Home > caccia > Caccia in Sardegna, stagione 2011-2012, morti e feriti (12).

Caccia in Sardegna, stagione 2011-2012, morti e feriti (12).


manifesto anticaccia (La Lupus in Fabula)

Ancora un aggiornamento della contabilità dei morti e feriti umani durante la stagione di caccia 2011-2012 in Sardegna.  Finora siamo a tre morti e dodici feriti, tutti cacciatori con l’eccezione di un pescatore di origine romena. In realtà quattro morti e dodici feriti, visto che un altro cacciatore (Domenico Molino, nelle campagne di Ovilò, Loiri Porto S. Paolo) è stato ucciso in circostanze inquietanti, quasi certamente per cause legate al mondo venatorio. Un altro cacciatore è deceduto per infarto durante una battuta di caccia.

Nella stagione venatoria 2010-2011 in Sardegna ci sono stati 4 morti, tutti cacciatori, e 11 feriti, dei quali 10 cacciatori e 1 persona comune, una ragazza che cercava funghi.  In tutta Italia ben 35 morti, dei quali 34 cacciatori e 1 persona comune, ben 74 feriti, dei quali 61 cacciatori e 13 persone comuni.   Il trend negli ultimi 3 anni è in deciso aumento.  I morti e i feriti fra gli altri animali in una stagione venatoria si stimano in centinaia di milioni.

Lega per l’Abolizione della Caccia, Gruppo d’Intervento Giuridico, Amici della Terra

 

Morti:  Maurizio Tasini (40 anni, di Cagliari, nelle campagne di Quartucciu), Dino Silesu (63 anni, di Marrubiu, nei boschi alle pendici del Monte Arci), Alessandro Cossu (50 anni, di Laconi, nelle campagne del paese).

Feriti:  Mario Pirina (41 anni, di Arzachena, a Stazzu Lu Palazzu, Arzachena), Manlio Palmas (63 anni, di Ussana, nell’agro di Donori), Luigi Dasara (58 anni, di Luogosanto, nell’agro del paese), Marco Farina (36 anni, di Quartucciu, nelle campagne di Sinnai), Pietro Fancello (72 anni, di Talana, nei boschi fra Villagrande Strisaili e Talana), Antonello Benizzi (60 anni, di Iglesias, nei boschi fra San Benedetto e S. Angelo), cacciatore di cui non sono state riportate le generalità (64, di Serramanna, nelle campagne fra Villacidro e Vallermosa), Antonio Padedda (36 anni, di Bolotana, nei boschi dei Castula, Bolotana, ferito da un cinghiale), Ion Bocur (34 anni, pescatore di origine romena, sul Lago del Liscia, Luras), Vincenzo Piccioni (38 anni, di Baunei, nelle campagne di Triei), Antonio Scattino (54 anni, di Quartu S. Elena, nelle campagne di San Vito), Angelo Lussu (64 anni, di Burcei, nei boschi fra Burcei e Villasalto).

 

Pernice sarda (Alectoris barbara)

da La Nuova Sardegna, 23 gennaio 2012

È grave. A Burcei un uomo cade in dirupo di 15 metri e si salva. Cacciatore incornato da un toro durante una battuta al cinghiale. Gian Carlo Bulla

SAN VITO. Un toro è andato a caccia di…cacciatori e ha centrato al basso ventre Antonio Scattino, 54 anni, di Quartu Sant’Elena. A soccorrerlo mentre rischiava di morire dissanguato, sono stati i compagni di battuta che sono riusciti a fare allontanare il toro evitando che infierisse ancora. Antonio Scattino è stato trasportato all’ospedale San Marcellino di Muravera dove è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico che è durato alcune ore. La prognosi è riservata, ma le sue condizioni starebbero migliorando. Nel pomeriggio è iniziata la caccia al toro alla quale hanno preso parte i carabinieri della stazione di San Vito e del nucleo operativo e radiomobile della compagnia del Sarrabus guidati dal capitano Federico Lojacono e dal maresciallo Angelo Padiglia che assieme agli agenti del corpo forestale e di vigilanza ambientale della stazione di Muravera hanno effettuato una battuta a vasto raggio. Del toro, tuttavia, non è stata trovata traccia. I militari dovranno accertare anche a chi appartiene l’animale. Ieri un altro cacciatore, Angelo Lussu, 64 anni, di Burcei, è caduto in un burrone di quindici metri tra Villasalto e Burcei. Per salvarlo sono intervenuti i vigili del fuoco che lo hanno recuperato imbragandolo su una barella. Ricoverato all’ospedale di Muravera in gravi condizioni, non è in pericolo di vita.

 

(foto La Lupus in Fabula, L.A.C.)

  1. gennaio 23, 2012 alle 5:38 PM

    da La Nuova Sardegna on line, 23 gennaio 2012
    Cacciatore incornato da un toro durante una battuta al cinghiale: http://lanuovasardegna.gelocal.it/sardegna/2012/01/23/news/cacciatore-incornato-da-un-toro-durante-una-battuta-al-cinghiale-5563524

    da L’Unione Sarda on line, 23 gennaio 2012
    San Vito, incornato da un toro cacciatore di Quartu grave all’ospedale: http://www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/250928

    Villasalto, cacciatore finisce nel burrone. Salvo dopo l’intervento dei vigili del fuoco: http://www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/250927

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: