Home > società > Votiamo SI contro il “legittimo impedimento”, la legge sia davvero uguale per tutti!

Votiamo SI contro il “legittimo impedimento”, la legge sia davvero uguale per tutti!


Roma, S. Pietro in Vincoli, Mosè (Michelangelo Buonarroti, 1513-1515)

 

 

 

Il quarto quesito referendario del 12 e 13 giugno 2011 riguarda il controverso “legittimo impedimento” e nel dettaglio l’abrogazione della legge 7 aprile 2010, n. 51 in materia di legittimo impedimento del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei Ministri a comparire in udienza penale: “Volete voi che siano abrogati l’articolo 1, commi 1, 2, 3, 5 e 6, nonché l’articolo 2, della legge 7 aprile 2010, n. 51, recante Disposizioni in materia di impedimento a comparire in udienza?”.

La legge sul cosiddetto legittimo impedimento è da annoverarsi tra le leggi ad personam – 37 per l’esattezza – che, dal 1994 ad oggi sono state varate dal centro-destra favorendo di fatto la posizione processuale del premier Silvio Berlusconi, delle sue aziende e dei suoi stretti collaboratori. Nonostante questa assoluta vergogna, che non ha riscontro in nessun Paese civile, il partito-azienda del Cavaliere, che può contare ormai sull’apporto permanente dei “padani”, allargato a un manipolo di deputati pronti a tutto pur di rimanere incollati alle poltrone (i cosiddetti “responsabili”), ha approvato alla Camera la legge sul processo breve, compresa una norma che accorcia i tempi di prescrizione per gli incensurati, la 38esima “legge vergogna”.

Il quesito sul legittimo impedimento chiede ai cittadini di abrogare i due articoli che compongono la norma sul legittimo impedimento per le prime cinque cariche dello Stato (Capo dello Stato, presidenti di Senato e Camera, premier e presidente della Corte Costituzionale). L’abrogazione dei due articoli porterebbe alla cancellazione dell’intera norma.

La norma introdotta nel 2010, e che gli organizzatori del referendum vorrebbero eliminare, consente alle alte cariche dello Stato di autocertificare il proprio impedimento a presentarsi in udienza in caso di impegni istituzionali.

La Corte Costituzionale ha poi disposto che l’impedimento venga stabilito comunque da un giudice. Il giudice potrà però difficilmente negare l’impedimento in caso di incontri internazionale, consigli dei ministri, incontri istituzionali e così via.

Così facendo le cariche dello Stato potrebbero continuare a rinviare la loro presenza ai dibattimenti e ai processi e rimandare i loro appuntamenti con la giustizia:

  • chi vuole mantenere la legge così come è ora, e quindi mantenere integra la possibilità delle alte cariche dello Stato di invocare il legittimo impedimento, deve votare No
  • chi vuole eliminare la norma del legittimo impedimento ed evitare che le cariche dello Stato rinviino i processi a loro carico deve votare Sì

Perché bisogna votare sì al referendum per l’abolizione del legittimo impedimento?

Perché la legge è uguale per tutti, anche per Silvio Berlusconi.  Quando smette di esserlo è segno che non c’è più democrazia.

Roma, Pantheon

Perché se chi governa un paese è accusato di un crimine ha il diritto e il dovere di difendersi. Ma nel processo non dal processo.

Perché se al governo c’è un mascalzone i cittadini devono saperlo subito. Non dopo che ha lasciato il governo, quando il danno è già stato fatto.

Perché chi sta al governo deve fare leggi che servono al Paese e ai cittadini. Non a se stesso.

Perché assumere cariche pubbliche è una responsabilità che impone comportamenti trasparenti. Non un privilegio che regala l’impunità ai potenti.

Perché è una legge iniqua e ingiusta. Ma noi possiamo cancellarla.

Perché è il solo modo democratico per  dimostrare che la maggioranza degli italiani non vuole più Silvio Berlusconi al governo e per mandarlo a casa subito.

Gruppo d’Intervento Giuridico

(foto da mailing list sociale, S.D., archivio GrIG)

  1. Al momento, non c'è nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: