaccinati grazie anche alla cura e alla seria professionalità della Veterinaria che se ne occupa quando è necessario.

    Non si possono affidare questi animali a qualche persona gentile, o a privati che possano occuparsene?

    Basterebbe ricordare, ma solo un po’, che gli animali sono “creature” come siamo creature noi umani ( con tutto il massimo rispetto per l’intelligenza, a volte mal utilizzata, degli umani), ma di gran lunga incapaci di rivendicare e di far osservare i loro diritti: ossia quelli di vivere dignitosamente e di essere rispettati.

    Se la cosa non fa schifo a nessuno.

    Grazie, gentili Dottori, perché oltre che di ambiente, vi occupate anche e soprattutto di problemi che attengono alla dignità umana e animale, a tutti quei problemi, insomma, che
    dovrebbero tenere alta…la bandiera del senso del decoro e del rispetto degli altri, da parte della razza umana.

    Dovrebbero…appunto.

    Cordialità

  2. Antonello Atzori
    luglio 12, 2019 alle 8:59 am

    E’ semplicemente vergognoso.
    Questo è un vero maltrattamento.

  3. Mara machtub
    luglio 12, 2019 alle 11:47 am

    Vedendo le orrende condizioni del cavallo nella foto, credo ci siano gli estremi per una denuncia per maltrattamenti. Che vergogna: la Sardegna è il regno dei cavalli, sono ovunque amati e ben accuditi, lo si vede da quanti stanno liberi al pascolo belli pasciuti. Che a macchiarsi di maltrattamenti sia un ente pubblico è doppiamente vergognoso!

  4. Cristiana Verazza
    luglio 12, 2019 alle 3:30 pm

    Robe da matti. Ho appena sporto denuncia per un altro cavallo LEGATO corto da giorni in un campo di spine sotto il sole, senza acqua, senza cibo e senza un riparo dal sole. Il cavallo è chiaramente sottopeso. Stamattina è stato un rimbalzare da una caserma all’altra, ma finalmente, poco fa, sono intervenuti i carabinieri. Finché non si applicheranno le leggi contro il maltrattamento animale, certa gente continuerà indisturbata a commettere crimini di questo tipo. Sono furente!

  5. Marco
    luglio 12, 2019 alle 8:20 pm

    Sì, credo anche io che una denuncia per maltrattamento sia possibile.

    Che vergogna, povero animale.

  6. belinda
    luglio 12, 2019 alle 10:07 pm

    fanno prima a darli in affidamente a qualcuno che se ne voglia fare carico…Questi sono decisamente maltrattati 😦 e a chi sostiene che siano stati spesi migliaia di euro per le loro cure gli rispondo…che le sue bugie e le inesattezze delle sue parole gli vadano tutte in medicine! Da conoscitrice di cavalli e di conseguenze le loro esigenzte…mi sale una rabbia!

  7. G.Maiuscolo
    luglio 13, 2019 alle 8:23 am

    BELINDA (…) “che le sue bugie e le inesattezze delle sue parole gli vadano tutte in medicine!”

    🙂 pitticu su frastimu…ahahahahah

    • belinda
      luglio 13, 2019 alle 5:06 pm

      ehh lo so… non si dovrebbe… ma vedere quest animale in quelle condizioni e apprendere che si dice di aver spesi migliaia di euro…. fa ribollire il sangue …almeno dicessero…ok ce ne siamo fregati e l’abbiamo lasciato al suo destino

      • G.Maiuscolo
        luglio 14, 2019 alle 4:21 pm

        Scherzo, Belinda…
        In tutti i casi, spendere tanti soldi per medicine, ( quelli che avrebbero dovuto utilizzare per curare con dignità e con cura il povero cavallo…) per curare se stessi, non è male…

        Forse capirebbero qualcosa di più.
        Serena domenica a tutti, seppur cupa.

        Questo caldo è asfissiante ed insopportabile.
        “Ollu morriiiiiiiiiiii”…
        🙂

  8. belinda
    luglio 13, 2019 alle 5:07 pm

    piuttosto come facciamo a sapere se e cosa sia stato fatto nel frattempo? A chi possiamo chiedere?

    • G.Maiuscolo
      luglio 14, 2019 alle 4:25 pm

      Immagino che i gentili Dottori, SI informeranno e CI informeranno, come sempre accade su argomenti pregressi. Con gli aggiornamenti.

      Meno male che ci sono…
      Grazie.

  9. luglio 18, 2019 alle 2:44 pm

    forse lieto fine.

    da Cagliari online, 18 luglio 2019
    Sarroch, la dolce cavallina del parco sta meglio: “E ora vogliono adottarla”.
    Le sue condizioni avevano destato la preoccupazione delle Guardie Ambientali. Il sindaco Mattana: “E’ molto anziana ed è reduce da una frattura al bacino a seguito di una caduta che ha limitato la sua mobilità ed ha mostrato difficoltà ad alimentarsi. E’ stata presentata una richiesta di adozione, appena l’animale si sarà ripreso, la valuteremo con attenzione”: https://www.castedduonline.it/sarroch-cavallina-parco/

  10. G.Maiuscolo
    luglio 18, 2019 alle 3:46 pm

    Che bella notizia… Grazie Dottori dell’aggiornamento.
    Lo sapevo, lo sapevo che…
    Anzi ne ero certa…
    hahahahah.

  11. G.Maiuscolo
    luglio 24, 2019 alle 5:01 pm

    L’Aggiornamento mi è arrivato or ora:
    “Buone notizie per i macachi di Torino!”

    LAV:
    “Abbiamo finalmente ottenuto i documenti che autorizzano il terribile esperimento che li renderà ciechi per sempre.Quando più di un anno fa siamo venuti a conoscenza del test, abbiamo chiesto al Ministero della Salute di avere questi documenti, ma ci sono stati negati.
    Ora con i nostri legali ed esperti scientifici siamo già al lavoro per chiedere che l’esperimento venga bloccato.”

  1. luglio 13, 2019 alle 6:52 am

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: