Home > coste, difesa del territorio, mare, paesaggio, società, sostenibilità ambientale > Un cantiere in riva al mare di Santa Maria Navarrese.

Un cantiere in riva al mare di Santa Maria Navarrese.


S. Maria Navarrese, cantiere sul mare (mag. 2019)

A breve distanza dalla Torre costiera di Santa Maria Navarrese (Baunei, NU), in riva al mare, a due passi dalla battigia, è in corso un cantiere edilizio.

Si ignora di che cosa si tratti, ma quell’area costiera, perlomeno contigua al demanio marittimo (artt. 822 cod. civ., 28 cod. nav.), è tutelata con vincolo paesaggistico (decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.), nonché con vincolo di conservazione integrale (art. 10 bis della legge regionale n. 45/1989 e s.m.i., come introdotto dall’art. 2, comma 1°, lettera a, della legge regionale n. 23/1993).

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha, quindi, inoltrato (26 maggio 2019) una specifica istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti al Ministero per i beni e attività culturali, alla Soprintendenza per Archeologia, Belle Arti e paesaggio sassarese, al Servizio Tutela del Paesaggio e Vigilanza per la Sardegna centrale della Regione autonoma della Sardegna, al Corpo forestale e di vigilanza ambientale, al Comune di Baunei, ai Carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale e, per opportuna conoscenza la Procura di Lanusei proprio per verificare la legittimità o meno di un intervento edilizio a immediato ridosso del mare.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

S. Maria Navarrese, cantiere sul mare (mag. 2019)

(foto per conto GrIG, archivio GrIG)

  1. G.Maiuscolo
    maggio 27, 2019 alle 7:10 am

    !!!

    Certo che, da quel cantiere, c’è… una vista!

    Buona giornata, serena, dopo la salutare e benefica pioggia…

  2. Riccardo Pusceddu
    maggio 27, 2019 alle 11:08 am

    Spero che il cantiere sia abusivo perché se non lo e’ allora sorge spontanea la domanda di come un simile scempio possa avvenire nel rispetto delle normative vigenti!

  3. maggio 27, 2019 alle 3:05 pm

    da Il Punto Sociale, 26 maggio 2019
    Santa Maria Navarrese. Un cantiere in riva al mare: https://www.ilpuntosociale.it/index.php/attualita/item/5377-santa-maria-navarrese-un-cantiere-in-riva-al-mare

    __________________

    da Buongiorno Alghero, 26 maggio 2019
    Un cantiere in riva al mare di Santa Maria Navarrese – Accesso agli atti del Gruppo di Intervento Giuridico: https://www.buongiornoalghero.it/contenuto/0/30/115657/un-cantiere-in-riva-al-mare-di-santa-maria-navarrese-accesso-agli-atti-del-gruppo-di-intervento-giuridico

    __________________

    da L’Unione Sarda, 27 maggio 2019
    S. Maria Navarrese. Arriva un esposto del Grig. Cantiere fronte mare, ecologisti all’attacco. (Giampaolo Porcu)

    un intervento edilizio privato nei pressi della spiaggia che confina con il porto turistico di Santa Maria Navarrese, a poca distanza dalla torre spagnola, ha attirato l’attenzione del Gruppo di intervento giuridico, l’associazione giudata da Stefano Deliperi.
    “Abbiamo inoltrato, per verificare la legittimità di un intervento edilizio, una specifica istanza di accesso civico e di adozione degli opportuni provvedimenti – spiega Deliperi in un comunicato – al Ministero per i beni e attività culturali, alla Soprintendenza per Archeologia, belle Arti e paesaggio di Sassari, al Servizio Tutela del Paesaggio e Vigilanza per la Sardegna centrale della Regione autonoma della Sardegna, inoltre abbiamo comunicato il tutto anche al Corpo forestale e di vigilanza ambientale, al Comune di Baunei, ai carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale e, per opportuna conoscenza, alla Procura di Lanusei”.
    L’intervento del Gruppo di intervento giuridicosul cantiere privato della frazione costiera di baunei segue le segnalazioni effettuate, sempre dal gruppo ecologista cagliaritano, su altri cantieri aperti lungo i litorali di cardedu e di Solanas.

    ____________________

    da La Nuova Sardegna, 27 maggio 2019
    Baunei. Un cantiere edile davanti al mare. S. Maria Navarrese, segnalazione del Gruppo di intervento giuridico.

    Un cantiere edilizio in riva al mare, a due passi dalla battigia, ma soprattutto non lontano dalla torre costiera di S. Maria Navarrese. La presenza del cantiere viene segnalata dal Gruppo di intervento giuridico, che rileva come, pur non sapendo di che cosa si tratti, l’insediamento è in un’area “perlomeno contigua al demanio marittimo, tutelata con vincolo paesaggistico nonchè con vincolo di conservazione integrale”.
    L’associazione ecologista nella giornata di ieri ha comunque inoltrato una specifica istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti al ministero per i beni e attività culturali, alla Soprintendenza per archeologia, Belle Arti e paesaggio sassarese, al Servizio tutela del paesaggio e vigilanza per la Sardegna centrale della Regione, al Corpo forestale e di vigilanza ambientale, al Comune di Baunei, ai Carabinieri del nucleo tutela patrimonio culturale e, per conoscenza, alla Procura di Lanusei proprio per verificare la legittimità o meno di un intervento edilizio a immediato ridosso del mare. Dal Comune si attende di capire con chiarezza anche di che tipo di intervento si tratti.

  4. Luigi Spina
    maggio 29, 2019 alle 1:26 pm

    Se non ricordo male, in quel centro abitato ci sono le aree delimitate come demanio marittimo e, verso l’interno, le aree edificabili da sempre e classificate “B” residenziali. Seppure possano essere tutelate con il D.Lgs. 42/2004, previo ottenimento del prescritto nulla-osta, non ne è impedita l’edificazione. Il vincolo non è di tipo assoluto, come invece si lascia intendere.

  5. giugno 4, 2019 alle 2:50 pm

    il Servizio Tutela del Paesaggio e Vigilanza della Sardegna centrale della Regione autonoma della Sardegna ha chiesto (nota prot. n. 20396 del 3 giugno 2019) al Comune di Baunei “di verificare lo stato dei luoghi, le eventuali autorizzazioni rilasciate e se le opere ricadono all’interno delle aree sottoposte a vincolo di integrale conservazione, ai sensi del comma 1, dell’articolo 10 bis della L.R. 45/89 ss.mm.ii.”, specificando che “le opere … ricadono in ambito sottoposto a vincolo paesaggistico per effetto del D.M. 20.06.1969, emanato ai sensi dell’art. 1 della L. 1497/39 (ora art.136 del D.Lgs. n. 42 del 22.01.2004)”.

  6. giugno 20, 2019 alle 5:48 pm

    l’Ufficio circondariale marittimo di Arbatax ha comunicato (nota prot. n. 5145 del 4 giugno 2019) che “che il fabbricato oggetto di intervento, insistente su proprietà privata, è stato a suo tempo autorizzato ai sensi dell’art. 55 C.d.N., dal Capo del Compartimento marittimo di Cagliari” con nota prot. n. 26463 del 21 giugno 2016, quale “cambio di destinazione d’uso da struttura ricettiva turistica a civile abitazione”.

    Il Comune di Baunei ha comunicato (nota prot. n. 4123 del 7 giugno 2019) che i lavori concernenti “variante e cambio di destinazione d’uso da struttura ricettiva turistica a civile abitazione” della struttura sono stati autorizzati con

    – autorizzazione ai sensi dell’art. 55 cod. nav. (nota Comp. Marittimo CA prot. n. 26463 del 21 giugno 2016);

    – autorizzazione ai sensi dell’art. 61 del D.P.R. n. 380/2001 e s.m.i. (nota Genio civile NU prot. n. 38464 del 14 ottobre 2015);

    – autorizzazione paesaggistica ai sensi degli artt. 146 del decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i. e 3 della legge regionale Sardegna n. 28/1998 e s.m.i. (nota Comune Baunei prot. n. 4363 del 21 luglio 2015 con silenzio-assenso da parte della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti, Paesaggio SS);

    – permesso di costruire ai sensi del D.P.R. n. 380/2001 e s.m.i. e normative regionali vigenti (permesso Comune Baunei n. 16/2016 dell’1 luglio 2016);

    – pratica SUAPE n. 8490 del 2017.

    Si fanno lavori edilizi, autorizzati, come variante e cambio di destinazione d’uso di struttura preesistente, a pochi metri dalla battigia marina.

    • Riccardo Pusceddu
      giugno 21, 2019 alle 1:17 pm

      La domanda allora e’:
      1- I lavori autorizzati rispettano veramente le leggi citate?
      2- Comprendono aumenti nella volumetria o di superficie?
      3- Perche’ la soprintendenza non ha commentato negativamente?

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: