Home > società > Italia, lacrime e sangue.

Italia, lacrime e sangue.


Il Governo Monti annuncia le nuove, ennesime, drastiche misure economiche per cercare di salvare l’Italia dalla bancarotta e dal conseguente disastro economico-sociale.  Era nelle prospettive e, soprattutto, nelle richieste delle Istituzioni europee e dei mercati finanziari internazionali.   Dà comunque un buon esempio proprio il Presidente del Consiglio Mario Monti con la rinuncia agli emolumenti connessi alla carica.

Misure eque, come in molti s’affannano a dire?  Che significa eque?  Le uniche misure veramente eque sarebbero quelle poste a carico di chi ha condotto l’Italia e gli italiani in questa situazione grazie a una politica di spaventosi sprechi di soldi pubblici e di spudorati privilegi in questi anni, a iniziare da Silvio Berlusconi e dalla sua corte di approfittatori.

Gli italiani hanno la tendenza ad avere la memoria corta, noi preferiamo rinfrescargliela.

Gruppo d’Intervento Giuridico

 

A.N.S.A., 5 dicembre 2011

Monti: vogliamo Europa integrata, non si divarichi: http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/economia/2011/11/25/visualizza_new.html_14008075.html

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/economia/2011/12/05/visualizza_new.html_10137228.html

 

da Il Corriere della Sera on line, 5 dicembre 2011

Le misure. Ici sulla prima casa ed estimi più alti . Via alle nuove pensioni, l’Irpef resta fuori: http://www.corriere.it/economia/11_dicembre_05/sensini-ici-pensioni_2565e114-1f0a-11e1-befb-0d1b981db5e8.shtml

Prima casa, torna l’Ici . Estimi catastali, più 60%. Aliquota dello 0,4%, lo 0,76% per gli altri fabbricati. Sulle seconde case si pagherà fino al 75% in più: http://www.corriere.it/economia/11_dicembre_05/prima-casa-torna-ici-pagliuca_7aab667c-1f09-11e1-befb-0d1b981db5e8.shtml

PREVIDENZA: CHE COSA CAMBIA. In pensione con 41 o 42 anni di lavoro contributivo per tutti. Donne, vecchiaia a 62 anni dal 2012. Niente aumenti legati all’inflazione oltre i 936 euro: http://www.corriere.it/economia/11_dicembre_05/comegna-pensione-41-42-anni-contributi_d355fc98-1f08-11e1-befb-0d1b981db5e8.shtml

 

Advertisements
  1. dicembre 5, 2011 alle 4:45 pm

    da L’Espresso on line, 5 dicembre 2011
    Manovra: cosa ne pensate?
    Colpite le pensioni e le case. Aumenterà l’Iva. Ridotti i costi delle Province. Niente tasse in più per chi guadagna oltre 75 mila euro l’anno e niente patrimoniale.
    Vota, punto per punto, le decisioni del governo Monti: http://espresso.repubblica.it/dettaglio/manovra-cosa-ne-pensate/2167879

    da La Nuova Sardegna on line, 5 dicembre 2011
    Manovra, il decreto salva-Italia: le reazioni in Sardegna: http://lanuovasardegna.gelocal.it/sardegna/2011/12/05/news/manovra-il-decreto-salva-italia-le-reazioni-in-sardegna-5376904

  2. dicembre 5, 2011 alle 4:51 pm

    QUALCUNO, PER NATALE REGALI AL PROF.MARIO MONTI UN BUON DIZIONARIO DELLA LINGUA ITALIANA PERCHE’ IMPARI IL VERO SIGNIFICATO DEL VOCABOLO “EQUITA'”!!!

    La cosa ancora più grave che i cattopiduistifascisti e i nazileghistirazzisti, che insieme hanno governato e portagto l’Italia sull’orlo del fallimento sono ancora gli stessi che hanno dettato l’agenda a Monti e che lui gioiosamente abbia scelto lo stesso palcoscenico, Porta a Porta, per rivolgersi agli Italiani.

    Ci deve spiegare dove sia la discontinuità col governo Berlusconi anche sotto il profilo formale.

  3. Claudia Basciu
    dicembre 5, 2011 alle 5:36 pm

    Purtroppo, chi ha messo gli italiani in queste condizioni sta ancora in Parlamento attraverso i suoi servi, Monti ha bisogno della fiducia per andare avanti e, d’altra parte, non può neppure fare in due giorni quello che non è stato fatto per quasi vent’anni. Bisogna riconoscere a quest’uomo e a Napolitano, il merito di averci restituito un briciolo di dignità e di credibilità anche a livello internazionale, non è roba da poco.

  4. mtb
    dicembre 5, 2011 alle 7:33 pm

    Se qualcuno aveva pensato di vedere tutti i ricconi in mutande dovrebbe andare da uno psichiatra.Siamo stati per anni un popolo di scherzetti e donnine,di ponti sullo stretto e di miracolosi neutrini che,gratis,ci regalano trafori ed autostrade,di facce siliconate,di scarpe taroccate per sembrare più alti,di peli cresciuti in testa per magia.Di comici che vivevano semplicemente ripetendo quello che “seriamente????”i politici dicevano.A nessuno piace pagare quando ha sempre pagato ma siamo in guerra e in ogni guerra quelli destinati a morire sono sempre i soldati semplici,pochi i graduati.Raramente un generale.

  5. Ciummo
    dicembre 6, 2011 alle 1:19 am

    Non un euro tagliato alle guerre, non un euro preso al vaticano…

    I politici fanno quello per cui vanno lì… cioè i loro interessi, da napolitano a berlusconi… magari quando gli italiani dimostranno davvero di essere un popolo, se mai lo sono stati, invece di una tifoseria calcistica; allora forse avranno un briciolo di dignità…

  6. lisa
    dicembre 6, 2011 alle 9:30 am

    Spesso chi è proprietario di una seconda o terza casa non di lusso, lo è soltanto perchè l’ha ereditata da genitori, che hanno lavorato senza fare un giorno di ferie.
    Queste case nè s afittano nè si vendono, lo Stato ce le sta espropriando!!!

  7. dicembre 6, 2011 alle 10:26 am

    Italiani che avete votato ‘ste persone tacete e campate… . So’ “povero et bisognoso” e me la passo benissimo. Guardate il blog walledellaluna e ne avrete le provole… . Giovanni da Walle.
    ra.

  8. Juri
    dicembre 6, 2011 alle 3:35 pm

    E lo scandalo delle frequenze TV regalate a Mediaset e RAI, invece di fare un’asta che avrebbe fruttato 4-5 miliardi di Euro (come avvenuto negli altri paesi europei e come avvenuto anche in Italia per le frequenze “telefoniche”)?
    Uno scandalo che diventa gigantesco se si pensa che recuperare la somma mancante si è deciso di diminuire le pensioni da 1000 Euro (eliminando l’adeguamento all’inflazione).
    Poi dobbiamo pure vedere le lacrimucce in conferenza stampa..

  9. dicembre 6, 2011 alle 5:40 pm

    ecco il testo del decreto-legge.

    da La Repubblica on line, 6 dicembre 2011
    Decreto “salva Italia”. Ecco il testo completo: http://download.repubblica.it/pdf/2011/unico_bollinato.pdf

    A.N.S.A., 6 dicembre 2011
    Bloccate 7 pensioni su 10, risparmi per 3,8 miliardi.
    ESCLUSIVA ANSA. In relazione tecnica, 11 miliardi da tasse sulla casa, 3,8 miliardi dalla prima: http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/economia/2011/11/25/visualizza_new.html_14008075.html

  10. Michele
    dicembre 6, 2011 alle 6:08 pm

    Poverino… speriamo che i 25.000€ al mese da senatore a vita che gli ha regalato napolitano a spese nostre gli bastino!

  11. dicembre 14, 2011 alle 5:31 pm

    Manovra Monti e Agenzia per la sicurezza nucleare
    Amici della Terra: una storia a lieto fine … per ora.

    Roma 14 dicembre 2011 – “Gli Amici della Terra prendono atto con soddisfazione che le preoccupazioni sul mantenimento delle condizioni di indipendenza dell’autorità di controllo nucleare, prontamente portate a conoscenza delle sedi istituzionali competenti, hanno trovato condivisione in Parlamento.

    Infatti, tra gli emendamenti predisposti dai relatori sul testo della manovra all’esame della Camera vi è quello che conferma all’ISPRA (l’Istituto per la protezione e la ricerca ambientale) le funzioni di controllo sulla sicurezza nucleare e sulla radioprotezione.

    Tali funzioni, che avrebbero dovuto essere svolte dall’Agenzia per la sicurezza nucleare, istituita dalla legge che prevedeva il rilancio del nucleare in Italia, ma di fatto mai nata ed assai opportunamente soppressa dal decreto legge 201/2011, erano ora destinate, secondo il decreto medesimo, ad essere incorporate dal Ministero dello sviluppo economico. Questa soluzione, in considerazione delle attribuzioni più generali di tale Ministero, si sarebbe posta in netto contrasto con il principio che vuole l’autorità di controllo indipendente da ogni istanza connessa alla produzione, principio sancito tra l’altro dalle direttive comunitarie in materia.

    I controlli sulla sicurezza nucleare sono affidati da ormai quasi venti anni all’ISPRA o alle Agenzie per la protezione dell’ambiente che lo hanno preceduto (ANPA ed APAT). L’ISPRA ha continuato a svolgerli sino ad oggi, essendo rimasta sulla carta la nuova Agenzia alla quale avrebbero dovuto essere trasferiti.

    La conferma delle funzioni di controllo all’ISPRA, oltre a garantire appieno il rispetto del principio di indipendenza del’autorità di controllo, rappresenta la conseguenza più diretta ed immediata della soppressione dell’Agenzia mai nata; consente il migliore impiego delle competenze specifiche ancora esistenti in Italia ed assicura, a differenza di ogni altra soluzione, l’effettiva assenza di ogni maggiore onere per la finanza pubblica.

    Va, però, rilevato il carattere di transitorietà che l’emendamento predisposto dai relatori ancora attribuisce all’affidamento dei compiti all’ISPRA. Al riguardo, non possiamo che auspicare che i provvedimenti successivi trasformino al più presto in definitivo tale affidamento, evitando di perpetuare uno stato di incertezza che la previsione del trasferimento delle funzioni di controllo alla nuova Agenzia, ora soppressa, ha inevitabilmente generato nell’Istituto”.

    Amici della Terra (FoE Italy)
    Direzione nazionale
    Via Torre Argentina 18
    00186 Roma
    Tel 39 06 6868289 – 066875308
    Fax 68308610
    website: http://www.amicidellaterra.it

  12. dicembre 29, 2011 alle 2:33 pm

    e l’ISTAT certifica la crisi economico-sociale: 1 italiano su 4 è a rischio povertà. Ricordiamoci sempre chi è stato al governo fino a poche settimane fa e ci ha portato in questa situazione.

    A.N.S.A., 29 dicembre 2011
    Poverta’ o esclusione, un italiano su 4 rischia. Indagine Istat sul 2010: http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/economia/2011/11/24/visualizza_new.html_18317060.html

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: