Home > giustizia, mare, salute pubblica, società > Pesce marcio (e pagato salato) nel tuo piatto.

Pesce marcio (e pagato salato) nel tuo piatto.


Oloturia (Holothuria poli)

Oloturia (Holothuria poli)

Pesanti condanne da parte del Tribunale penale di Cagliari nei confronti dei titolari della Ocean Med Fish, ditta cagliaritana del settore della lavorazione e vendita di pesce, crostacei, molluschi, che riforniva mezza Sardegna, ritenuti responsabili di associazione a delinquere finalizzata alla frode in commercio, confezionamento e somministrazione di alimenti in cattivo stato di conservazione, vendita di prodotti con etichette mendaci e contraffazione di prodotti alimentari.

Sono indagati anche per evasione fiscale.

Nel dicembre 2008 nello stabilimento Ocean Med Fish – del quale la magistratura ha ordinato la chiusura – vennero poste sotto sequestro dalla Guardia di Finanza ben 123 tonnellate di alimenti contraffatti.

Molti si stracciarono le vesti per lo scandalo, molti vennero raggirati, molti mal di pancia testimoniavano muti. Ora la sentenza di primo grado.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

 

 

 

S. Antioco, costa e mare

S. Antioco, costa e mare

 

da L’Unione Sarda on line, 23 maggio 2013

Ocean Med Fish, 3 condanne. I giudici: stabilimento chiuso.

Pesanti condanne nei confronti dei titolari della Ocean Med Fish.

Sette anni di reclusione per Carlo Sitzia, cinque anni per i figli Massimo e Noemi. Condanne più pesanti delle richieste formulate dal pubblico ministero Giangiacomo Pilia. Non solo. Anche la chiusura dello stabilimento che si occupa della lavorazione del pesce, ancora aperto.

Pesanti le condanne, questa mattina a Cagliari, ai principali imputati del processo per associazione a delinquere finalizzato alla frode in commercio, confezionamento e somministrazione di alimenti in cattivo stato di conservazione, vendita di prodotti con etichette mendaci e contraffazione di prodotti alimentari nei confronti dei titolari della Ocean Med Fish. Assolti, invece, Antonio Pelgreffi, del settore prevenzione della Asl, e Giovanni Cossu, direttore del servizio vigilanza del settore veterinario dell’azienda sanitaria locale di Cagliari.

Dunque sentenza più pesante delle richieste dell’accusa (sei anni per Carlo Sitzia, cinque per il figlio Massimo e quattro per la figlia Noemi), quella pronunciata dai giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Cagliari, presieduta da Massimo Costantino Poddighe, al processo contro i vertici dell’Ocean Med Fish di Cagliari, società specializzata nella commercializzazione di prodotti ittici surgelati. Nel dicembre del 2008, gli uomini della Guardia di Finanza, dopo un blitz nello stabilimento, sequestrarono oltre cento tonnellate di crostacei surgelati.

 

 

Gabbiano reale (Larus michahellis)

Gabbiano reale (Larus michahellis)

 

da CagliariPad, 23 maggio 2013

Processo Ocean Med Fish: Sitzia condannato a 7 anni.

Verdetti pesanti anche per i figli Massimo e Noemi e chiusura dello stabilimento che si occupa della lavorazione del pesce.

Sette anni di reclusione per Carlo Sitzia, cinque anni per i figli Massimo e Noemi. Condanne più pesanti delle richieste formulate dal pubblico ministero Giangiacomo Pilia. Non solo. Anche la chiusura dello stabilimento che si occupa della lavorazione del pesce, ancora aperto.

Pesanti le condanne, questa mattina a Cagliari, ai principali imputati del processo per associazione a delinquere finalizzato alla frode in commercio, confezionamento e somministrazione di alimenti in cattivo stato di conservazione, vendita di prodotti con etichette mendaci e contraffazione di prodotti alimentari nei confronti dei titolari della Ocean Med Fish.

Assolti, invece, Antonio Pelgreffi, del settore prevenzione della Asl, e Giovanni Cossu, direttore del servizio vigilanza del settore veterinario dell’azienda sanitaria locale di Cagliari.

Dunque sentenza più pesante delle richieste dell’accusa (sei anni per Carlo Sitzia, cinque per il figlio Massimo e quattro per la figlia Noemi), quella pronunciata dai giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Cagliari, presieduta da Massimo Costantino Poddighe, al processo contro i vertici dell’Ocean Med Fish di Cagliari, società specializzata nella commercializzazione di prodotti ittici surgelati.

Nel dicembre del 2008, gli uomini della Guardia di Finanza, dopo un blitz nello stabilimento, sequestrarono oltre cento tonnellate di crostacei surgelati.

 

(foto C.B., archivio GrIG)

  1. capitonegatto
    maggio 23, 2013 alle 6:49 pm

    Ma allora chi doveva controllare , cosa controllava ??????????????????

  2. Juri
    maggio 23, 2013 alle 7:33 pm

    Mano pesante per i titolari e allo stesso tempo impossibilità di accertare le responsabilità penali di chi doveva controllare e non ha visto l’immane frode alimentare.
    Evidentemente il sistema dei controlli è tale per cui la si può sempre (o quasi) farla franca.

    p.s.i due articoli sono identici o c’è stato un refuso nel copia e incolla?

  3. Nikki
    maggio 23, 2013 alle 10:40 pm

    questa non la sapevo! gli untori del mal di pancia!

  4. Shardana
    maggio 24, 2013 alle 5:51 pm

    Chi doveva controllare ❎❎❎ lo ❎❎❎❎❎❎è logicamente ❎❎❎❎❎sapevano, anche perchè come tutti sappiamo,il 🐠🐟🐙🐟🐠🐙🐟🐠🐙❎❎❎❎❎❎❎❎dalla testa e anche stavolta i❎❎❎❎❎❎❎❎❎❎❎ ne escono ❎❎❎❎❎❎

  5. Gian Paolo Porcu
    gennaio 5, 2015 alle 7:37 pm

    Cagliari 05/01/2015 n.9/15. In tutto il Paese non solo mancano i controlli, ma, sui mancati controlli manca un’azione della magistratura. il M5S ha recentemente denunciato che sui circa 65.000 detenuti in Italia, solo circa 26 (ventisei, meno di trenta!), sono in carcere per corruzione. Non basta per dire che la magistratura (pm e giudici), è debole con i forti e forte con i deboli?
    Gian Paolo Porcu dottore commercialista tf 070/66.47.13 fax 070/66.39.55

  1. maggio 23, 2013 alle 5:17 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: