Home > "altri" animali, caccia > Ancora un consueto incidente di caccia della domenica, un altro ferito. Caccia in Sardegna stagione 2012-2013, morti e feriti (8).

Ancora un consueto incidente di caccia della domenica, un altro ferito. Caccia in Sardegna stagione 2012-2013, morti e feriti (8).


Cinghiali (Sus scrofa)

Cinghiali (Sus scrofa)

 

Simile a un bel rosario di pallettoni, scivola veloce la contabilità dei morti e feriti umani nel corso della stagione venatoria 2012-2013 in Sardegna.

Un altro ferito, un pensionato (78 anni) di Jerzu (OG) del quale non sono state rese note le generalità è stato ferito domenica 9 dicembre 2012 al piede destro da un colpo partito dal fucile di un compagno di battuta nelle campagna di Serr’e Mari, nel Comune di Tertenia (OG). Soccorso e trasportato d’urgenza all’Ospedale civile di Lanusei, non è in pericolo di vita. Sono intervenuti i Carabinieri della locale Stazione.

Nelle scorse settimane era, purtroppo, giunto il primo morto a causa della caccia, un bambino, ma l’invito – intelligente quanto giusto – degli stessi cacciatori dell’autogestita di Irgoli per uno stop alla caccia per una domenica per ricordare il povero Andrea Cadinu e per riflettere su un’attività sempre più rischiosa era stato accolto dai colleghi cacciatori con nuovi lutti.  battuta di caccia al cinghiale, e per riflettere.

Purtroppo la riflessione è stata sparata da un calibro 12.

Purtroppo ancora non si comprende e non si vuol capire come la caccia sia l’unico divertimento che procura morte.

Attualmente, in tutta Italia, siamo a ben 38 morti (33 cacciatori, 5 persone comuni) e 66 feriti (54 cacciatori, 12 persone comuni) umani durante la stagione di caccia 2012-2013.

cartello "attenzione caccia al cinghiale"

cartello “attenzione caccia al cinghiale”

Nella stagione venatoria 2011-2012 in Sardegna vi sono stati quattro morti e quattordici feriti, tutti cacciatori (ad eccezione di un pescatore di origine romena), dei quali uno (Domenico Molino, nelle campagne di Ovilò, Loiri Porto S. Paolo) ucciso in circostanze inquietanti per cause legate al mondo venatorio e un altro deceduto per infarto durante una battuta di caccia.    In tutta Italia 25 morti (24 cacciatori, 1 persona comune) e 70 feriti (59 cacciatori, 11 persone comuni).

Nella stagione venatoria 2010-2011 in Sardegna ci sono stati 4 morti, tutti cacciatori, e 11 feriti, dei quali 10 cacciatori e 1 persona comune, una ragazza che cercava funghi.  In tutta Italia ben 35 morti, dei quali 34 cacciatori e 1 persona comune, ben 74 feriti, dei quali 61 cacciatori e 13 persone comuni.

Il trend rispetto agli anni precedenti è in deciso aumento.

morti e i feriti fra gli altri animali in una stagione venatoria si stimano in centinaia di milioni.

Una vera strage, di umani e altri animali, così, per un divertimento.

Lega per l’Abolizione della CacciaGruppo d’Intervento GiuridicoAmici della Terra

 

 

 

incidente di caccia

incidente di caccia

 

Morti: Andrea Cadinu (12 anni, originario di Onifai, ma residente a Nuoro, colpito durante una battuta di caccia al cinghiale in svolgimento nei boschi di San Michele, Irgoli, NU); Paolo Serra (66 anni, di Arzachena, capocaccia d’una compagnia di caccia al cinghiale, colpito da un colpo partito dal proprio fucile mentre era alla posta nella macchia di Monti di Li Scopi, San Pantaleo, in agro di Arzachena, OT).

Feriti: Giancarlo Salis (51 anni, di Jerzu, nei canaloni boscosi dei Tacchi di Ulassai, OG); Stefano Cencetti (42 anni, comandante della Compagnia barracellare di Villa San Pietro, nelle campagne di Bacchixeddu di Pula, CA); Giovanni Raimondo Mele (62 anni, di Burgos, nelle campagne di So e’ Trancheri, fra Burgos ed Esporlatu, SS); Y.B. (50 anni, di Monserrato, ferito dal proprio fucile nelle campagne di Atzara, NU); Vincenzo Porcu (56 anni, poliziotto in pensione, colpito a una gamba da un proiettile di rimbalzo sparato dal proprio fucile nelle campagne di Montresta, SS); Nicolò Partis (28 anni, stato ferito al ginocchio da un colpo partito dal proprio fucile nelle campagna di Sibiola, nel Comune di Serdiana,CA).

 

 

 

Pernice sarda (Alectoris barbara)

Pernice sarda (Alectoris barbara)

 

da L’Unione Sarda on line, 10 dicembre 2012

Cacciatore ferito da compagno di battuta. L’incidente nelle campagne di Tertenia

Ennesimo incidente di caccia nell’Isola: un pensionato di Jerzu è rimasto ferito nelle campagne di Tertenia in località Serre mari.

L’incidente è avvenuto nel pomeriggio di domenica. L’anziano, 78 anni, è rimasto ferito al piede destro da una fucilata esplosa inavvertitamente da un compagno di battuta. L’uomo è stato subito soccorso e trasportato all’ospedale di Lanusei dove è tuttora ricoverato: le sue condizioni non sono gravi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale stazione che hanno accertato l’involontarietà del fatto. Il fucile è stato sequestrato.

 

(foto L.A.C., S.D., archivio GrIG)

 

  1. dicembre 10, 2012 alle 5:07 PM

    da La Nuova Sardegna on line, 10 dicembre 2012
    Pensionato ferito durante battuta di caccia.
    L’ennesimo incidente è avvenuto domenica nelle campagne di Tertenia. L’uomo è stato ricoverato all’ospedale di Lanusei: http://lanuovasardegna.gelocal.it/nuoro/cronaca/2012/12/10/news/pensionato-ferito-durante-battuta-di-caccia-1.6174474

  2. icittadiniprimaditutto
    dicembre 10, 2012 alle 5:56 PM

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  3. elena romoli
    dicembre 10, 2012 alle 7:22 PM

    C’è poco da commentare, se non un enorme, gigantesco: BASTA!

  4. dicembre 11, 2012 alle 11:33 am

    Reblogged this on Il blog di Fabio Argiolas.

  5. Marina
    dicembre 14, 2012 alle 9:43 PM

    NON VOGLIAMO LA CACCIA E SOPRATTUTTO NON VOGLIAMO CHE SIANO IN PERICOLO I NOSTRI CARI E I NOSTRI ANIMALI. NON VOGLIAMO CACCIATORI SUI NOSTRI TERRENI. http://www.avaaz.org/it/petition/Diritto_ad_essere_tutelati_di_fronte_a_gente_con_licenza_duccidere/?ffkUIcb&pv=0

  6. dicembre 23, 2012 alle 5:40 PM

    da L’Unione Sarda on line, 23 dicembre 2012
    Sarroch, cacciatore cade in un dirupo. Si frattura la gamba: soccorso dal 118.
    Un cacciatore è caduto e si è ferito ad una gamba sulle montagne di Sarroch. (http://www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/299174)

    Vincenzo Fuedda, di 40 anni, è stato soccorso, nella tarda mattinata, dal personale del 118 e del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico (Cnsas). Fuedda si trovava, durante una battuta di caccia al cinghiale, su un costone particolarmente impervio in località Vallada de Flumini Binu. Mentre seguiva il percorso è scivolato ed è caduto riportando una frattura scomposta alla gamba sinistra. I suoi compagni di battuta hanno chiamato il 118 il quale, trattandosi di una zona montuosa ha allertato immediatamente l’equipe in guardia attiva del Soccorso Alpino. La squadra ha raggiunto il ferito, stabilizzato dal personale del 118, ed ha effettuato il trasporto lungo il ripido costone sino all’ambulanza che ha provveduto poi al trasporto in ospedale dell’uomo.

    da La Nuova Sardegna on line, 23 dicembre 2012
    Cade e si frattura durante la battuta di caccia, interviene il soccorso alpino. L’incidente è avvenuto in un costone nelle montagne di Sarroch. Il ferito, che ha riportato una frattura scomposta, è stato tratto in salvo e portato all’ospedale: http://lanuovasardegna.gelocal.it/cagliari/cronaca/2012/12/23/news/cade-e-si-frattura-durante-la-battuta-di-caccia-interviene-il-soccorso-alpino-1.6243858

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: