Home > "altri" animali, società, sostenibilità ambientale > “Sono un cacciatore, sparo a chi c**** mi pare”

“Sono un cacciatore, sparo a chi c**** mi pare”


Cane e Gatto

Crediamo che non ci sia bisogno di alcun commento, solo di parecchi anni di galera.

Anche in Italia accaddero fatti simili.

Purtroppo, in Spagna, in Italia e nella gran parte delle nazioni, i reati contro l’ambiente e contro gli altri animali sono considerati di serie B, pene irrisorie e prescrizione rapida.

E’ ancora lunga la strada per arrivare alla reale civiltà.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

da Il Fatto Quotidiano, 4 dicembre 2019

Spara al suo cane e poi lo trascina lungo la strada: “Sono un cacciatore, sparo a chi ca*** mi pare”.

A vedere tutta la scena è stato un automobilista che ha visto l’anziano cacciatore usare violenza con la sua cagnolina. L’uomo ha filmato l’accaduto e l’associazione animalista Libera si è subito mossa, insieme a un’altra associazione, Mundo Vivo.

Ha picchiato, sparato e poi trascinato lunga la strada il suo cane, legato a una catena. E’ accaduto a Chantada, nella regione della Galizia, in Spagna. A vedere tutta la scena è stato un automobilista che ha visto l’anziano cacciatore usare violenza contro la sua cagnolina, che aveva partorito 15 giorni prima. L’uomo ha filmato l’accaduto e l’associazione animalista Libera si è subito mossa, insieme a un’altra associazione, Mundo Vivo, dalla quale sono arrivate notizie che in un primo momento sembravano lasciare qualche speranza: “State chiedendo in molti delle condizioni di questa cagnetta e vi ringraziamo per questo. La Guardia Civil non ci permette di dare troppe informazioni, possiamo solo dirvi che è ancora in gravi condizioni ed è alle prese con varie medicazioni. Ha delle lesioni alla testa preoccupanti e dovrà essere visitata da un chirurgo, incrociamo le dita affinché possa riprendersi”. La cagnolina però non ce l’ha fatta ed è proprio Mundo Vivo a comunicarlo con un post.

Nel video girato dall’uomo che ha assistito alla scena, si sente l’anziano dire: “Sono un cacciatore sparo a chi c***o mi pare”. È stato proprio dopo questa risposta che l’automobilista ha chiamato le associazioni animaliste che hanno recuperato l’animale, lasciato sul bordo della strada. I fatti sono accaduti sabato 30 novembre. I cinque cuccioli si trovano al sicuro in una struttura veterinaria. Intanto il partito animalista spagnolo, il Pacma, chiede pene più severe per chi usa violenza contro gli animali.

Cane abbandonato

(foto da mailing list animalista)

  1. capitonegatto
    dicembre 5, 2019 alle 6:39 pm

    Non ci sono parole per esprimere tutto il disprezzo per costui.

  2. Mara machtub
    dicembre 5, 2019 alle 9:26 pm

    Scoria umana, MundoVivoorg l’ha chiamato con il giusto nome. Anni di galera, magari in cella con un sadico come lui.

  3. dicembre 21, 2019 alle 1:16 pm

    ennesima bestia bipede.

    A.N.S.A., 21 dicembre 2019
    Lega cane all’auto e lo trascina.
    Ottana, conducente identificato grazie a videosorveglianza: http://www.ansa.it/sardegna/notizie/2019/12/21/lega-cane-allauto-e-lo-trascina_788d2d98-83e8-4a2e-83d4-183274a55ecc.html

    ___________________________

    da La Nuova Sardegna, 21 dicembre 2019
    Orrore a Ottana: lega il cane all’auto e lo trascina per strada: Il conducente è stato identificato dai carabinieri grazie ad alcune telecamere: https://www.lanuovasardegna.it/nuoro/cronaca/2019/12/21/news/orrore-a-ottana-lega-il-cane-all-auto-e-lo-trascina-per-strada-1.38241959

    ______________________

    da L’Unione Sarda, 21 dicembre 2019
    LA VIOLENZA. Ottana, lega il cane all’auto con una fune e lo trascina per strada.
    Pensava di farla franca ma è stato identificato grazie alle telecamere: https://www.unionesarda.it/articolo/news-sardegna/nuoro-provincia/2019/12/21/ottana-lega-il-cane-all-auto-con-una-fune-e-lo-trascina-per-la-st-136-967344.html

  4. Mara machtub
    dicembre 21, 2019 alle 3:59 pm

    Un’altra scoria umana. Fa schifo solo pensare che esistano esseri come questo; comunque le pene sono troppo leggere. Il male fatto è immenso, tale dovrebbe essere la pena. I nostri cosiddetti “giornalisti” non dedicano un rigo al povero animale: come sta? Verrà affidato a mani più amorevoli?

  5. dicembre 27, 2019 alle 6:38 pm

    ancora una bestia bipede.

    da L’Unione Sarda, 27 dicembre 2019
    MURAVERA. Lega il cane all’auto e lo trascina sulla vecchia Orientale: “Non voleva salire”.
    Un pensionato è stato denunciato dai carabinieri per maltrattamenti: https://www.unionesarda.it/articolo/news-sardegna/provincia-cagliari/2019/12/27/lega-il-cane-all-auto-e-lo-trascina-sulla-vecchia-orientale-non-v-136-969058.html

  6. G.Maiuscolo
    dicembre 28, 2019 alle 9:45 am

    Talastima… E stavolta non traduco… anzi ribadisco…”talastima “… che lo sbattano in galera.

    Prima di farlo accomodare nella sua stanzetta privata in quel di Uta, io gli riserverei lo
    stesso trattamento applicato al povero cane. E, qualcuno vedendo la scena, non si azzardi, e sottolineo non si azzardi, a chiamare i carabinieri: lasciatelo stancare bene e poi si vedrà quel che è da farsi.

    Cordialmente
    🙂

  7. gennaio 30, 2020 alle 10:18 pm

    ..altra “bestia” bipede, di tipo diverso.

    da Sardinia Post 30 gennaio 2020
    Due cacciatori minacciati con un fucile. “È zona mia”: denunciato un 34enne: https://www.sardiniapost.it/cronaca/minaccia-con-un-fucile-due-cacciatori-e-zona-mia-denunciato-un-34enne/,

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: