Home > difesa del territorio > Il piano di lottizzazione di Is Molas (Pula) è morto e sepolto da anni.

Il piano di lottizzazione di Is Molas (Pula) è morto e sepolto da anni.


Sardegna, paesaggio agrario

 

 

Le associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra hanno inoltrato (19 novembre 2011) al Comune di Pula e alla Direzione generale regionale della pianificazione e della vigilanza edilizia una specifica richiesta di informazioni a carattere ambientale e adozione degli opportuni provvedimenti riguardo al noto progetto di ampliamento dell’intervento turistico-edilizio di Is Molas (Pula, CA).

La Is Molas s.p.a. (Gruppo Colaninno) è intenzionata a realizzare altre residenze private e strutture ricettive per più di 300 mila metri cubi di volumetrie (che andrebbero a sommarsi ai circa 100 mila metri cubi gà presenti), campi da golf, servizi sportivi, prelevamenti idrici, ecc. dopo lunghe e travagliate vicissitudini – comprensive di una procedura di infrazione comunitaria per non corretta applicazione della normativa sulla valutazione di impatto ambientale – che hanno visto sempre in prima fila le associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra per contrastare la forte speculazione immobiliare.

Con la deliberazione Giunta regionale 3 febbraio 2011, n. 5/22 si è concluso il procedimento complessivo di valutazione di impatto ambientale, ma rimangono aspetti di evidente illegittimità sotto il profilo urbanistico: in primo luogo, l’originaria convenzione di lottizzazione è stata sottoscritta fra la Is Molas s.p.a. e il Comune di Pula in data 7 luglio 1975 (rep. n. 63/75) e ha perso efficacia con il decorso del termine decennale fin dal 1985, come da legge (art.16, comma 5°, della legge n.1150/194 e s.m.i.), giurisprudenza costante e medesima previsione convenzionale (art. 11).

Le parti ineseguite del piano di lottizzazione non possono, quindi, essere realizzate.

Gheppio (Falco tinnunculus)

Inoltre, per giurisprudenza costante, eventuali successive varianti devono vedere il necessario coinvolgimento di tutti gli “aventi causa” della Ditta lottizzante, cioè gli acquirenti delle residenze stagionali riuniti nel Consorzio di Is Molas, in realtà mai coinvolti.

I tre atti integrativi (13 ottobre 2000, 28 gennaio 2005, 23 maggio 2006) della convenzione di lottizzazione originaria stipulati fra la Is Molas s.p.a. e Il Comune di Pula sono, quindi, illegittimi, essendo intervenuti quando la convenzione originaria e il relativo piano di lottizzazione erano morti e sepolti da 15 anni e non avendo previsto il necessario coinvolgimento degli acquirenti facenti parte del Consorzio (obbligatorio) di Is Molas.

Il progetto con le casette pseudo-nuragiche dei Teletubbies dell’archistar Massimiliano Fuksas probabilmente dovranno aspettare ancora.

Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra

 

corso d'acqua nel bosco

(foto S.D., archivio GrIG)

  1. novembre 20, 2011 alle 3:42 pm

    da Sardegna 24, 20 novembre 2011
    Is Molas, lottizzazione scaduta. La denuncia degli ambientalisti del Gruppo d’intervento giuridico: il progetto da 300mila metri cubi non è in regola. (http://www.sardegna24.net/regione/is-molas-lottizzazione-scaduta-1.40785)

    Un progetto con casette pseudo-nuragiche firmato dall’archistar Massimiliano Fuksas. E’ quello previsto a Pula da Is Molas s.p.a., strutture ricettive per almeno 300mila metri cubi, ma la lottizzazione è scaduta. Per questo le associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra hanno inoltrato ieri al Comune e alla Direzione generale regionale della pianificazione e della vigilanza edilizia una specifica richiesta di informazioni a carattere ambientale e adozione degli opportuni provvedimenti riguardo al noto progetto di ampliamento dell’intervento turistico-edilizio di Is Molas.
    Il progetto. La Is Molas s.p.a. (Gruppo Colaninno) è intenzionata a realizzare altre residenze private e strutture ricettive per più di 300 mila metri cubi di volumetrie (che andrebbero a sommarsi ai circa 100 mila metri cubi gà presenti), campi da golf, servizi sportivi, prelevamenti idrici, ecc. dopo lunghe e travagliate vicissitudini – comprensive di una procedura di infrazione comunitaria per non corretta applicazione della normativa sulla valutazione di impatto ambientale – che hanno visto sempre in prima fila le associazioni ecologiste Gruppo d’Intervento Giuridico e Amici della Terra per contrastare la forte speculazione immobiliare. A febbraio, ricordano gli ambientalisti, si è concluso il procedimento complessivo di valutazione di impatto ambientale, ma rimangono aspetti di evidente illegittimità sotto il profilo urbanistico. Si tratta infatti di una lottizzazione scaduta, la convenzione è stata sottoscritta fra la Is Molas s.p.a. e il Comune di Pula nel 1975 e ha perso efficacia con il decorso del termine decennale fin dal 1985, come da legge (art.16, comma 5°, della legge n.1150/194 e s.m.i.), giurisprudenza costante e medesima previsione convenzionale (art. 11). Le parti ineseguite del piano di lottizzazione non possono, quindi, essere realizzate.
    Inoltre, eventuali successive varianti devono vedere il necessario coinvolgimento di tutti gli “aventi causa” della Ditta lottizzante, cioè gli acquirenti delle residenze stagionali riuniti nel Consorzio di Is Molas, in realtà mai coinvolti. I tre atti integrativi (13 ottobre 2000, 28 gennaio 2005, 23 maggio 2006) della convenzione di lottizzazione originaria stipulati fra la Is Molas s.p.a. e Il Comune di Pula sono, quindi, illegittimi, essendo intervenuti quando la convenzione originaria e il relativo piano di lottizzazione erano morti e sepolti da 15 anni e non avendo previsto il necessario coinvolgimento degli acquirenti facenti parte del Consorzio (obbligatorio) di Is Molas.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: